HomeNotizieDal rito al progetto

Dal rito
al progetto

chiesa
Mercoledì 13 e giovedì 14 giugno si svolge a Roma (presso il Centro Congressi di via Aurelia 796) “Liturgia e spazio architettonico. Dal rito al progetto”, un seminario di studio promosso dal Servizio Nazionale per l’edilizia di culto in collaborazione con l’Ufficio Liturgico Nazionale sul tema della stretta connessione esistente tra il progetto di una chiesa e la conoscenza del rito.
Ad aprirlo don Franco Magnani, direttore dell’Ufficio Liturgico Nazionale, che spiega: “Il Seminario intende riprendere e mettere a tema la delicata, controversa, ma ineludibile questione della progettazione dell’edificio-chiesa. Sotto il profilo teologico-liturgico e magisteriale un autorevole e illuminante apporto ci è offerto da Sacramentum Caritatis: «Lo scopo dell’architettura sacra è di offrire alla Chiesa che celebra i misteri della fede, in particolare l’Eucaristia, lo spazio più adatto all’adeguato svolgimento della sua azione liturgica. Infatti, la natura del tempio cristiano è definita dall’azione liturgica stessa, che implica il radunarsi dei fedeli (ecclesia), i quali sono le pietre vive del tempio (cfr 1 Pt 2,5)».
“Il Santo Padre – conclude Magnani – invita a riscoprire la costitutiva e permanente valenza poietica dell’actio rituale del radunarsi dei fedeli, in rapporto alla forma architettonica. Benedetto XVI ci ricorda che la chiesa-edificio non nasce da una idea, sempre fatalmente esposta all’ideologia, e incline ad alimentare indebite semantizzazioni, ma da un evento (il radunarsi dei fedeli “pietre vive”)”.
Il seminario prevede le relazioni di alcuni tra i più accreditati studiosi di ritologia (G. Bonaccorso), di estetica e di liturgia (Busani, Tomatis, Trudu) e di riconosciuti esperti in architettura (A. Longhi, G. Della Longa, A. Marchesi), che aiuteranno a cogliere la complessità della questione stimolando e orientando il dibattito tra gli oltre 300 partecipanti.
A concludere, giovedì 13, Mons. Giuseppe Russo, Responsabile delServizio Nazionale per l’edilizia di culto: “Lo spazio per la liturgia – dice – può essere correttamente dimensionato e configurato tramite l’azione progettuale solo in forma di sapiente scrittura spaziale del rito. La struttura del rito, i luoghi liturgici, i percorsi celebrativi costituiscono il riferimento imprescindibile per pensare lo spazio e l’architettura per il culto. Ciò vale anche per gli adeguamenti di chiese esistenti, ma vale soprattutto per la progettazione di nuovi edifici di culto.
“Liturgia, architettura e arte – osserva ancora – si intrecciano in modo unitario, dando origine ogni volta a soluzioni liturgicamente corrette, simbolicamente efficaci ed esteticamente convincenti. Evitando possibilmente le derive di proposte di spazi liturgici asettici, programmi simbolici indecifrabili, architetture decontestualizzate e autoreferenziali”.
13 giugno 2012

Agenda »

Venerdì 18 Gennaio 2019
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 31
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport Simposio "Euro Mediterraneo sul Turismo Religioso" (Assisi, 18-19 gennaio 2019)
Questo Ufficio Nazionale promuove il simposio sul Turismo religioso Euro-Mediterraneo in tre sessioni che si terranno nel corso del 2019 per riflettere, confrontarsi ed elaborare progetti operativi sul tema “Verso un’identità del Turismo religioso”.Tale metodologia di lavoro è stata pensata nell’ambito dell’Osserva-Laboratorio per il Turismo Religioso-culturale Euro-Mediterraneo (OLTREM), che nasce allo scopo di coordinare e supportare azioni nel campo del Turismo religioso.Il primo degli incontri, declinato sui concetti di Bellezza e Stupore e strutturato secondo la metodologia del simposio, si terrà ad Assisi il 18 e 19 gennaio 2019.La partecipazione è su invito personaleIn allegato il Programma con le Note logistiche per la partecipazione