02 Dicembre 2022

Santa Viviana, martire
Solidarietà?Salute

San Pio da Pietrelcina Patrono delle Associazioni di volontariato che operano nell’ambito della Protezione Civile

In data 24 settembre 2000, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha presentato alla Conferenza Episcopale Italiana una petizione, sottoscritta da 160 Associazioni di Volontariato, che raccolgono circa 9000 volontari, per chiedere che San Pio da Pietrelcina venga proclamato Patrono delle “Associazioni di Volontariatoche operano nell´ambito della Protezione Civile”. L´istanza era motivata dal fatto che la devozione popolare verso San Pio, diffusa in tutta l´Italia, testimonia come i suoi gesti e le sue opere si siano spesso manifestati quale segno della Divina Provvidenza a protezione delle persone in situazioni di particolari difficoltà nella vita quotidiana e soprattutto nelleemergenze e abbiano aiutato la gente a vivere la solidarietà e a soccorrere con prontezza il prossimo nelle situazioni di particolare emergenza.La 52a Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana (Assisi, 17-20 novembre 2003) ha approvato la richiesta, in conformità alle Norme emanate dalla Sacra Congregazione per il Culto divino De Patronis constituendis, n. 7, del 19 marzo 1973.La Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, in risposta alla richiesta del Cardinale Presidente della CEI in data 26 novembre 2003, prot. n. 956/03, con decreto in data 21 febbraio 2003, prot. 2382/03/L, ha concesso la prescritta recognitio alla proclamazione di San Pio da Pietrelcina quale Patrono delle Associazioni di volontariato cheoperano nell´ambito della Protezione Civile in Italia.

* * *

CONGREGATIO DE CULTU DIVINOET DISCIPLINA SACRAMENTORUM
Prot. N. 2382/03/LITALIÆ

Fideles per omnem Italiam gestus et opera Sancti Pii de Pietrelcina, presbyteri, tamquam signum Divinæ Providentiæ præsidio omnibus sæpe eminuisse asseverant, qui in peculiaribus ærumnis sive vitæ cotidianæ sive adiunctorum præcipuæ difficultatis versantur. Ipsius Sancti intercessiones semper valuerunt, ut necessitatibus indigentissimarum populi partium haud forte et utiliter succurrerentur.Eundem Sanctum clerus atque christifideles Italiæ peculiari necnon assiduo cultu prosecuti sunt et adhuc magis ac magis invocant.Inde Eminentissimus Dominus Cardinalis Camillus Ruini, Sanctissimi Domini Nostri Papæ in Urbe Vicarius atque Præses Conferentiæ Episcoporum Italiæ, communia excipiens vota, electionem Sancti Pii, presbyteri, in Patronum apud Deum Consociationum Voluntariorum Civibus Præsidiantium in Italia rite approbavit.Idem vero, litteris die 26 novembris 2003 datis, enixe rogat ut electio et approbatio huiusmodi, iuxta Normas de Patronis constituendis et ad normam Instructionis “De calendariis particularibus atque Officiorum et Missarum Propriis recognoscendis”, n. 30, confirmentur.Congregatio porro de Cultu Divino et Disciplina Sacramentorum,vigore facultatum sibi a Summo Pontifice IOANNE PAULO II tributarum, attentis expositis, precibus annuit atque
SANCTUM PIUM DE PIETRELCINA presbyterum, PATRONUM APUD DEUMCONSOCIATIONUM VOLUNTARIORUM CIVIBUS PRÆSIDIANTIUM IN ITALIA
confirmat, omnibus cum iuribus et privilegiis liturgicis iuxta rubricas consequentibus.Contrariis quibuslibet minime obstantibus.Ex ædibus Congregationis de Cultu Divino et Disciplina Sacramentorum, die 21 februarii 2004.

+ Dominicus Sorrentino Archiepiscopus a Secretis
Franciscus Card. Arinze Præfectus

21 Gennaio 2004

Agenda »

Venerdì 02 Dicembre 2022
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
Il corso di formazione per animatori musicali delle celebrazioni liturgiche giunge alla sua 16° edizione. Lo svolgimento è interamente in modalità e-learning ed è rivolta agli animatori liturgico-musicali delle parrocchie e delle comunità religiose.
Con un saluto di mons. Pierpaolo Felicolo, direttore generale della Fondazione Migrantes si aprirà, il prossimo 29 novembre, a Roma il Corso di formazione “Linee di pastorale migratoria” 2022. All’incontro partecipano persone provenienti dalle diverse diocesi italiane e dalle Missioni cattoliche Italiane in Europa. Il Corso di formazione si rivolge anzitutto ai nuovi direttori Migrantes regionali e diocesani e ai loro collaboratori, ai cappellani etnici che svolgono il ministero nelle diocesi italiane e ai missionari per gli italiani all’estero, di nuova nomina. La partecipazione è obbligatoria per la validità della nomina stessa e al termine sarà rilasciato un attestato.Tra gli appuntamenti una celebrazione, il 30 novembre, presieduta dal segretario generale della Cei, mons. Giuseppe Baturi. I lavori si concluderanno il 2 dicembre con gli interventi del presidente della Migrantes, l’arcivescovo mons. Gian Carlo Perego e del direttore generale. Durante il corso diversi interventi e testimonianze sulla pastorale della mobilità umana. 
Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro 42° corso di Formazione nazionale Progetto Policoro
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità 2022: "O TUTTI O NESSUNO"
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ TV2000: "Di buon mattino" (intervista a Suor Veronica Donatello)
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ TV2000: "In cammino" (intervista a Suor Veronica Donatello)