HomeLiturgia delle Ore
domenica 17 Dicembre 2017

Primi Vespri

III DOMENICA DI AVVENTO - III SETTIMANA DEL SALTERIO
Grandezza Testo A A A
V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.
INNO

Accogli nel tuo grembo,
o Vergine Maria,
il Verbo di Dio Padre.
Su te il divino Spirito
distende la sua ombra,
o Madre del Signore.
​Porta santa del tempio,
intatta ed inviolabile,
ti apri al re della gloria.
​Predetto dai profeti,
annunziato da un angelo,
nasce Gesù salvatore.
​A te, Cristo, sia lode,
al Padre e al Santo Spirito,
nei secoli dei secoli. Amen.
​Oppure:

Verbum salútis ómnium,
Patris ab ore pródiens,
Virgo beáta, súscipe
casto, María, víscere.
Te nunc illústrat cælitus
umbra fecúndi Spíritus,
gestes ut Christum Dóminum,
æquálem Patri Fílium.
​Hæc est sacráti iánua
templi seráta iúgiter,
soli suprémo Príncipi
pandens beáta límina.
​Olim promíssus vátibus,
natus ante lucíferum,
quem Gábriel annúntiat,
terris descéndit Dóminus.
Læténtur simul ángeli,
omnes exsúltent pópuli:
excélsus venit húmilis
salváre quod períerat.
Sit, Christe, rex piíssime,
tibi Patríque glória
cum Spíritu Paráclito,
in sempitérna sæ´cula. Amen.
1 ant.
Canta di gioia, Gerusalemme:
           viene a te il Salvatore, alleluia.
SALMO 112    Lodate il nome del Signore

Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili
(Lc 1, 52).
Lodate, servi del Signore, *
   lodate il nome del Signore.
Sia benedetto il nome del Signore, *
   ora e sempre.
Dal sorgere del sole al suo tramonto *
   sia lodato il nome del Signore.
Su tutti i popoli eccelso è il Signore, *
   più alta dei cieli è la sua gloria.
Chi è pari al Signore nostro Dio che siede nell'alto *
   e si china a guardare nei cieli e sulla terra?
Solleva l'indigente dalla polvere, *
   dall'immondizia rialza il povero,
per farlo sedere tra i principi, *
   tra i principi del suo popolo.
Fa abitare la sterile nella sua casa *
   quale madre gioiosa di figli.
1 ant.
Canta di gioia, Gerusalemme:
           viene a te il Salvatore, alleluia.
2 ant.
Io, il Signore, mi avvicino:
           la mia giustizia non è più lontana,
           la mia salvezza non tarderà.
SALMO 115   Rendimento di grazie nel tempio
Per mezzo di lui (Cristo) offriamo continuamente un
sacrificio di lode a Dio
(Eb 13, 15).
Ho creduto anche quando dicevo: *
   «Sono troppo infelice».
Ho detto con sgomento: *
   «Ogni uomo è inganno».
Che cosa renderò al Signore *
   per quanto mi ha dato?
Alzerò il calice della salvezza *
   e invocherò il nome del Signore.
Adempirò i miei voti al Signore, *
   davanti a tutto il suo popolo.
Preziosa agli occhi del Signore *
   è la morte dei suoi fedeli.
Sì, io sono il tuo servo, Signore, †
   io sono tuo servo, figlio della tua ancella; *
   hai spezzato le mie catene.
A te offrirò sacrifici di lode *
   e invocherò il nome del Signore.
Adempirò i miei voti al Signore *
   davanti a tutto il suo popolo,
negli atri della casa del Signore, *
   in mezzo a te, Gerusalemme.
2 ant.
Io, il Signore, mi avvicino:
           la mia giustizia non è più lontana,
           la mia salvezza non tarderà.
3 ant.
Manda, Signore, l’Agnello,
           Dominatore del mondo;
           venga dal deserto al monte di Sion.
CANTICO    Fil 2, 6-11    Cristo, servo di Dio
Cristo Gesù, pur essendo di natura divina, *
   non considerò un tesoro geloso
     la sua uguaglianza con Dio;
ma spogliò se stesso, †
   assumendo la condizione di servo *
   e divenendo simile agli uomini;
apparso in forma umana, umiliò se stesso †
   facendosi obbediente fino alla morte *
   e alla morte di croce.
Per questo Dio l'ha esaltato *
   e gli ha dato il nome
     che è al di sopra di ogni altro nome;
perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi †
   nei cieli, sulla terra *
   e sotto terra;
e ogni lingua proclami
     che Gesù Cristo è il Signore, *
   a gloria di Dio Padre.
3 ant.
Manda, Signore, l’Agnello,
           Dominatore del mondo;
           venga dal deserto al monte di Sion.
LETTURA BREVE
1 Ts 5, 23-24
    Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo. Colui che vi chiama è fedele e farà tutto questo!
 
RESPONSORIO BREVE
R.
Mostraci, Signore,
*
la tua misericordia.
Mostraci, Signore, la tua misericordia.

V.
E donaci la tua salvezza,
la tua misericordia.
    Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Mostraci, Signore, la tua misericordia.
Ant. al Magn.
Prima di me nessuno era Dio;
nessuno dopo di me:
davanti a me si piegherà ogni ginocchio,
mi esalterà ogni lingua.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE
Lc 1, 46-55
Esultanza dell’anima nel Signore
L’anima mia magnifica il Signore *
   e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
   D’ora in poi tutte le generazioni
     mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
   e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia *
   si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
   ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, *
   ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati, *
   ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo, *
   ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri, *
   ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio *
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre *
   nei secoli dei secoli. Amen.
Ant. al Magn.
Prima di me nessuno era Dio;
nessuno dopo di me:
davanti a me si piegherà ogni ginocchio,
mi esalterà ogni lingua.
INTERCESSIONE
A Cristo, fonte di vera gioia per tutti coloro che lo
    attendono, innalziamo la nostra preghiera:
    Vieni, Signore, non tardare.
Verbo eterno, che sei prima di tutti i tempi,

vieni a salvare gli uomini del nostro tempo.
Creatore dell'universo e di tutti gli esseri che vi abitano,

vieni a riscattare l'opera delle tue mani.
Dio con noi, che hai voluto assumere la nostra natura
    mortale,

vieni a liberarci dal dominio della morte.
Salvatore, che sei venuto perché gli uomini abbiano
    la vita e l'abbiano in abbondanza,

vieni a comunicarci la tua vita divina.
Signore glorioso, che chiami tutti gli uomini nella pace
    del tuo regno,

fa' risplendere il tuo volto ai nostri fratelli defunti.
 
Padre nostro.
ORAZIONE
   Guarda, o Padre, il tuo popolo, che attende con fede il Natale del Signore, e fa’ che giunga a celebrare con rinnovata esultanza il grande mistero della salvezza. Per il nostro Signore.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.

R.
Amen.