Diritto , Società

Modifica della delibera n. 58 in materia di sostentamento del clero

Modifica della delibera n. 58 in materia di sostentamento del clero

Proseguendo sulla strada dei graduali aggiustamenti dell’attuale sistema di sostentamento del clero, adottati nel corso degli ultimi due anni, con l’intento di adeguarlo alle mutate circostanze in cui si svolge il ministero dei sacerdoti in Italia, la 57ª Assemblea Generale ha modificato la misura della quota capitaria dovuta dalla parrocchia per la remunerazione di sacerdoti che prestano servizio in più parrocchie. Tale intervento si è reso necessario in considerazione degli effetti derivanti dalla diminuzione del clero e dall’esigenza di fare fronte alla mobilità e all’interscambio delle persone, oltre che dalla pastorale d’insieme o integrata. Queste circostanze, infatti, hanno determinato la necessità di ricorrere a diverse soluzioni: 
1. alle cosiddette “unità pastorali”, nelle quali talora spesso la cura pastorale di più parrocchie è affidata in solidum a un gruppo di parroci, di cui uno funge da moderatore, secondo il disposto del can. 517 § 1; 
2. alla “comunità pastorale”, dove la cura pastorale di più parrocchie è affidata a un solo parroco e a più sacerdoti come vicari parrocchiali; 
3. all’affidamento a un sacerdote dell’incarico di vicario parrocchiale per più parrocchie, aventi ciascuna il proprio parroco.

Sino a ora ogni parrocchia versava la stessa quota per i parroci e per i vicari parrocchiali, sia nel caso in cui fossero esclusivamente al suo servizio, sia in quello in cui fossero assegnati a più parrocchie. Con questa delibera si è inteso ridurre l’onere economico gravante sulle parrocchie che di fatto devono condividere il parroco (o i parroci in solidum) o il vicario parrocchiale con altre comunità parrocchiali, lasciando peraltro inalterate le possibilità di riduzione già previste (1. diminuzione della quota capitaria fino a una percentuale del 30 per cento; 2 diminuzione della quota capitaria fino a una percentuale del 90 per cento qualora la parrocchia versi in straordinarie difficoltà economiche, limitatamente al 15 per cento del numero delle parrocchie della diocesi), rimesse alla valutazione discrezionale del Vescovo diocesano, che in tal modo potrà intervenire in misura più consistente nei confronti delle parrocchie più bisognose.

 

02 Ottobre 2007

Agenda »

Sabato 02 Luglio 2022
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
MER 13
GIO 14
VEN 15
SAB 16
DOM 17
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Progetto formativo "Camici Gialli"
Corso a livello nazionale per la formazione iniziale di formatori al volontariato spirituale e relazionale nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie. Il Corso è rivolto a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni.L´obiettivo è quello di preparare formatori nel progetto “Camici gialli”, per la promozione della presenza di giovani volontari di animazione spirituale negli ospedali sotto la guida delle cappellanie di riferimento.Scarica la scheda del progettoIscriviti online
Ufficio Catechistico Nazionale Convegno Nazionale dei Direttori UCD
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ "Mondo Charge. Un nuovo inizio"