HomeNotizieMatrimoni tra cattolici e battisti

Matrimoni tra cattolici e battisti

E’ stato firmato a Roma presso la sede della Conferenza Episcopale Italiana il Documento comune per un indirizzo pastorale dei matrimoni tra cattolici e battisti in Italia. La firma è stata apposta da S.Em.za Card. Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), e dalla Pastora Anna Maffei, Presidente dell’Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia (UCEBI).

 
 
Preparato da una Commissione congiunta di esperti della CEI e dell’UCEBI e approvato dalle Assemblee Generali dei due organismi, il Documento si rivolge alle coppie miste cattoliche e battiste che si preparano al matrimonio, per aiutarle nel cammino di preparazione e nella vita coniugale e familiare, nella consapevolezza dei loro diritti e doveri e del rapporto di comunione che li lega alla rispettiva Chiesa di appartenenza. È indirizzato anche alle comunità locali, in particolare ai parroci e ai pastori, responsabili delle comunità stesse, perché sappiano accompagnare, con rispetto e chiarezza, le scelte dei futuri coniugi.
 
“Il Documento comune costituisce un passo concreto nel cammino ecumenico fra la Chiesa cattolica e le Chiese battiste in Italia, in un campo particolarmente delicato e atto ad aprire la strada a ulteriori sviluppi” spiega S.Em.za Angelo Bagnasco, Presidente della CEI. La Pastora Anna Maffei, Presidente dell’UCEBI, aggiunge: “Se crediamo che il movimento verso una maggiore fraternità fra le chiese cristiane sia un dono dello Spirito, esso deve avere risvolti pratici nella vita dei credenti. Il documento che è stato predisposto è uno strumento affinché la differenza confessionale fra coniugi cattolici e battisti possa essere vissuta nel rispetto delle diverse sensibilità di fede con il sostegno e non con l’ostilità delle rispettive comunità. Questa attenzione pastorale, spesso già presente, è oggi resa possibile anche ufficialmente e di questo siamo molto contenti”.
 
Il Documento comune, elaborato sulla falsariga dell’analogo Testo comune sottoscritto nel 1997 dalla CEI e dalla Tavola Valdese per i matrimoni fra cattolici e valdesi-metodisti, offre indicazioni articolate circa la rispettiva dottrina sul matrimonio ed è suddiviso in quattro parti.
La prima parte presenta ciò che i cristiani possono dire insieme sul matrimonio dal punto di vista teologico, malgrado le differenze e divergenze confessionali tuttora presenti. Non si tratta di un’esposizione completa della dottrina matrimoniale delle due Chiese: ci si limita a dire l’essenziale per fondare un’indicazione sul modo cristiano di vivere il matrimonio e per impostare in prospettiva ecumenica un discorso comune, per quanto possibile, sulla pastorale dei matrimoni interconfessionali.
Nella seconda parte vengono indicati i più significativi punti teologici di divergenza nel modo di intendere il matrimonio fra cattolici e battisti, la loro incidenza sulla comunione coniugale, il loro riflesso sulla disciplina dei matrimoni interconfessionali, circa la celebrazione nuziale e così via.
La terza parte, di indole pastorale, offre agli sposi, alle loro famiglie e ai ministri delle due comunità religiose indicazioni e orientamenti circa la preparazione, la celebrazione e la pastorale dei matrimoniinterconfessionali. Nella quarta parte si presentano in dettaglio i vari aspetti pratici dei diversi momenti relativi alla preparazione, alla celebrazione e agli effetti di tali matrimoni.
 
 
30 giugno 2009

Agenda »

Sabato 23 Marzo 2019
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
MER 27
GIO 28
VEN 29
SAB 30
DOM 31
LUN 01
MAR 02
MER 03
GIO 04
VEN 05
SAB 06
DOM 07
LUN 08
MAR 09
MER 10
GIO 11
VEN 12
SAB 13
DOM 14
LUN 15
MAR 16
Servizio Nazionale per l‘insegnamento della religione cattolica Seminario di studio su "Be stories"