HomeNotizieA concorso un progetto di utilità sociale

A concorso un progetto
di utilità sociale

cud
“Quest’anno che progetti hai?” È questo lo slogan con cui il Servizio Promozione della C.E.I che promuove in tutte le parrocchie italiane il concorso I feel CUD, giunto alla sua seconda edizione, cui sono invitati a partecipare i giovani tra i 18 e i 35 anni di età e i loro parroci. In palio contributi economici per realizzare un progetto di utilità sociale nella propria parrocchia, ideato dai giovani stessi. L’inizio è previsto per il primo marzo 2012.
Il Servizio Promozione della C.E.I. organizza questo evento in collaborazione con il Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile, l’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro e i Caf Acli. L’obiettivo è quello sensibilizzare alla firma dell’8xmille i possessori del modello CUD, per lo più pensionati e giovani al primo impiego, che spesso ignorano di avere il diritto di scegliere a chi destinarlo oppure non vogliono affrontare i disagi per la consegna della sola scheda destinata alla scelta 8xmille.
Anche quest’anno i giovani vengono coinvolti attivamente nella raccolta delle sole schede allegate ai CUD, ma la novità principale rispetto all’anno passato è il taglio del concorso che vuole agevolare la conoscenza del mondo del lavoro da parte dei giovani tramite un’esperienza concreta di progettualità, oltre a sensibilizzarli sui temi del sostegno economico alla Chiesa e al rapporto con gli anziani.
I ragazzi che parteciperanno all’iniziativa, infatti sono chiamati a ideare un progetto di utilità sociale per la propria comunità parrocchiale e concorrere alla vincita di un contributo economico per la sua realizzazione.
Per partecipare i giovani dovranno creare una squadra e iscriversi sul sito ufficiale del concorso www.ifeelcud.it con il consenso del parroco. Raccogliere in busta chiusa il maggior numero di schede allegate al CUD (minimo 30) tra la popolazione della propria comunità e consegnarle ad un Caf di riferimento sul territorio entro e non oltre l’1 ottobre 2012. I giovani dovranno poi caricare online il Progetto ideato e un Video che illustri l’idea che si intende realizzare.
In palio contributi, in proporzione al numero di schede CUD raccolte, da un minimo di 1.000 € fino a un massimo di 29.500 €.Cinque le categorie di vincita: per ognuna verrà premiato il progetto considerato più meritevole da un’apposita giuria. Inoltre è previsto anche il “premio del pubblico” di 1.000 € per il miglior video. Lo vincerà il filmato più votato dagli utenti online.
È un’interessante occasione, soprattutto in tempi di crisi, messa a disposizione di tutte le parrocchie d’Italia che favorisce specifiche finalità sociali emerse dai progetti presentati Una possibilità di realizzare qualcosa di utile e duraturo e un’opportunità per i giovani di confrontarsi con le loro capacità mettendole al servizio dell’intera comunità parrocchiale. Partecipare al concorso è già una grande vittoria. Le schede CUD raccolte dai giovani, infatti, permetteranno di sostenere l’8xmille e i tanti progetti che la Chiesa cattolica porta avanti in tutto il mondo per chi ha davvero bisogno.
I vincitori verranno proclamati sul sito il 30 ottobre 2012 e avranno circa 1 anno di tempo per realizzare il loro progetto (entro il 31 dicembre 2013). Il contributo verrà erogato alle parrocchie vincitrici sottoforma di pagamento delle fatture necessarie per la realizzazione del progetto.
Per maggiori informazioni: www.ifeelcud.itinfo@ifeelcud.it
23 febbraio 2012

Agenda »

Venerdì 18 Gennaio 2019
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 31
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport Simposio "Euro Mediterraneo sul Turismo Religioso" (Assisi, 18-19 gennaio 2019)
Questo Ufficio Nazionale promuove il simposio sul Turismo religioso Euro-Mediterraneo in tre sessioni che si terranno nel corso del 2019 per riflettere, confrontarsi ed elaborare progetti operativi sul tema “Verso un’identità del Turismo religioso”.Tale metodologia di lavoro è stata pensata nell’ambito dell’Osserva-Laboratorio per il Turismo Religioso-culturale Euro-Mediterraneo (OLTREM), che nasce allo scopo di coordinare e supportare azioni nel campo del Turismo religioso.Il primo degli incontri, declinato sui concetti di Bellezza e Stupore e strutturato secondo la metodologia del simposio, si terrà ad Assisi il 18 e 19 gennaio 2019.La partecipazione è su invito personaleIn allegato il Programma con le Note logistiche per la partecipazione