HomeNotizie
Settimane Sociali

I giovani e il lavoro che non c’è

121016-008

Attenzione ai giovani, economia di comunione, sussidiarietà e ricerca costante di buone prassi: questi gli elementi per far ripartire il Mezzogiorno individuati da Mons. Nunzio Galantino, Segretario generale della Cei, al convegno “Chiesa e lavoro. Quale futuro per i giovani nel Sud?”.  L’appuntamento organizzato a Napoli dalle Conferenze episcopali di Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna, è una delle tappe nazionali in preparazione alla 48ª Settimana sociale “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale” (Cagliari, 26-29 ottobre 2017).
La perdurante situazione di disagio e di incertezza economica dei giovani interpella la Chiesa, che non può e non deve eludere le “domande di senso” di una generazione che chiede “ragioni per non morire” e si sente defraudata di risposte, come i giovani della Grande Guerra mandati a morire nelle trincee francesi della Marna. “Dinanzi alla preoccupante mancanza  di risposte concrete e credibili” – esorta il Vescovo –, non bisogna finire “per rassegnarci all’ineluttabilità della Marna, che vedo come il simbolo dell’incapacità di accogliere domande reali”.
Gli altissimi tassi di disoccupazione determinano “una calamità sociale”, spiega Mons. Galantino, e se “dopo ogni calamità naturale l’uomo si adopera per ricostruire, ripartire, dare speranza facendo le opere”, allo stesso modo per il Sud è necessaria una ricostruzione “per il lavoro e la nuova occupazione”.
In allegato il testo dell’intervento.

09 Febbraio 2017

Agenda »

Giovedì 23 Settembre 2021
LUN 20
MAR 21
MER 22
GIO 23
VEN 24
SAB 25
DOM 26
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
MER 13
GIO 14
VEN 15
SAB 16
DOM 17
LUN 18
MAR 19
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Corso FC5.4 - Le humanities: dare compimento alla vita
Quarto appuntamento di “Formazione alla cura e all´accompagnamento spirituale in cure palliative”, dal titolo: Le humanities: dare compimento alla vita, in programma giovedì 23 settembre dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 18,00L´evento è rivolto ad assistenti spirituali e ad altre figure professionali che si occupano di cure palliative.Curano il corso: Don Mario Cagna - Cappellano, Direttore dell´Ufficio diocesano per la pastorale della salute di Chiavari Dott. Diac. Guido Miccinesi - Referente per la Psico-oncologia, SC Epidemiologia Clinica e di supporto al Governo Clinico - Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica – ISPRO Dott.ssa  Marianna Maglio - Hospice "Casa Betania" Card. Panico, Tricase (LE)Relatori: Francesco Laveder - Dirigente medico Unità Operativa Complessa di Oncologia Medica, Ospedale S.Martino - AULSS 1 Dolomiti - Belluno Ludovica De Panfilis - Ricercatrice, responsabile dell´Unità di Bioetica dell´Azienda USL-IRCCS di Reggio Emilia Giovanni Moruzzi - Responsabile dell´U.O. Hospice e cure palliative, SiracusaIscriviti onlineProgramma completo della Formazione
A vent'anni dalla Lettera circolare sulla funzione pastorale dei Musei ecclesiastici  l'Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l'edilizia di culto della Conferenza Episcopale Italiana, il Pontificio Consiglio della Cultura, la Pontificia Università Gregoriana - Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa - Dipartimento dei Beni Culturali della Chiesa e l'Associazione Musei Ecclesiastici Italiani in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede, organizzano il convegno internazionale "I musei ecclesiastici testimoni di futuro".L'evento si svolgerà a Roma il 23 e 24 settembre 2021 all'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede e alla Pontificia Università Gregoriana.La riflessione sull'attualità dei principi ispiratori della Lettera, la sua ricaduta sul mondo accademico e la sua declinazione al futuro oltre il tempo della pandemia, saranno le premesse per un'analisi sui musei e sulle loro prassi pastorali, con una particolare attenzione al digitale, all'arte contemporanea e al ruolo inclusivo dei musei attraverso le collezioni etnografiche.Nelle due mattinate, alle relazioni guida si affiancherà la presentazione delle attività di alcune associazioni nazionali europee di musei ecclesiastici. Nei due pomeriggi è prevista la visita alla Collezione di arte contemporanea dell'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede (Palazzo Borromeo) e alle Raccolte Etnologiche "Anima Mundi" dei Musei Vaticani.In ottemperanza all' attuale normativa Covid il numero dei partecipanti alle giornate è limitato.Per le iscrizioni in presenza occorre registrarsi a questo link.La giornata prevede il pagamento di una quota di iscrizione di Euro 20,00 che può essere effettuato on-line direttamente sul sistema di prenotazione oppure attraverso bonifico bancario alle seguenti coordinate bancarie: IBAN: IT 63 O 02008 05037 000400002593, su conto intestato alla Conferenza Episcopale Italiana, con la causale "codice iniziativa 19995 - I Musei ecclesiastici testimoni di futuro"Sarà possibile seguire l'evento anche online sulla pagina Facebook dell'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede (per il 23 settembre) e sulla diretta Youtube della Pontificia Università Gregoriana (per il 24 settembre).
Il 23 e 24 settembre 2021 si terrà a Roma, all’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede e alla Pontificia Università Gregoriana, il convegno internazionale I Musei ecclesiastici testimoni di futuro, in occasione dei vent’anni dalla pubblicazione della Lettera circolare della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, La funzione pastorale dei Musei Ecclesiastici (29 giugno 2001). L’iniziativa, promossa dall’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Conferenza Episcopale Italiana, dal Pontificio Consiglio della Cultura, dalla Pontificia Università Gregoriana – Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa – Dipartimento dei Beni Culturali della Chiesa e dall’Associazione Musei Ecclesiastici Italiani, intende porre l’attenzione sulla funzione pastorale delle varie tipologie di musei ecclesiastici avendo come imprescindibile riferimento il documento pontificio.La riflessione sull’attualità dei principi ispiratori della Lettera, la sua ricaduta sul mondo accademico e la sua declinazione al futuro oltre il tempo della pandemia, saranno le premesse per un’analisi sui musei e sulle loro prassi pastorali, con una particolare attenzione al digitale, all’arte contemporanea e al ruolo inclusivo dei musei attraverso le collezioni etnografiche. Nelle due mattinate, alle relazioni guida si affiancherà la presentazione delle attività di alcune associazioni nazionali europee di musei ecclesiastici. Nei due pomeriggi è prevista la visita alla Collezione di arte contemporanea dell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede (Palazzo Borromeo) e alle Raccolte Etnologiche “Anima Mundi” dei Musei Vaticani. Sarà possibile seguire il convegno anche nella modalità on line.Nei prossimi giorni verranno comunicati il programma e le modalità di iscrizione. 
Ufficio Nazionale per l‘educazione, la scuola e l‘università Incontro con associazioni scuola-famiglia
L´incontro con le associazioni scuola-famiglia si terrà il 23 settembre 2021. Presso la sede CEi di via aurelia, 468 - Roma. 
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Tavolo degli Hospice cattolici e di ispirazione cristiana
Prosegue i suoi lavori il tavolo degli Hospice cattolici e di ispirazione cristiana. Tra gli argomenti affrontati, la relazione con sistemi sanitari regionali molto diversi tra loro per approccio e regolamentazione di lavoro, la formazione - qualificata e specifica - rivolta al personale degli hospice, le cure palliative ed il rapporto con il territorio, l´approfondimento dell´identità cattolica degli hospice in una prospettiva di servizio alla vita, rispettandola ed accompagnandola fino al suo compimento naturale.