HomeNotizie
Congresso Eucaristico

Per la sete dei poveri

mensa

La Chiesa “non ha muscoli da esibire, ma piccole anfore da portare, anfore comunque capaci di dissetare la sete dei poveri nel corpo e nello spirito”. Le parole pronunciate dal Cardinale Bagnasco nell’omelia della Messa d’apertura del Congresso Eucaristico, giovedì sera, venerdì si fanno esperienza viva per le 46 delegazioni che, dopo aver celebrato l’Eucarestia nella Cattedrale, si riversano per tutta la città di Genova verso i luoghi in cui quotidianamente le 14 opere di misericordia spirituale e corporale si fanno vita cristiana vissuta.
Dalle carceri di Marassi e Pontedecimo agli ospedali Gaslini, Galliera e San Martino; dalle numerose mense per i poveri ai diversi centri di accoglienza per rifugiati, ragazze madri e anziani; dalle case famiglia alle comunità di recupero per tossicodipendenti: dopo la preghiera e il mandato missionario del Cardinale Bagnasco, insieme ai volontari genovesi anche i delegati di tutta Italia si recano nei luoghi dell’attenzione agli ultimi, per vivere con loro un momento di incontro e catechesi e per mettersi poi, concretamente, al loro servizio.
Nel pomeriggio, dopo l’arrivo di tutti i membri delle delegazioni dalle diocesi italiane, nelle basiliche dell’Annunziata, dell’Assunta e dell’Immacolata e nella chiesa di Santa Zita le celebrazioni penitenziali. In serata un concerto di musica sacra offerto dal coro e dall’orchestra del Teatro Carlo Felice.

16 Settembre 2016

Agenda »

Venerdì 30 Settembre 2022
LUN 26
MAR 27
MER 28
GIO 29
VEN 30
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Summit Internazionale “Sport per tutti. Coeso, accessibile, e a misura di ogni persona"
Organizzato dall’Ufficio Chiesa e Sport del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, in collaborazione con il Dicastero per la Cultura e l’Educazione e la Fondazione Giovanni Paolo II.