HomeNotizieChiesa e beni temporali
Diritto

Chiesa e beni temporali

Firma concordato

“Il tema dell’amministrazione dei beni temporali riveste una grande importanza in ottica ecclesiale, perché tali beni servono la comunione e la missione che la Chiesa svolge nel mondo”. Lo ha ricordato il Segretario Generale della CEI, mons. Nunzio Galantino, intervenendo mercoledì 12 febbraio a Palazzo Giustiniani di Roma, una delle sedi del Senato, al convegno «A trent’anni dal nuovo Concordato 1984-2014». Tema della relazione, il cui testo è disponibile in allegato, «L’esperienza della Conferenza Episcopale».
L’appuntamento, organizzato dalla Fondazione Socialismo e introdotto da Pietro Grasso e Giuliano Amato sotto la presidenza di Luigi Covatta, si avvale delle relazioni di Carlo Cardia («L’esperienza dei governi italiani»), Cesare Mirabelli («Trent’anni di giuri­sprudenza della Corte costituzionale e della Cassazione »), Gianni Long («Trent’anni di intese con le confessioni diverse della cattolica»), Agostino Giovagnoli («Il ruolo dei “decisori”»), Attilio Nicora («La Cei e la Santa Sede»), Francesco Margiotta Broglio («L’attuazione dei principi costituzionali di libertà religiosa nell’Italia multi­confessionale ») e Gennaro Acquaviva («Oltre il Concordato: stabilizzazione e crescita del ruolo della Cei»). Conclusioni affidate, nel pomeriggio, al Presidente del Consiglio Enrico Letta e al Segretario di Stato Pietro Parolin.

12 febbraio 2014

Agenda »

Mercoledì 24 Ottobre 2018
LUN 22
MAR 23
MER 24
GIO 25
VEN 26
SAB 27
DOM 28
LUN 29
MAR 30
MER 31
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
Ufficio Nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese Consiglio Missionario Nazionale