Notizie

24 giugno 2018

Natività di san Giovanni Battista
HomeNotizieChi ha buona memoria ha futuro

Chi ha buona memoria
ha futuro

Archivio
Il 21 e 22 giugno a Bergamo l’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici patrocina un importante appuntamento formativo per chi cura gli archivi ecclesiastici, specie quelli parrocchiali. Tra esigenze di gestione ed informatizzazione, interessi della ricerca e tutela della riservatezza, i documenti conservati testimoniano la storia della comunità, definendone l’identità e l’inserimento attivo e propositivo nella società.
«Gli archivi ecclesiastici – spiega mons. Stefano Russo, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici – in Italia stanno vivendo una certa evoluzione, mantenendo la propensione a conservare il più possibile le carte ma guardando con sempre maggiore interesse al dialogo con il mondo contemporaneo e quindi allo sviluppo dei propri servizi, nell’ambito di una rinnovata e consapevole attenzione all’annuncio di cui si fanno portatori e protagonisti in modo del tutto particolare».
Fin dal 2004, l’Ufficio diretto da mons. Russo ha dato vita al progetto CEI-Ar, rivolto al riordino e alla descrizione dei documenti degli archivi storici ecclesiastici. Il progetto vede oggi l’adesione di 262 archivi storici, di cui 153 diocesani e 109 ecclesiastici in generale (fra questi è prevalente la partecipazione di archivi di Ordini religiosi).
«L’Ufficio Nazionale – prosegue mons. Russo – sta puntando molto in questi anni, fra le altre cose, alla formazione, alla specializzazione e all’aggiornamento degli operatori. Accanto ai corsi ordinariamente tenuti per l’avvio del progetto CEI-Ar (ad oggi sono stati tenuti 26 corsi residenziali a Roma, 4 a carattere regionale ed è attiva una sessione di e-learning) che hanno formato 350 archivisti, abbiamo promosso attività specifiche, come il Convegno del 2010 dedicato all’aggiornamento su queste attività e il corso residenziale della durata di una settimana dedicato alla conservazione dei documenti. Il nostro patrimonio – conclude il Direttore – va conosciuto e tutelato perché così si pongono le prime indispensabili basi per costruire il futuro delle nostre comunità non perdendo di vista la nostra storia».
21 giugno 2013

Agenda »

Lunedì 25 Giugno 2018
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
MER 27
GIO 28
VEN 29
SAB 30
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
Nessun Evento