Notizie

18 giugno 2018

Santi Marco e Marcelliano
HomeNotizieViaggiatori sulla terra di Dio
Ambiente

Viaggiatori sulla terra di Dio

12a Giornata Custodia del Creato

È stato elaborato dai Vescovi di tre Commissioni (Problemi sociali, lavoro, giustizia e pace; Ecumenismo e dialogo; Cultura e Comunicazioni sociali) il Messaggio per la 12ª Giornata Nazionale per la Custodia del Creato (1° settembre). Quest’anno la celebrazione nazionale sarà ospitata dalla diocesi di Gubbio e si svolgerà domenica 3 settembre. Il tema scelto “’Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo’ (Gen. 28, 16). Viaggiatori sulla terra di Dio”, richiama lo stupore di Giacobbe nello scoprire la terra di Carran come luogo di presenza del Signore. “Proprio nel gesto creativo che ci colloca sulla terra, donandocela come giardino da coltivare e custodire” ha la sua prima espressione la misericordia di Dio, scrivono i Vescovi. Una terra che gli esseri umani abitano “come viaggiatori” e che percorrono in pellegrinaggio o in scoperta, laddove la mobilità “ha permesso all’umanità di crescere nelle relazioni e nei contatti”. Nel 2017, proposto alla comunità internazionale come anno del turismo sostenibile, il Messaggio invita “a far crescere un turismo autenticamente sostenibile, capace cioè di contribuire alla cura della casa comune e della sua bellezza” perché “siamo viaggiatori su una terra che è di Dio e che come tale va amata e custodita”.

19 maggio 2017

Agenda »

Lunedì 18 Giugno 2018
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
MER 27
GIO 28
VEN 29
SAB 30
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport Progetto Jubimed 2025: riunione tecnica di lavoro(Roma-CEI, 18 giugno 2018, ore 10-13)
Questo ufficio nazionale convoca il secondo incontro per il Progetto Jubimed 2025 per il giorno lunedì 18 giugno 2018, dalle ore 10 alle ore 13 (seguirà il solito catering offerto per chi lo desidera).