Decreto generale sul matrimonio canonico

Decreto generale sul matrimonio canonico
Il primo Decreto generale sul matrimonio canonico, preparato da un lungo lavoro della Commissione Episcopale per i problemi giuridici in stretta collaborazione con un gruppo di esperti, è stato approvato dalla XXXI Assemblea Generale dei Vescovi italiani (15-19 maggio 1989) e inviato alla Segreteria di Stato – Seconda Sezione (rapporti con gli Stati) con lettera del Presidente della Conferenza Episcopale Italiana n. 657/89 del 18 settembre 1989.
In data 2 marzo 1990, allegate al Foglio n. 1.164/90/RS, la Segreteria di Stato rimetteva alla Conferenza Episcopale le prime osservazioni migliorative, frutto dell´attenta considerazione della stessa Segreteria di Stato e dei pareri formulati dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti e del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.
Con lo stesso Foglio veniva conferito alla C.E.I. il mandato previsto dal can. 455, par. l, per l´approvazione delle disposizioni che non rientrano nelle normative demandate dal diritto universale alla competenza delle Conferenze Episcopali e veniva richiesto che prima di sottoporre il testo emendato all´Assemblea esso venisse rimesso alla Segreteria di Stato – Sezione per i Rapporti con gli Stati, la quale ne avrebbe chiesto la revisione sotto il profilo strettamente giuridico da parte del Pontificio Consiglio per l´Interpretazione dei Testi Legislativi.
Con lettera del 21 marzo 1990, n. 221/90, il Presidente della C.E.I. ritrasmetteva il testo del decreto emendato alla luce delle prime osservazioni migliorative.
In data 7 maggio 1990, con Foglio n. 3055/90/RS la Segreteria di Stato – Sezione per i Rapporti con gli Stati ha inviato un “contributo di studio all’elaborazione definitiva” formulato dal Pontificio Consiglio per l’interpretazione dei Testi Legislativi, e ha stabilito che “in conformità al disposto del can. 455, 2, il Decreto generale dovrà essere definitivamente approvato dall´Assemblea plenaria della Conferenza Episcopale, e quindi rimesso a questo Ufficio per la prescritta “recognitio” della Santa Sede”.
Il testo definitivamente rielaborato è stato presentato nel corso della XXXII Assemblea Generale (14-18 maggio 1990) e approvato con la prescritta maggioranza qualificata.
05 Novembre 1990

Agenda »

Sabato 28 Maggio 2022
LUN 23
MAR 24
MER 25
GIO 26
VEN 27
SAB 28
DOM 29
LUN 30
MAR 31
MER 01
GIO 02
VEN 03
SAB 04
DOM 05
LUN 06
MAR 07
MER 08
GIO 09
VEN 10
SAB 11
DOM 12
LUN 13
MAR 14
MER 15
GIO 16
VEN 17
SAB 18
DOM 19
LUN 20
MAR 21
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Progetto formativo "Camici Gialli"
Corso a livello nazionale per la formazione iniziale di formatori al volontariato spirituale e relazionale nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie. Il Corso è rivolto a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni.L´obiettivo è quello di preparare formatori nel progetto “Camici gialli”, per la promozione della presenza di giovani volontari di animazione spirituale negli ospedali sotto la guida delle cappellanie di riferimento.Scarica la scheda del progettoIscriviti online