HomeNotizie

La lettera del Card. Bassetti alla Presidente dell’Ucei

download

Pubblichiamo la lettera che il Card. Gualtiero Bassetti, Presidente della CEI, ha inviato a Noemi Di Segni, Presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei) a seguito dell’attacco informatico antisemita che ha interrotto l’evento online in ricordo di Amos Luzzatto. 

 

Gent.ma Presidente,
di fronte al deplorevole attacco antisemita che ha interrotto l’incontro online dedicato alla figura di Amos Luzzatto, esponente di spicco dell’ebraismo italiano scomparso il 9 settembre scorso, la Conferenza Episcopale Italiana esprime solidarietà e vicinanza alle Comunità ebraiche italiane, in particolare al Segretariato Attività Ecumeniche (SAE), alla Comunità Evangelica Luterana e alla Casa della cultura ebraica “Beit” di Venezia che hanno organizzato l’evento.
Nel condannare fermamente questo nuovo atto di odio, la Chiesa che è in Italia ribadisce la necessità di lavorare insieme – con tutte le Confessioni cristiane e i credenti delle altre religioni – per favorire una cultura dell’incontro e dell’amicizia. Come ha chiesto Papa Francesco, «dobbiamo impegnarci a dissodare il terreno su cui cresce l’odio, seminandovi pace» per contribuire a «rendere il mondo un luogo migliore nel rispetto della dignità umana, una dignità che spetta a ciascuno in ugual misura indipendentemente dall’origine, dalla religione e dallo status sociale».
Come Pastori siamo convinti che, a una dilagante intolleranza che genera forme di razzismo e disprezzo, è necessario rispondere con un’azione di formazione, conoscenza reciproca e dialogo, consapevoli che questa è l’unica strada per costruire una società più giusta e solidale. Il nostro impegno diventa sfida e opportunità per questo tempo.
Con stima e amicizia!

10 Febbraio 2021

Agenda »

Domenica 09 Maggio 2021
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 30
LUN 31
MAR 01
Nel cammino alla riscoperta del significato che i sensi possono offrire alla pastorale della salute, dopo aver affrontato la vista e il tatto, il Convegno di Milano, che sarà trasmesso online, esamina il tema del gusto.Sedersi alla stessa tavola, oltre che ad assaporare insieme il cibo, vuol dire condividere la propria vita. Per lasciare una traccia della sua presenza nel mondo attraverso i secoli, il Signore Gesù scelse un banchetto simbolo di un sacrificio dal quale nasce la fraternità. La pastorale della salute recupera, con questo appuntamento, lo spirito fondamentale della sua missione: riportare tutti ad un´unica mensa. Insieme ritrovare quel gusto per la vita che rende forti nell’affrontare le avversità. La cura delle buone relazioni che diventano sananti è lo strumento per realizzare questo obiettivo.Tutto il convegno si svolge online nel rispetto delle normative anti CovidLa partecipazione è gratuita. Tutti i link per i collegamenti alle varie sessioni tematiche e alle sessioni plenarie sono disponibili quiPer ulteriori informazioni e per il programma aggiornato visita il sito www.convegnosalute.it