HomeNotizieSant'Angelo dei Lombardi, il Papa nomina il nuovo Arcivescovo

Sant'Angelo dei Lombardi,
il Papa nomina il nuovo Arcivescovo

duomo-santangelo-dei-lomba
Il Rev.do Pasquale Cascio è nato a Castelcivita, provincia di Salerno e diocesi di Teggiano-Policastro, il 29 novembre 1957, secondo di quattro figli.
Entrato nel Seminario diocesano ha seguito la formazione per il presbiterato, prima al Seminario “Pio XI” di Salerno, e poi, come alunno dell’Almo Collegio Capranica di Roma, seguendo i corsi di filosofia e di teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e conseguendo la Licenza in Sacra Scrittura al Pontificio Istituto Biblico.
È stato ordinato sacerdote il 23 luglio 1983 per la diocesi di Teggiano-Policastro.
Dopo l’ordinazione sacerdotale ha ricoperto i seguenti incarichi e uffici pastorali: Docente presso l’Istituto di Scienze Religiose di Teggiano (1988-2007); dal 1984: Parroco di S. Giovanni Battista in Terranova di Sicignano degli Alburni; dal 1991: Parroco anche di San Nicola in Controne; Vicario Foraneo per la zona degli Alburni; Direttore dell’Ufficio tecnico diocesano; Membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Consultori.

Inoltre, è docente di Sacra Scrittura presso l’Istituto Teologico di Basilicata a Potenza, presso il Seminario Metropolitano “Giovanni Paolo II” a Salerno, e in passato anche all’Istituto Superiore di Scienze Religiose in Vallo della Lucania.

27 Ottobre 2012

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.