Comunicazione , Cultura

Indirizzo di Saluto del Presidente della CEI al Santo Padre all’inizio dell’Oratorio Resurrexi

Indirizzo di Saluto del Presidente della CEI al Santo Padre all’inizio dell’Oratorio Resurrexi
Beatissimo Padre,
a nome dei Vescovi italiani, riuniti in questi giorni in Assemblea Generale, La ringrazio vivamente per aver accolto l’invito a questo Oratorio sacro sul tema della Risurrezione, voluto e seguito dalla Segreteria Generale della Conferenza Episcopale Italiana, scritto dal poeta Roberto Mussapi e dal maestro Alberto Colla ed eseguito dall’orchestra e dal coro dell’Arena di Verona e dai cori di voci bianche «A.Li.Ve.» e «Benjamin Britten».

Sono ancora impresse nella nostra memoria le parole che Ella ha voluto rivolgere a noi Vescovi e a tutti partecipanti al Convegno ecclesiale nazionale di Verona nello scorso mese di ottobre. In quella occasione Vostra Santità ci ha offerto una meravigliosa meditazione sull’«esistenza cristiana fondata nel Battesimo», nella quale l’io «viene liberato dal suo isolamento» e «inserito in un nuovo soggetto più grande»: il Cristo Risorto. In Lui tutti noi siamo «uno» (Gal 3,28).
Conosciamo la Sua grande sensibilità per la musica e le altre espressioni dell’arte e il significato che Ella attribuisce alla “bellezza” in ordine alla credibilità del cristianesimo. «La bellezza – Lei ha scritto in un suo profondo saggio dedicato al tema dell’“estetica della fede” – ci mette in relazione con la forza della verità. Io ho espresso sovente la mia convinzione che la vera apologia del cristianesimo, ovvero la prova più persuasiva della sua verità, contro ogni negazione, sono da un lato i santi, dall’altro la bellezza che la fede è stata in grado di generare». E concludeva: «Affinché oggi la fede possa crescere dobbiamo facilitare a noi stessi e alle persone in cui c’imbattiamo l’incontro con i santi, il contatto con il bello» (J. Ratzinger, In cammino verso Gesù Cristo, San Paolo 2004, 32). In quel medesimo saggio Ella citava un episodio della sua vita, che ben si accorda con l’occasione che ci vede riuniti questa sera: «Resta per me indimenticabile – raccontava Lei, Santo Padre – l’esperienza rappresentata dal concerto di musiche di Bach diretto da Leonard Bernstein a Monaco di Baviera dopo la precoce scomparsa di Karl Richter. Ero seduto accanto al vescovo evangelico Hanselmann. Quando l’ultimo accordo d’una delle grandi Thomas-Kantor-Kantaten si spense trionfalmente, ci guardammo l’un l’altro e non potemmo fare a meno di commentare: “Ascoltando questa musica si capisce che la fede è vera”. In quelle armonie era presente una così straordinaria forza di realtà, che ormai non più per deduzione razionale, ma attraverso il sussulto del cuore si capiva che tutto quello non poteva avere origine dal nulla, ma nasceva dalla forza della verità che si attualizza nell’ispirazione del compositore» (ibid., 31).

La ricerca della Verità, attraverso anche i percorsi della bellezza, rappresenta un capitolo importante del nostro “Progetto culturale orientato in senso cristiano”, che ha ispirato la committenza dell’Oratorio ora proposto, ma anche la proposta di numerosi altri momenti artistici che hanno animato le giornate del 4° Convegno ecclesiale nazionale a Verona.
Questa occasione ci è gradita per porgere in modo corale a Vostra Santità gli auguri per il Suo recente compleanno, che ha preceduto di tre giorni un altro anniversario decisivo della Sua vita: l’elezione al Pontificato poco più di due anni orsono. La ringraziamo, Santità, della Sua premurosa sollecitudine nei confronti di noi Vescovi, dei fedeli delle nostre Diocesi e dell’intera nostra Nazione. Noi Le assicuriamo la nostra preghiera e la nostra filiale devozione. Ci benedica tutti e ci porti nel Suo cuore.

 
S.E. Mons. Angelo Bagnasco

23 Maggio 2007

Agenda »

Giovedì 30 Giugno 2022
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
MER 13
GIO 14
VEN 15
SAB 16
DOM 17
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Progetto formativo "Camici Gialli"
Corso a livello nazionale per la formazione iniziale di formatori al volontariato spirituale e relazionale nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie. Il Corso è rivolto a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni.L´obiettivo è quello di preparare formatori nel progetto “Camici gialli”, per la promozione della presenza di giovani volontari di animazione spirituale negli ospedali sotto la guida delle cappellanie di riferimento.Scarica la scheda del progettoIscriviti online
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Congresso Nazionale "Il futuro dei sostegni. Dagli standard alla qualità di vita"
Per saperne di più: www.sidin.org
Ufficio Catechistico Nazionale Convegno Nazionale dei Direttori UCD