Home
mercoledì 05 Maggio 2021

Ora Media

MERCOLEDI' - V SETTIMANA DI PASQUA - I SETTIMANA DEL SALTERIO
Grandezza Testo A A A

Ora terza

V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.
INNO
L'ora terza risuona
nel servizio di lode:
con cuore puro e ardente
preghiamo il Dio glorioso.
Venga su noi, Signore,
il dono dello Spirito,
che in quest'ora discese
sulla Chiesa nascente.
Si rinnovi il prodigio
di quella Pentecoste
che rivelò alle genti
la luce del tuo regno.
Sia lode al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo,
al Dio trino e unico,
nei secoli sia gloria. Amen.
Ant.
Alleluia, alleluia, alleluia.
SALMO 118, 9-16    II (Bet)
Come potrà un giovane tenere pura la sua via? *
   Custodendo le tue parole.
Con tutto il cuore ti cerco: *
   non farmi deviare dai tuoi precetti.
Conservo nel cuore le tue parole *
   per non offenderti con il peccato.
Benedetto sei tu, Signore; *
   mostrami il tuo volere.
Con le mie labbra ho enumerato *
   tutti i giudizi della tua bocca.
Nel seguire i tuoi ordini è la mia gioia *
   più che in ogni altro bene.
Voglio meditare i tuoi comandamenti, *
   considerare le tue vie.
Nella tua volontà è la mia gioia; *
   mai dimenticherò la tua parola.
SALMO 16    Dio, speranza dell’innocente perseguitato

Nei giorni della sua vita terrena Cristo offrì preghiere e
suppliche a colui che poteva liberarlo da morte e fu
esaudito per la sua pietà
(Eb 5, 7).
I    (1-9)
Accogli, Signore, la causa del giusto, *
   sii attento al mio grido.
Porgi l’orecchio alla mia preghiera: *
   sulle mie labbra non c’è inganno.
Venga da te la mia sentenza, *
   i tuoi occhi vedano la giustizia.
Saggia il mio cuore, scrutalo nella notte, *
   provami al fuoco, non troverai malizia.
La mia bocca non si è resa colpevole, *
   secondo l’agire degli uomini;
seguendo la parola delle tue labbra, *
   ho evitato i sentieri del violento.
Sulle tue vie tieni saldi i miei passi *
   e i miei piedi non vacilleranno.
Io t’invoco, mio Dio: *
   dammi risposta;
porgi l’orecchio, *
   ascolta la mia voce,
mostrami i prodigi del tuo amore: *
   tu che salvi dai nemici
      chi si affida alla tua destra.
Custodiscimi come pupilla degli occhi, *
   proteggimi all’ombra delle tue ali,
di fronte agli empi che mi opprimono, *
   ai nemici che mi accerchiano.
II    (10-15)
Essi hanno chiuso il loro cuore, *
   le loro bocche parlano con arroganza.
Eccoli, avanzano, mi circondano, *
   puntano gli occhi per abbattermi;
simili a un leone che brama la preda, *
   a un leoncello che si apposta in agguato.
Sorgi, Signore, affrontalo, abbattilo; *
   con la tua spada scampami dagli empi,
con la tua mano, Signore, dal regno dei morti *
   che non hanno più parte in questa vita.
Sazia pure dei tuoi beni il loro ventre, †
   se ne sazino anche i figli *
   e ne avanzi per i loro bambini.
Ma io per la giustizia contemplerò il tuo volto, *
   al risveglio mi sazierò della tua presenza.
Ant.
Alleluia, alleluia, alleluia.
LETTURA BREVE                                                               
Cfr. Rm 4, 24-25

   Noi crediamo in colui che ha risuscitato dai morti Gesù nostro Signore, il quale è stato messo a morte per i nostri peccati ed è stato risuscitato per la nostra giustificazione.
V.
Il Signore è veramente risorto, alleluia,

R.
ed è apparso a Simone, alleluia.
ORAZIONE
   O Dio, che salvi i peccatori e li chiami alla tua amicizia, volgi verso di te i nostri cuori: tu che ci hai liberato dalle tenebre con il dono della fede, non permettere che ci separiamo da te, luce di verità. Per Cristo nostro Signore.
       Benediciamo il Signore.

       R.
Rendiamo grazie a Dio.

Ora sesta

V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.
INNO
L’ora sesta c’invita
alla lode di Dio:
inneggiamo al Signore
con fervore di spirito.
In quest’ora sul Golgota,
vero agnello pasquale,
Cristo paga il riscatto
per la nostra salvezza.
Dinanzi alla sua gloria
anche il sole si oscura:
risplenda la sua grazia
nell'intimo dei cuori.
Sia lode al Padre e al Figlio,
e allo Spirito Santo,
al Dio trino ed unico
nei secoli sia gloria. Amen.
Ant.
Alleluia, alleluia, alleluia.
SALMO 118, 9-16    II (Bet)
Come potrà un giovane tenere pura la sua via? *
   Custodendo le tue parole.
Con tutto il cuore ti cerco: *
   non farmi deviare dai tuoi precetti.
Conservo nel cuore le tue parole *
   per non offenderti con il peccato.
Benedetto sei tu, Signore; *
   mostrami il tuo volere.
Con le mie labbra ho enumerato *
   tutti i giudizi della tua bocca.
Nel seguire i tuoi ordini è la mia gioia *
   più che in ogni altro bene.
Voglio meditare i tuoi comandamenti, *
   considerare le tue vie.
Nella tua volontà è la mia gioia; *
   mai dimenticherò la tua parola.
SALMO 16    Dio, speranza dell’innocente perseguitato

Nei giorni della sua vita terrena Cristo offrì preghiere e
suppliche a colui che poteva liberarlo da morte e fu
esaudito per la sua pietà
(Eb 5, 7).
I    (1-9)
Accogli, Signore, la causa del giusto, *
   sii attento al mio grido.
Porgi l’orecchio alla mia preghiera: *
   sulle mie labbra non c’è inganno.
Venga da te la mia sentenza, *
   i tuoi occhi vedano la giustizia.
Saggia il mio cuore, scrutalo nella notte, *
   provami al fuoco, non troverai malizia.
La mia bocca non si è resa colpevole, *
   secondo l’agire degli uomini;
seguendo la parola delle tue labbra, *
   ho evitato i sentieri del violento.
Sulle tue vie tieni saldi i miei passi *
   e i miei piedi non vacilleranno.
Io t’invoco, mio Dio: *
   dammi risposta;
porgi l’orecchio, *
   ascolta la mia voce,
mostrami i prodigi del tuo amore: *
   tu che salvi dai nemici
      chi si affida alla tua destra.
Custodiscimi come pupilla degli occhi, *
   proteggimi all’ombra delle tue ali,
di fronte agli empi che mi opprimono, *
   ai nemici che mi accerchiano.
II    (10-15)
Essi hanno chiuso il loro cuore, *
   le loro bocche parlano con arroganza.
Eccoli, avanzano, mi circondano, *
   puntano gli occhi per abbattermi;
simili a un leone che brama la preda, *
   a un leoncello che si apposta in agguato.
Sorgi, Signore, affrontalo, abbattilo; *
   con la tua spada scampami dagli empi,
con la tua mano, Signore, dal regno dei morti *
   che non hanno più parte in questa vita.
Sazia pure dei tuoi beni il loro ventre, †
   se ne sazino anche i figli *
   e ne avanzi per i loro bambini.
Ma io per la giustizia contemplerò il tuo volto, *
   al risveglio mi sazierò della tua presenza.
Ant.
Alleluia, alleluia, alleluia.
LETTURA BREVE
1 Gv 5, 5-6a
     Chi è che vince il mondo se non chi crede che Gesù è il Figlio di Dio? Questi è colui che è venuto con acqua e sangue, Gesù Cristo; non con acqua soltanto, ma con l’acqua e con il sangue.
V.
I discepoli videro il Signore, alleluia,

R.
e furono pieni di gioia, alleluia.
ORAZIONE
   O Dio, che salvi i peccatori e li chiami alla tua amicizia, volgi verso di te i nostri cuori: tu che ci hai liberato dalle tenebre con il dono della fede, non permettere che ci separiamo da te, luce di verità. Per Cristo nostro Signore.
       Benediciamo il Signore.

       R.
Rendiamo grazie a Dio.

Ora nona

V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.
INNO
L’ora nona ci chiama
al servizio divino:
adoriamo cantando
l'uno e trino Signore.
San Pietro che in quest’ora
salì al tempio a pregare,
rafforzi i nostri passi
sulla via della fede.
Uniamoci agli apostoli
nella lode perenne
e camminiamo insieme
sulle orme di Cristo.
Ascolta, Padre altissimo,
tu che regni in eterno,
con il Figlio e lo Spirito
nei secoli dei secoli. Amen.
Ant.
Alleluia, alleluia, alleluia.
SALMO 118, 9-16    II (Bet)
Come potrà un giovane tenere pura la sua via? *
   Custodendo le tue parole.
Con tutto il cuore ti cerco: *
   non farmi deviare dai tuoi precetti.
Conservo nel cuore le tue parole *
   per non offenderti con il peccato.
Benedetto sei tu, Signore; *
   mostrami il tuo volere.
Con le mie labbra ho enumerato *
   tutti i giudizi della tua bocca.
Nel seguire i tuoi ordini è la mia gioia *
   più che in ogni altro bene.
Voglio meditare i tuoi comandamenti, *
   considerare le tue vie.
Nella tua volontà è la mia gioia; *
   mai dimenticherò la tua parola.
SALMO 16    Dio, speranza dell’innocente perseguitato

Nei giorni della sua vita terrena Cristo offrì preghiere e
suppliche a colui che poteva liberarlo da morte e fu
esaudito per la sua pietà
(Eb 5, 7).
I    (1-9)
Accogli, Signore, la causa del giusto, *
   sii attento al mio grido.
Porgi l’orecchio alla mia preghiera: *
   sulle mie labbra non c’è inganno.
Venga da te la mia sentenza, *
   i tuoi occhi vedano la giustizia.
Saggia il mio cuore, scrutalo nella notte, *
   provami al fuoco, non troverai malizia.
La mia bocca non si è resa colpevole, *
   secondo l’agire degli uomini;
seguendo la parola delle tue labbra, *
   ho evitato i sentieri del violento.
Sulle tue vie tieni saldi i miei passi *
   e i miei piedi non vacilleranno.
Io t’invoco, mio Dio: *
   dammi risposta;
porgi l’orecchio, *
   ascolta la mia voce,
mostrami i prodigi del tuo amore: *
   tu che salvi dai nemici
      chi si affida alla tua destra.
Custodiscimi come pupilla degli occhi, *
   proteggimi all’ombra delle tue ali,
di fronte agli empi che mi opprimono, *
   ai nemici che mi accerchiano.
II    (10-15)
Essi hanno chiuso il loro cuore, *
   le loro bocche parlano con arroganza.
Eccoli, avanzano, mi circondano, *
   puntano gli occhi per abbattermi;
simili a un leone che brama la preda, *
   a un leoncello che si apposta in agguato.
Sorgi, Signore, affrontalo, abbattilo; *
   con la tua spada scampami dagli empi,
con la tua mano, Signore, dal regno dei morti *
   che non hanno più parte in questa vita.
Sazia pure dei tuoi beni il loro ventre, †
   se ne sazino anche i figli *
   e ne avanzi per i loro bambini.
Ma io per la giustizia contemplerò il tuo volto, *
   al risveglio mi sazierò della tua presenza.
Ant.
Alleluia, alleluia, alleluia.
LETTURA BREVE
Ef 4, 23-24
     Dovete rinnovarvi nello spirito della vostra mente e rivestire l’uomo nuovo, creato secondo Dio nella giustizia e nella santità vera.
V.
Signore, rimani con noi, alleluia,
R.
ormai si fa sera, alleluia.
ORAZIONE
   O Dio, che salvi i peccatori e li chiami alla tua amicizia, volgi verso di te i nostri cuori: tu che ci hai liberato dalle tenebre con il dono della fede, non permettere che ci separiamo da te, luce di verità. Per Cristo nostro Signore.
       Benediciamo il Signore.

       R.
Rendiamo grazie a Dio.