HomeNotizie
Sport

Ripensare insieme lo sport del futuro

grecia (2)

È in corso ad Olimpia, in Grecia, fino al 14 novembre, il simposio dal titolo “Epos, Ethos, Paideia, Polis: ripensare insieme lo sport del futuro”. Riflettere sull’evoluzione che il mondo dello sport sta vivendo e cercare nuove strategie per sostenere e rilanciare lo sport di domani è l’obiettivo dell’iniziativa promossa dall’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana, in collaborazione con la Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport, e con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la Cultura, del Dicastero Laici, Famiglia e Vita e dalla Fondazione Scholas Occurrentes.
“Lo sport – spiegano gli organizzatori – sta vivendo un periodo di trasformazioni profonde, che la pandemia di Covid19 ha accelerato e amplificato. Il Simposio intende offrire l’occasione di dialogo e confronto tra la Chiesa e il mondo dello sport a partire da una riflessione condivisa su quattro parole dal sapore antico (Epos, ethos, paideia, polis) che possono definire strategie per riportare lo sport dai limiti dello spettacolo ai confini dell’educazione alla vita bella, buona e felice”.
All’incontro, che si tiene nella culla dello sport, partecipano rappresentanti di Federazioni Sportive nazionali, della Giunta Coni, della Scuola dello Sport, di Associazioni sportive nazionali di ispirazione cristiana e non. “Come Papa Francesco ci ha ricordato più volte – concludono i promotori dell’iniziativa – quello che si sta aprendo è il tempo delle alleanze: nessuno si salva da solo”.

12 Novembre 2021

Agenda »

Lunedì 06 Dicembre 2021
LUN 06
MAR 07
MER 08
GIO 09
VEN 10
SAB 11
DOM 12
LUN 13
MAR 14
MER 15
GIO 16
VEN 17
SAB 18
DOM 19
LUN 20
MAR 21
MER 22
GIO 23
VEN 24
SAB 25
DOM 26
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 31
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Gruppo Progettazione
Il Gruppo Progettazione riunisce collaboratori dell´Ufficio Nazionale per la pastorale della salute per poter “pensare e progettare” la Pastorale della salute in Italia tenendo conto dell’attuale situazione del nostro Paese e delle indicazioni che ci giungono dai nostri Pastori. Il Gruppo è composto da 10 consultori “esperti” a vario titolo.