Inserimento nel sistema di sostentamento del clero dei sacerdoti stranieri che svolgono il ministero a favore dei loro connazionali immigrati in Italia

Inserimento nel sistema di sostentamento del clero dei sacerdoti stranieri che svolgono il ministero a favore dei loro connazionali immigrati in Italia
Si pubblica in ritardo, rispetto alla sua approvazione e alla “recognitio”, la seguente delibera, che arricchisce l´art. I del ´Testo Unico delle disposizioni di attuazione delle nome relative al sostentamento del clero che svolge servizio in favore delle diocesi” (Notiziario C.E.1./1991, pp. 145-1 58), integrandolo con l’inserimento nel sistema del sostentamento del clero dei sacerdoti stranieri che svolgono il ministero pastorale a favore dei loro connazionali in Italia.
La delibera è stata approvata dalla XLIV Assemblea Generale del 18-22 maggio 1998 con 193 voti favorevoli, due contrari e un astenuto; la maggioranza richiesta era di 172 voti, pari ai due terzi del numero complessivo dei membri della Conferenza Episcopale Italiana.
In tale modo, i Vescovi italiani, motivati dalla loro responsabilità nei confronti delle Chiese affidate al loro ministero episcopale, con la presente delibera, hanno riconosciuto che tra coloro che svolgono servizio pastorale in favore della diocesi sono da considerare anche i sacerdoti stranieri che, a certe precise e rigorose condizioni esercitano a tempo pieno il loro ministero tra i loro connazionali immigrati in Italia. Inoltre hanno voluto assicurare l´assistenza religiosa alle comunità dei fedeli immigrati delle diverse etnie, presenti in Italia in numero sempre crescente, le cui diversità di cultura, di lingua, di abitudini rendono problematico il pieno inserimento di tali fedeli nelle comunità parrocchiali locali.
Una risposta efficace alla domanda di assistenza religiosa ai fedeli immigrati viene offerta, così, da sacerdoti della stessa nazionalità, garantendo altresì una adeguata continuità nel cammino di fede e nell´appartenenza ecclesiale avviati nel paese di provenienza.
Questa forma di ministero rappresenta certamente un servizio svolto in favore delle diocesi rimunerabile ai sensi dell´art. 24 della legge 20 maggio 1985, n. 222, e dà perciò titolo all´inserimento di tali sacerdoti nel sistema di sostentamento del clero.
Ottenuta la prescritta “recognitio” della Santa Sede con lettera n. 6304/98/RS del 30 luglio 1998 della Segreteria di Stato, la delibera viene promulgata nel presente numero di Notiziario con decreto n. 412/99 del Card. Camillo Ruini, Presidente della C.E.I.
27 Marzo 1999

Agenda »

Giovedì 30 Giugno 2022
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
MER 13
GIO 14
VEN 15
SAB 16
DOM 17
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Progetto formativo "Camici Gialli"
Corso a livello nazionale per la formazione iniziale di formatori al volontariato spirituale e relazionale nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie. Il Corso è rivolto a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni.L´obiettivo è quello di preparare formatori nel progetto “Camici gialli”, per la promozione della presenza di giovani volontari di animazione spirituale negli ospedali sotto la guida delle cappellanie di riferimento.Scarica la scheda del progettoIscriviti online
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Congresso Nazionale "Il futuro dei sostegni. Dagli standard alla qualità di vita"
Per saperne di più: www.sidin.org
Ufficio Catechistico Nazionale Convegno Nazionale dei Direttori UCD