HomeLiturgia delle Ore
lunedì 21 Ottobre 2019

Vespri

LUNEDI' - XXIX SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - I SETTIMANA DEL SALTERIO
Grandezza Testo A A A
V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.
INNO
O immenso creatore,
che all’impeto dei flutti
segnasti il corso e il limite
nell’armonia del cosmo,
tu all’aspre solitudini
della terra assetata
donasti il refrigerio
dei torrenti e dei mari.
Irriga, o Padre buono,
i deserti dell’anima
coi fiumi d’acqua viva
che sgorgano dal Cristo.
Ascolta, o Padre altissimo,
tu che regni nei secoli
con il Cristo tuo Figlio
e lo Spirito Santo. Amen.
1 ant.
Giusto è il Signore,
          gli uomini retti vedranno il suo volto.
SALMO 10    Nel Signore è la fiducia del giusto
 
Beati coloro che hanno fame e sete della giustizia perché saranno saziati
(Mt 5, 6).
Nel Signore mi sono rifugiato, come potete dirmi: *
   «Fuggi come un passero verso il monte»?
Ecco, gli empi tendono l’arco, †
   aggiustano la freccia sulla corda *
   per colpire nel buio i retti di cuore.
Quando sono scosse le fondamenta, *
   il giusto che cosa può fare?
Ma il Signore nel tempio santo, *
   il Signore ha il trono nei cieli.
I suoi occhi sono aperti sul mondo, *
   le sue pupille scrutano ogni uomo.
Il Signore scruta giusti ed empi, *
   egli odia chi ama la violenza.
Farà piovere sugli empi
      brace, fuoco e zolfo, *
   vento bruciante toccherà loro in sorte.
Giusto è il Signore, ama le cose giuste; *
   gli uomini retti vedranno il suo volto.
1 ant.
Giusto è il Signore,
          gli uomini retti vedranno il suo volto.
2 ant.
Beati i puri di cuore,
          perché vedranno Dio.
SALMO 14    Chi è degno di stare davanti al Signore?
Voi vi siete accostati al monte di Sion, alla città del Dio vivente
(Eb 12, 22).
Signore, chi abiterà nella tua tenda? *
   Chi dimorerà sul tuo santo monte?
Colui che cammina senza colpa, *
   agisce con giustizia e parla lealmente,
chi non dice calunnia con la sua lingua, †
   non fa danno al suo prossimo *
   e non lancia insulto al suo vicino.
Ai suoi occhi è spregevole il malvagio, *
   ma onora chi teme il Signore.
Anche se giura a suo danno, non cambia; †
   se presta denaro non fa usura, *
   e non accetta doni contro l’innocente.
Colui che agisce in questo modo *
   resterà saldo per sempre.
2 ant.
Beati i puri di cuore,
          perché vedranno Dio.
3 ant.
In Cristo il Padre ci ha scelti
          per essere suoi figli.
CANTICO    Cfr. Ef 1, 3-10    Dio salvatore
Benedetto sia Dio,
         Padre del Signore nostro Gesù Cristo, *
   che ci ha benedetti
         con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo.
In lui ci ha scelti *
   prima della creazione del mondo,
per trovarci, al suo cospetto, *
   santi e immacolati nell’amore.
Ci ha predestinati *
   a essere suoi figli adottivi
per opera di Gesù Cristo, *
   secondo il beneplacito del suo volere,
a lode e gloria
     della sua grazia, *
   che ci ha dato
     nel suo Figlio diletto.
In lui abbiamo la redenzione
     mediante il suo sangue, *
   la remissione dei peccati
     secondo la ricchezza della sua grazia.
Dio l’ha abbondantemente riversata su di noi
     con ogni sapienza e intelligenza, *
   poiché egli ci ha fatto conoscere
     il mistero del suo volere,
il disegno di ricapitolare in Cristo
     tutte le cose, *
   quelle del cielo
     come quelle della terra.
Nella sua benevolenza
     lo aveva in lui prestabilito *
   per realizzarlo
     nella pienezza dei tempi.
3 ant.
In Cristo il Padre ci ha scelti
          per essere suoi figli.
LETTURA BREVE                                  
Col 1, 9b -11
                                                                
 
   Abbiate una piena conoscenza della volontà di Dio con ogni sapienza e intelligenza spirituale, perché possiate comportarvi in maniera degna del Signore, per piacergli in tutto, portando frutto in ogni opera buona e crescendo nella conoscenza di Dio; rafforzandovi con ogni energia secondo la sua gloriosa potenza per poter essere forti e pazienti in tutto. 
RESPONSORIO BREVE
 
R.
Risanami, Signore:
*
ho peccato contro di te.
Risanami, Signore: ho peccato contro di te.

V.
Io ho detto: Mio Dio, fammi grazia,
ho peccato contro di te.
   Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Risanami, Signore: ho peccato contro di te.
Ant. al Magn.
L’anima mia magnifica il Signore:
umile e povera egli mi ha guardata.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE                         Lc 1, 46-55
Esultanza dell’anima nel Signore
L’anima mia magnifica il Signore *
   e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
   D’ora in poi tutte le generazioni
     mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
   e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia *
   si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
   ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, *
   ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati, *
   ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo, *
   ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri, *
   ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio *
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre *
   nei secoli dei secoli. Amen.
Ant. al Magn.
L’anima mia magnifica il Signore:
umile e povera egli mi ha guardata.
INTERCESSIONI

Uniti ai nostri fratelli di fede, invochiamo il Signore
   che ha stretto con il suo popolo un patto
   di eterna alleanza:
   Proteggi, o Signore, la tua famiglia.
Salva il tuo popolo, o Signore,

benedici la tua eredità.
Raccogli nell’unità coloro che si gloriano del nome
   cristiano,

perché il mondo creda in colui che tu hai inviato,
   Gesù Cristo nostro Signore.
Benedici i nostri familiari, amici e conoscenti,

diffondi fra di essi il profumo della carità di
   Cristo.
Mostra agli agonizzanti la luce del tuo amore,

i loro occhi si aprano alla visione della tua gloria.
Sii misericordioso verso i nostri fratelli defunti,

ammettili a godere la beata pace del paradiso.
 
Padre nostro.
ORAZIONE
   Ti magnifichi, o Signore, il nostro servizio di lode; tu che per la nostra salvezza hai volto lo sguardo all’umiltà della Vergine Maria, dégnati di innalzarci alla pienezza della tua redenzione. Per il nostro Signore.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.

R.
Amen.