HomeNotizieL'alfabeto della vita buona

L'alfabeto
della vita buona

seminaristi
La pedagogia del lavoro, del tempo libero e della festa: alfabeto della vita buona del Vangelo: questo il titolo del Corso per studenti di teologia, che si svolge a Marina di Leuca (LE) dal 13 al 17 luglio. A promuoverlo, per il terzo anno consecutivo, un insieme di soggetti ecclesiali, che abbracciano l’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro, l’Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport, l’Ufficio Liturgico Nazionale, la Fondazione “Migrantes” e l’Istituto pastorale “Redemptor hominis” della Pontificia Università Lateranense.
Il programma di quest’anno – dopo le edizioni di Ischia (NA, 2009) e di Pedraces (BZ, 2010) – si sviluppa attorno agli aspetti che compongono “l’alfabeto” di una proposta educativa cristiana: la fedeltà della preghiera, il gusto della riflessione, la gradualità della proposta, la cura dello stare insieme, l’impegno del lavoro, la gioia della festa, l’incontro con i testimoni, il farsi discepoli di Cristo nella Chiesa.
“Questi elementi basilari – spiega mons. Angelo Casile, direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro – ci permettono di approfondire la famiglia, la scuola, l’impresa, la mobilità come luoghi e tempi dell’esistenza umana dove ogni cristiano è chiamato a dire e offrire la propria testimonianza di fede, a diffondere, come dice S. Paolo, il buon «profumo di Cristo», a partire dall’accoglienza nel “cortile dei gentili” per giungere alla celebrazione eucaristica nel tempio del Signore”.
Soffermarsi sulla pedagogia del lavoro, del tempo libero e della festa – aggiunge – “fa sempre più prendere coscienza di una Chiesa che cammina insieme a tutta l’umanità lungo le strade della storia. Ciò comporta l’impegno a offrire il proprio contributo affinché, come indicano gli Orientamenti pastorali del decennio, «la società diventi sempre più terreno favorevole all’educazione». Si tratta di favorire «condizioni e stili di vita sani e rispettosi dei valori» per «promuovere lo sviluppo integrale della persona, educare all’accoglienza dell’altro e al discernimento della verità, alla solidarietà e al senso della festa, alla sobrietà e alla custodia del creato, alla mondialità e alla pace, alla legalità, alla responsabilità etica nell’economia e all’uso saggio delle tecnologie»”.
“Possiamo agire con responsabilità in ogni ambito sociale – conclude mons. Casile – se siamo formati alla scuola dell’Eucaristia e sostenuti da una concreta educazione alla carità e alla giustizia basata sulla dottrina sociale della Chiesa, patrimonio prezioso che orienta con sapienza i cristiani di fronte alle questioni sociali con realismo ed equilibrio, evitando compromessi o fatue utopie”.
Il programma del Corso prevede gli interventi di relatori qualificati: don Armando Matteo, docente di Teologia fondamentale della Pontificia Università Urbaniana, Maurizio Ambrosini, docente di Sociologia dei processi economici dell’Università degli Studi di Milano, Domenico Simeone, docente di Pedagogia generale e sociale dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Brescia, i coniugi Davide e Nicoletta Oreglia, esperti di spiritualità coniugale e familiare; Rita Minello, pedagogista dei processi formativi dell’Università degli Studi Ca’ Foscari di Venezia, Loredana Perla, docente di Didattica generale dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Michele Colasanto, docente di Sociologia delle relazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Sandro Grespan, Amministratore delegato della Grecav Auto, Brunetto Salvarani, docente di Teologia della missione e del dialogo della Facoltà teologica dell’Emilia Romagna, e don Franco Tassone, parroco ed educatore della “Casa del Giovane” di Pavia. La relazione conclusiva è affidata a don Paolo Tomatis, direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano di Torino.
Il percorso è accompagnato da presenza di Mons. Giovanni Ricchiuti, Arcivescovo di Acerenza, S.E. Mons. Domenico D’Ambrosio, Arcivescovo di Lecce e di S.E. Mons. Vito Angiuli, Vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca, nonché di due formatori: don Luca Pedroli, Rettore del Seminario di Vigevano, che cura la parte spirituale del corso, e mons. Luigi Renna, Rettore del Seminario di Molfetta, che ne traccerà le conclusioni.
12 luglio 2011

Agenda »

Martedì 23 Ottobre 2018
LUN 22
MAR 23
MER 24
GIO 25
VEN 26
SAB 27
DOM 28
LUN 29
MAR 30
MER 31
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
Ufficio Nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese Consiglio Missionario Nazionale