Home
domenica 02 Febbraio 2020

Primi Vespri

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE - FESTA - LITURGIA PROPRIA
Grandezza Testo A A A
V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.
INNO
O Gesù salvatore,
immagine del Padre,
re immortale dei secoli,
​luce d'eterna luce,
speranza inestinguibile,
ascolta la preghiera.
Tu che da Maria vergine
prendi forma mortale,
ricordati di noi!
​Redenti dal tuo sangue,
adoriamo il tuo nome,
cantiamo un canto nuovo.
​A te sia gloria, o Cristo,
al Padre e al Santo Spirito
nei secoli dei secoli. Amen.
1 ant.
Maria e Giuseppe
          portarono Gesù al tempio
          per offrirlo al Signore.
SALMO 112
Lodate, servi del Signore, *
    lodate il nome del Signore.
Sia benedetto il nome del Signore, *
    ora e sempre.
Dal sorgere del sole al suo tramonto *
    sia lodato il nome del Signore.
Su tutti i popoli eccelso è il Signore, *
    più alta dei cieli è la sua gloria.
Chi è pari al Signore nostro Dio che siede nell’alto *
    e si china a guardare nei cieli e sulla terra?
Solleva l’indigente dalla polvere, *
    dall’immondizia rialza il povero,
per farlo sedere tra i principi, *
    tra i principi del suo popolo.
Fa abitare la sterile nella sua casa *
    quale madre gioiosa di figli.
1 ant.
Maria e Giuseppe
          portarono Gesù al tempio
          per offrirlo al Signore.
2 ant.
Adorna, o Sion, la stanza per le nozze:
          accogli Cristo, tuo Signore.
SALMO 147
 
Glorifica il Signore, Gerusalemme, *
    loda, Sion, il tuo Dio.
Perché ha rinforzato le sbarre delle tue porte, *
    in mezzo a te ha benedetto i tuoi figli.
Egli ha messo pace nei tuoi confini *
    e ti sazia con fior di frumento.
Manda sulla terra la sua parola, *
    il suo messaggio corre veloce.
Fa scendere la neve come lana, *
    come polvere sparge la brina.
Getta come briciole la grandine, *
    di fronte al suo gelo chi resiste?
Manda una sua parola ed ecco si scioglie, *
    fa soffiare il vento e scorrono le acque.
Annunzia a Giacobbe la sua parola, *
    le sue leggi e i suoi decreti a Israele.
Così non ha fatto
    con nessun altro popolo, *
non ha manifestato ad altri
    i suoi precetti.
2 ant.
Adorna, o Sion, la stanza per le nozze:
          accogli Cristo, tuo Signore.
3 ant.
Beato sei tu, Simeone, uomo fedele:
          hai portato in braccio Cristo Signore,
          liberatore del suo popolo.
CANTICO   Fil 2, 6-11
Cristo Gesù, pur essendo di natura divina, *
    non considerò un tesoro geloso
       la sua uguaglianza con Dio;
ma spogliò se stesso, †
    assumendo la condizione di servo *
    e divenendo simile agli uomini;
apparso in forma umana, umiliò se stesso †
    facendosi obbediente fino alla morte *
    e alla morte di croce.
Per questo Dio l’ha esaltato *
    e gli ha dato il nome
       che è al di sopra di ogni altro nome;
perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi †
    nei cieli, sulla terra *
    e sotto terra;
e ogni lingua proclami
       che Gesù Cristo è il Signore, *
    a gloria di Dio Padre.
3 ant.
Beato sei tu, Simeone, uomo fedele:
          hai portato in braccio Cristo Signore,
          liberatore del suo popolo.
LETTURA BREVE                                                                                                   Eb 10, 5-7
   Entrando nel mondo, Cristo dice: «Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, un corpo invece mi hai preparato. Non hai gradito né olocausti né sacrifici per il peccato. Allora ho detto: Ecco, io vengo – poiché di me sta scritto nel rotolo del libro – per fare, o Dio, la tua volontà» (Sal 39, 7-9).
 
RESPONSORIO BREVE
R.
Il Signore ha manifestato
*
la sua salvezza.
Il Signore ha manifestato la sua salvezza.

V.
Ha rivelato a tutti i popoli il suo amore:
la sua salvezza.
   Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Il Signore ha manifestato la sua salvezza.
Ant. al Magn.
Il vecchio portava il bambino,
e il bambino sosteneva il vecchio.
Maria sempre vergine adora il suo Dio,
il figlio da lei generato.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE                         Lc 1, 46-55
Esultanza dell’anima nel Signore
L’anima mia magnifica il Signore *
   e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
   D’ora in poi tutte le generazioni
     mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
   e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia *
   si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
   ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, *
   ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati, *
   ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo, *
   ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri, *
   ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio *
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre *
   nei secoli dei secoli. Amen.
Ant. al Magn.
Il vecchio portava il bambino,
e il bambino sosteneva il vecchio.
Maria sempre vergine adora il suo Dio,
il figlio da lei generato.
INTERCESSIONI
Adoriamo il nostro salvatore, presentato oggi al tempio
    e rivolgiamogli con fede la nostra preghiera:
    I nostri occhi vedano la tua salvezza, o Signore.
Cristo salvatore, che sei luce per illuminare le genti,

illumina coloro che non ti conoscono, perché
    credano in te, unico Dio vivo e vero.
O Gesù, che sei la gloria del tuo popolo,

fa’ risplendere la tua Chiesa su tutta la terra.
O Salvatore, desiderato dalle genti, che ti sei rivelato
    al santo vecchio Simeone,

fa’ che tutti gli uomini ti riconoscano e si salvino.
O Signore, che per bocca del santo vecchio Simeone
    hai preannunziato alla Madre tua la spada di
    dolore che avrebbe trafitto la sua anima,

sostieni e conforta coloro che soffrono a causa
    del tuo nome.
Cristo, beatitudine dei santi, che Simeone poté
    contemplare prima del suo congedo da questo
    mondo,

mostrati per sempre ai defunti che sospirano di
    vedere il tuo volto nella Gerusalemme del cielo.
 
Padre nostro.
ORAZIONE
   Dio onnipotente ed eterno, guarda i tuoi fedeli riuniti nella festa della Presentazione al tempio del tuo unico Figlio fatto uomo, e concedi anche a noi di essere presentati a te pienamente rinnovati nello spirito. Per il nostro Signore.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.

R.
Amen.