HomeNotizieEducazione e cura del creato: nuovi progetti di sviluppo
8xmille

Educazione e cura del creato: nuovi progetti di sviluppo

Burkina Faso

Sono stati resi noti i dati relativi alla riunione del Comitato per gli interventi caritativi a favore del Terzo Mondo tenutasi venerdì 16 e sabato 17 novembre a Roma, presso la sede CEI di via Aurelia 468. Sono stati approvati 109 progetti, per i quali saranno stanziati € 13.116.270 così suddivisi: € 8.818.804 per 43 progetti in Africa; € 1.559.526 per 40 progetti in America Latina; € 2.345.188 per 24 progetti in Asia; € 362.752 per 1 progetto in Medio Oriente; ed € 30.000 per 1 progetto in Est Europa.

Tra i progetti più significativi quattro sono in Africa. Il primo, in Benin, per un piano di rimboschimento dei terreni finalizzato alla tutela delle risorse naturali della diocesi di Kandi, per garantire alla popolazione la disponibilità di legname. È prevista anche la costruzione un garage da adibire a magazzino e  di un pozzo. Un secondo progetto, biennale, è in Burkina Faso, per attività formative rivolte a 250 giovani artigiani e contadini per favorire micro-imprese generatrici di reddito. Il progetto è promosso dal CESAO, istituzione di appoggio allo sviluppo fondata in Burkina nel 1960 dai Missionari Bianchi, e si appoggerà ad un terreno di 7 ettari dotato di refettorio, camere e sale polivalenti, dove  si terranno le lezioni. Il terzo progetto sarà realizzato in Etiopia e coinvolgerà 17 centri professionali in 11 diverse località: saranno coinvolti 5.960 studenti (per la metà donne) per imparare la lavorazione dei metalli e del legno, a fare gli elettricisti, i grafici, i meccanici d’auto e i parrucchieri. Il quarto progetto sarà finanziato nel Mali, per sostenere le comunità agricole femminili di 7 villaggi nell’area di Mopti. Saranno organizzati incontri formativi e sarà incentivata l’imprenditorialità femminile.

Tra i progetti asiatici più interessanti ce ne sono due che saranno realizzati in India. Il primo, nella Diocesi di Kumbakonam, assicurerà l’accesso al sistema scolastico nazionale ai bambini più indigenti, attraverso la costruzione e l’equipaggiamento di un scuola. Il secondo progetto è per incentivare ecologia integrale e sviluppo sostenibile nei villaggi comunitari, attraverso la formazione e la cura di progetti pilota nelle fattorie. In Vietnam, invece, la Diocesi di Vinh realizzerà cinque sistemi di purificazione dell’acqua da installare in altrettante parrocchie e comunità per migliorare le condizioni di vita della popolazione locale, garantendo l’accesso all’acqua potabile.

Segnaliamo infine un progetto che sarà realizzato in America Latina, nel Salvador, per il completamento di una clinica ambulatoriale a Chalatenango. La struttura prevede locali per visite specialistiche, pre-sala e sala operatoria, stanze pre e post intervento, stanze per la degenza con bagno, zona alloggio per le Hermanas Franciscanas de la Inmaculada Conception (le suore cui è affidato il centro) e per il personale sanitario.

Dall’inizio del 2018 ad oggi sono stati approvati 818 progetti per un valore complessivo di € 119.868.618.

22 novembre 2018

Agenda »

Sabato 15 Dicembre 2018
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 30
LUN 31
MAR 01
MER 02
GIO 03
VEN 04
SAB 05
DOM 06
LUN 07
MAR 08
Il nuovo organismo dell´UCN è affidato al coordinamento di don Salvatore Soreca e don Giorgio Bezze. e ha come membri  il Prof. Michele Aglieri, Sr. Giancarla Barbon, Dott.ssa Katia Bolelli, Dott.ssa Anna Teresa Borrelli, don Andrea Cavallini, don Luigi Donati Fogliazza, don Maurizio Mirai, Prof. Don Ubaldo Montisci, P. Rinaldo Paganelli e Dott.ssa Avv. Angela Pesce.Fra i suoi obiettivi:a) proseguire il monitoraggio delle principali iniziative italiane in campo formativo, anche mediante l’utilizzo e l’arricchimento del portale www.formazionecatechisti.it;b) sostenere le realtà diocesane e associative con la stesura e la pubblicazione di un Vademecum per la formazione che recepisca gli studi più aggiornati in materia, nonché la disponibilità a interventi sul territorio per rileggere l’impostazione delle prassi formative;c) proporre nell’autunno 2019 una sessione di formazione rivolta ai direttori UCD e ai referenti formativi delle diocesi, delle regioni e delle realtà associative, con particolare attenzione a quegli ambiti in cui non è già attiva un’esperienza analoga (p. es.: i rapporti tra catechesi e altre azioni ecclesiali, la costruzione di un itinerario; le resistenze consce o inconsce alla formazione; i nuovi scenari della formazione degli adulti);d) formulare proposte circa la costituzione di un Settore UCN stabile dedicato alla formazione.