HomeNotizie“Dalla strettoia si esce solo insieme”

“Dalla strettoia
si esce solo insieme”

minatori
Già martedì sera il Cardinale ha guidato il pellegrinaggio a piedi fino al Santuario di N.S. della Guardia, dove ha celebrato la S. Messa nella vigilia della solennità. Mercoledì 29, alle 10, si è recato presso la Cappella dell’Apparizione (1490) per la Supplica; ha quindi presieduto la celebrazione eucaristica, nella quale si è soffermato sulla “grave congiuntura economica”: ne ha parlato con la certezza che “la Madonna dirà una parola al cuore di ciascuno e darà una luce a tutti”.
“Nel cuore abbiamo il peso della crisi che attanaglia, e il pensiero corre al lavoro di chi l’ha e spera di tenerlo, di chi lo cerca e non riesce a trovarlo, di chi l’ha perso”, ha esordito facendosi interprete di una Chiesa che “cerca di allargare sempre più le sue braccia per accogliere quanti più possibile”. 
Il Cardinale, dopo aver riconosciuto che si è in presenza “non di una crisi congiunturale, ma di sistema”, ha indicato come per uscirne sia necessario farlo insieme, stringendo “i ranghi dell’amore per il Paese” e, quindi, tenendo “ben saldo il legame con quei valori che fanno parte della nostra storia e ne costituiscono il tessuto profondo”.
“E’ l’ora di una solidarietà lungimirante – ha rimarcato – della assoluta concentrazione sui problemi prioritari dell’economia e del lavoro, della rifondazione della politica e delle procedure partecipative, della riforma dello Stato: problemi che hanno come centro la persona e ne sono il necessario sviluppo”.
Il pensiero del Cardinale Presidente è andato soprattutto alla famiglia – “fondamento affidabile della coesione sociale,  baluardo educativo dei giovani, vincolo di solidarietà tra generazioni” – per chiedere che ne venga “riconosciuto pubblicamente il valore unico, ponendo in essere tutte quelle misure necessarie e urgenti affinché non sia umiliata e non deperisca”.
29 agosto 2012

Agenda »

Domenica 23 Settembre 2018
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 30
LUN 01
MAR 02
MER 03
GIO 04
VEN 05
SAB 06
DOM 07
LUN 08
MAR 09
MER 10
GIO 11
VEN 12
SAB 13
DOM 14
LUN 15
MAR 16
Nei giorni 21-23 settembre 2018, a Tangeri (Marocco), una delegazione di Vescovi della Commissione Episcopale per le Migrazioni (CEMi) incontrerà i rappresentanti della Conferenza Episcopale del Nord Africa (CERNA) per partecipare alla solenne liturgia inaugurale dell´Assemblea Generale, visitare la Diocesi di Tangeri e il campo profughi della città.Rappresentanti della CEMi il Presidente S.E. Mons. Guerino Di Tora, Vescovo ausiliare di Roma, S.E. Mons. Massimo Camisasca, Vescovo di Reggio Emilia-Guastalla, e S.E. Mons. Domenico Cornacchia, Vescovo di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi.Arriveranno inoltre dall´Italia il Cardinal Francesco Montenegro, Arcivescovo di Agrigento e Presidente di Caritas Italiana, S.E. Mons. Domenico Mogavero, Vescovo di Mazara del Vallo, e don Giovanni De Robertis, direttore generale Migrantes.