HomeNotizieLa Caritas per Haiti, continuità d’impegno
Solidarietà

La Caritas per Haiti, continuità d’impegno

Caritas
Quattro anni fa il terremoto del 12 gennaio 2010 sconvolgeva Haiti, provocando la morte di oltre 200 mila persone. Sin dai primi giorni dopo il sisma Caritas Italiana è stata accanto alla popolazione e alla Chiesa locale, scegliendo di orientare il proprio intervento a partire dai soggetti più vulnerabili. Oggi l’azione prosegue secondo alcune linee prioritarie:
1. sostegno agli organismi della Chiesa locale, in una visione di cooperazione solidale tra Chiese sorelle: Caritas Italiana accompagna le attività di Caritas Haiti in tutte le diocesi del Paese. Si tratta della volontà – espressa dai vescovi italiani – di impegnarsi nel lungo periodo, con un contributo in termini di accompagnamento e rafforzamento dei legami.
2. Sostegno allo sviluppo socio-economico, per promuovere una progressiva autonomia delle comunità coinvolte nei progetti.
3. Rafforzamento della struttura organizzativa dei partner locali, per migliorarne le capacità proprie di pianificazione e di gestione, così valorizzare le risorse e le capacità presenti nel Paese, specialmente attraverso l’analisi da parte delle organizzazioni locali di potenzialità presenti nelle comunità.
4. Sostegno all’educazione. Caritas Italiana sostiene non solo la formazione dei giovani, dei bambini e degli insegnanti, ma anche lo sviluppo di attività che possano assicurare dei ricavi stabili capaci di sostenere l’accesso all’educazione nelle comunità.
5. Attenzione continua alle urgenze. Ad Haiti è necessario tenere conto di un sostegno incessante alle urgenze, al fine di garantire i servizi essenziali alla popolazione.
08 Gennaio 2014

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.