HomeNotizie
Assemblea Generale

Con uno sguardo a tutto campo

Secondo_giorno

Dopo l’ascolto di Papa Francesco e il dialogo con lui, martedì 19 maggio i lavori dell’Assemblea Generale sono stati aperti dalla Prolusione del Cardinale Presidente Angelo Bagnasco.
Bagnasco ha innanzitutto descritto l’attuale momento attraversato dalla Chiesa che è in Italia, alla luce dell’Evangelii Gaudium e degli appuntamenti principali che la attendono: dall’Anno della Vita Consacrata al Giubileo della Misericordia, dal Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze al Sinodo sulla famiglia, ad ottobre, fino all’ostensione della Sindone che culminerà, il 21 e 22 giugno, con la visita del Santo Padre.
Lo sguardo del Cardinale si è poi allargato alle grandi emergenze che attanagliano il mondo, a cominciare dalla brutalità omicida delle persecuzioni contro i cristiani, ricordando la grande preghiera indetta per il prossimo 23 maggio, vigilia di Pentecoste. Nelle parole di Bagnasco anche l’immane tragedia che ha colpito il Nepal e che ha visto domenica scorsa la mobilitazione di tutte le parrocchie per una colletta di solidarietà.
L’attenzione del Presidente si è poi spostata al nostro Paese, nel quale – ha detto – “la preoccupazione fondamentale della gente resta l’occupazione”. “Se da una parte ascoltiamo i messaggi di svolta e di fiducia che provengono da politici ed esperti – ha aggiunto -, dall’altra non vediamo i disoccupati diminuire, né i giovani entrare finalmente nel mondo del lavoro.”
Altre questioni italiane menzionate da Bagnasco quella dei migranti, sul cui fronte l’Europa “sembra aver dato un colpo”, anche se ancora flebile, e l’acceso dibattito sulla “buona scuola”, con un ricordo delle 300 mila persone riunitesi lo scorso anno in piazza San Pietro insieme a Papa Francesco per chiedere “una struttura più giusta e adeguata per sedi e organici, un’istruzione solida ed essenziale, una formazione professionale stimata e sostenuta”.
Attenzione dedicata anche alle piaghe sociali del gioco d’azzardo, il cui fatturato rappresenta il 10% dei consumi delle famiglie italiane, e dei ragazzi che già tra gli 11 e i 17 anni “sono facile preda dell’alcol”.
Ampio spazio, infine, per la famiglia, “perno insostituibile e incomparabile della società”, al cui riguardo il Card. Bagnasco ha citato ampiamente il più recente Magistero di Papa Francesco.

In allegato il testo della Prolusione.

19 Maggio 2015

Agenda »

Domenica 23 Gennaio 2022
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 30
LUN 31
MAR 01
MER 02
GIO 03
VEN 04
SAB 05
DOM 06
LUN 07
MAR 08
MER 09
GIO 10
VEN 11
SAB 12
DOM 13
LUN 14
MAR 15
Nessun Evento