HomeNotizieLa pubblicità della Chiesa

La pubblicità
della Chiesa

relatori
Si intitola “Chiesa e pubblicità. Storia e analisi degli spot 8×1000” il libro di mons. Dario Edoardo Viganò (Ed. Rubettino 2011, pp. 146, euro 14), recentemente presentato presso la Pontificia Università Lateranense. Nei quattro capitoli è ricostruito innanzitutto il contesto nel quale è maturata la revisione del Concordato, fino agli accordi che hanno dato vita al nuovo sistema di sostegno alla Chiesa cattolica; viene, quindi, proposta una ricognizione sull’evoluzione della televisione italiana, soffermandosi sui cambiamenti che hanno caratterizzato la pubblicità, prima commerciale e poi sociale; trova spazio compiuto l’analisi semiotica delle varie fasi che hanno segnato lo sviluppo della comunicazione per l’8xmille; infine, sono offerti alcuni solidi spunti per un ripensamento della strategia comunicativa, con soluzioni non convenzionali.
Nel corso della presentazione (nella foto), mons. Enrico del Covolo, Rettore Magnifico, ha aiutato a collocare il saggio all’interno della cultura digitale e delle nuove forme di marketing che questa ha generato. “Viviamo in una regione di «non luoghi» – ha evidenziato – dove la gente si sfiora senza incontrarsi; abitiamo la città delle comunicazioni istantanee, con l’obiettivo di modellarla sulla città celeste. Anche questo testo è segno della volontà di educare, muovendosi all’interno di tale orizzonte”.
“Accanto alla riconosciuta competenza nel campo della comunicazione, della semiologia e della cinematografia, è probabilmente l’ottica della teologia pastorale ad aver ispirato all’autore l’idea di interrogarsi con rigore di metodo sull’imprevisto connubio fra Chiesa e pubblicità, realizzato in Italia dagli spot televisivi a sostegno delle firme per destinare alla Chiesa cattolica l’otto per mille” ha evidenziato mons. Mauro Rivella, Sottosegretario della CEI, salutando positivamente una ricerca, che “ci aiuta a ripercorrere il cammino ventennale compiuto dalla Chiesa, facendosi carico della sfida di parlare a tutti gli italiani con lo strumento più diretto e penetrante della comunicazione televisiva, indifferenziata e generalista per eccellenza, che è la pubblicità”.
Mons. Rivella si è soffermato in particolare sul primo capitoli del libro, che spiega l’humus storico e politico nel quale è maturata la revisione del Concordato fra lo Stato e la Chiesa, siglata nel 1984.
Alla presentazione, dove hanno portato il loro contributo anche il critico televisivo Aldo Grasso e il regista della campagna pubblicitaria, Stefano Palombi, è intervenuto Matteo Calabresi, responsabile del Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica: “Il bello di queste storie è che sono vere – ha sottolineato quest’ultimo –, opere di bene che grazie alle firme di tanti italiani e all’impegno e a volte il coraggio di tanti sacerdoti riescono a raggiungere le persone in difficoltà in Italia e nei Paesi in via di sviluppo”.
L’obiettivo della nuova campagna informativa – che partirà domenica 17 ed è stata presentata martedì 12 aprile in conferenza stampa – è quello di offrire risposte semplici e chiare, dando la possibilità di toccare con mano la realtà degli interventi a cui l’8xmille ha destinato un contributo, verificando così cosa significhi la messa in comune dei beni per obiettivi di pastorale, carità e sostentamento dei sacerdoti. L’invito, per chi vorrà proseguire l’approfondimento ben oltre le storie raccontate dagli spot, sarà (sempre a partire dal 17 aprile) sul sito www.chiediloaloro.it, dove sarà disponibile il resoconto in presa diretta di come ogni opera abbia arricchito il territorio in cui è stata realizzata.
11 aprile 2011

Agenda »

Lunedì 22 Ottobre 2018
LUN 22
MAR 23
MER 24
GIO 25
VEN 26
SAB 27
DOM 28
LUN 29
MAR 30
MER 31
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
Nessun Evento