HomeNotizie
CEI

L’Assemblea Generale dà avvio al “cammino sinodale” in Italia

_CG14943

«I Vescovi italiani danno avvio, con questa Assemblea, al cammino sinodale secondo quanto indicato da Papa Francesco e proposto in una prima bozza della Carta d’intenti presentata al Santo Padre. Al tempo stesso, affidano al Consiglio Permanente il compito di costituire un gruppo di lavoro per armonizzarne temi, tempi di sviluppo e forme, tenendo conto della Nota della Segreteria del Sinodo dei Vescovi del 21 maggio 2021, della bozza della Carta d’intenti e delle riflessioni di questa Assemblea». Con questa mozione, votata dalla 74ª Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana, ha preso il via il cammino sinodale, che il Cardinale Presidente, S. Em. Gualtiero Bassetti, nella sua Introduzione ha definito “quel processo necessario che permetterà alle nostre Chiese che sono in Italia di fare proprio, sempre meglio, uno stile di presenza nella storia che sia credibile e affidabile, perché attento ai complessi cambiamenti in atto e desideroso di dire la verità del Vangelo nelle mutate condizioni di vita degli uomini e delle donne del nostro tempo”.

Non si tratta, ha precisato il Presidente della CEI, soprattutto o tanto di un evento, ma di uno stile capace di valorizzare il “Noi ecclesiale”, dando voce ai vissuti e alle peculiarità delle comunità che sono in Italia e plasmando così la figura conciliare della Chiesa “popolo di Dio”. In quest’ottica, il percorso – che si snoderà dal 2021 al 2025 nel solco delle indicazioni emerse dal Convegno Ecclesiale di Firenze – non può essere precostituito, perché la dinamica del processo sinodale richiede che il cammino si costruisca e cresca man mano, facendo tesoro dell’ascolto, della ricerca e delle diverse proposte.

A differenza del passato, quando gli Orientamenti CEI (per il decennio) erano approvati dall’Assemblea Generale e proposti alle diocesi che li recepivano attraverso iniziative e azioni pastorali, il “Cammino sinodale”, disegnato dalla Carta d’intenti, diventa un metodo di ricerca e di sperimentazione che costruisce l’agire pastorale a partire dal basso e in ascolto dei territori. La sfida infatti è quella di sviluppare insieme la riflessione e la pratica pastorale: “ascolto”, “ricerca” e “proposta” rappresentano dunque i tre momenti di lettura della situazione attuale e di immaginazione del futuro della Chiesa nella società.

Anche gli strumenti di lavoro (che potrebbero essere, ad esempio, l’Agenda di “temi di ricerca”, le Schede per l’ascolto e la verifica, la Piattaforma digitale per il confronto e la comunicazione) saranno funzionali a questa impostazione e avranno il compito di indicare prospettive comuni su cui orientare l’ascolto dal basso.

Il cammino sinodale della Chiesa in Italia, che si colloca nell’orizzonte più vasto dell’annuncio del Vangelo in un tempo di rinascita, dovrà armonizzarsi con quello delineato dalla Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi per la XVI Assemblea Generale del Sinodo dei Vescovi del 2023, come ha precisato nella sua relazione S. Ecc. Mons. Franco Giulio Brambilla, Vescovo di Novara, ricordando che “un cammino sinodale non deve perdere la connotazione ‘spirituale’ dei modi con cui la Chiesa approda alla decisione pastorale e articola le sue scelte pratiche: altrimenti la sinodalità corre il rischio di diventare una pura operazione organizzativa e programmatica che non esprime il mistero che è e fa la Chiesa”.

 

La pubblicazione e la condivisione di questi primi materiali, frutto della 74ª Assemblea Generale della CEI, va proprio in questa direzione. D’altronde, come si legge nella Carta d’intenti, il cammino “non può essere precostituito per due ragioni: la prima, perché la pandemia insegna che basta poco per far saltare certezze consolidate o accelerare fenomeni in atto su cui poco si è riflettuto in passato; la seconda, perché la dinamica del processo sinodale richiede che il cammino si costruisca e cresca facendo tesoro dell’ascolto, della ricerca e delle proposte che emergono lungo il percorso. In tal modo si attiva il ritmo della comunione e lo stile della sinodalità che ne è lo strumento”.

 

01 Giugno 2021

Agenda »

Giovedì 17 Giugno 2021
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
Comitato per la valutazione dei progetti di intervento afavore dei beni culturali ecclesiastici e dell‘edilizia diculto Comitato Beni culturali e edilizia di culto sez. Beni
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Udienza Generale del Santo Padre in LIS
Questo è il link dove poter seguire la diretta.
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto CEI-BIB - Webinar di aggiornamento sul modulo di movimentazione
Il 16 giugno 2021 (ore 10.00-13.00) l'Ufficio Nazionale BCE organizza un momento di approfondimento e aggiornamento dedicato al modulo PBE-Movimentazione messo a disposizione delle biblioteche del PBE per l'erogazione del servizio di prestito e consultazione.L'incontro descrive le caratteristiche del servizio, le funzionalità dei moduli amministrativi, le funzionalità del modulo di gestione e le opportunità di rilevamento e monitoraggio delle transizioni. Verranno anche mostrate le caratteristiche delle interfacce del portale BeWeB disponibili per gli utenti registrati.Il webinar è riservato a direttori e responsabili delle biblioteche in produzione nel Polo SBN di Biblioteche Ecclesiastici (PBE), agli operatori abilitati alla catalogazione con CEI-BIB e agli operatori addetti al reference.È previsto un numero massimo di 40 partecipanti.Il modulo di iscrizione deve essere inviato all'indirizzo e-mail ceibib@chiesacattolica.it entro il 14 giugno.L'incontro è parte di un ciclo di giornate di aggiornamento e approfondimento destinato alle biblioteche aderenti al progetto CEI, iniziato lo scorso 26 maggio.
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto LAC 2021. Sessione di apertura del Laboratorio Adeguamento Cattedrali. Primo incontro
Il LAC - Laboratorio Adeguamento Cattedrali, promosso congiuntamente dalla Conferenza Episcopale Italianainsieme alla Scuola Beato Angelico, è un itinerario modulare di Alta Formazione a servizio delle Diocesi e delle équipe di professionisti interessati ad accedere e a partecipare ai bandi per l´adeguamento liturgico delle cattedrali italiane.L´edizione di apertura del 2019 ha offerto due sessioni di studio teorico, a Milano e Roma, e due laboratori su casi specifici a Firenze e Parma. Gli atti dei convegni, con le relazioni più significative, sono stati pubblicati su un numero monografico della rivista internazionale Arte Cristiana.Congiuntamente alla scelta di nuove Diocesi ammesse al bando CEI, il LAC riprende le sue sessioni formative con tre incontri propedeutici via web nei giorni 16, 23 e 30 giugno 2021, dalle 17.00 alle 19.00, cui seguiranno, dopo l´estate, sessioni e laboratori dedicati all´esame di casi specifici.Per gli incaricati regionali e diocesani degli uffici per i beni culturali e l´edilizia di culto e per i direttori degli uffici liturgici diocesani la partecipazione sarà gratuita, previa iscrizione presso la CEI, scrivendo a: info.bce@chiesacattolica.it.