HomeNotizieCon il coraggio di rompere gli schemi
Omelie

Con il coraggio di rompere gli schemi

Campobasso

“Il Signore non è neutrale, ma con la sua sapienza sta dalla parte delle persone fragili, delle persone discriminate e oppresse che si abbandonano fiduciose a Lui”. Così Papa Francesco nell’omelia celebrata sabato 5 luglio a Campobasso nel contesto della visita pastorale in Molise. In particolare, ha evidenziato due aspetti essenziali della vita della Chiesa: “Siamo un popolo che serve Dio”, pronti ad “andare incontro alle situazioni di maggiore necessità” e a “diffondere dappertutto la cultura della solidarietà”; siamo un popolo che “che vive nella libertà donata dal Signore”.
Proprio la testimonianza della carità è “la via maestra dell’evangelizzazione”, ha spiegato, parlando di come la Chiesa sia sempre stata “in prima linea”, quale “presenza materna e fraterna che condivide le difficoltà e le fragilità della gente”; così facendo, “la comunità cristiana cerca di infondere nella società quel supplemento d’anima che consente di guardare oltre e di sperare”.
In particolare, ha evidenziato come ci sia “tanto bisogno di questo impegno, di fronte alle situazioni di precarietà materiale e spirituale, specialmente di fronte alla disoccupazione, una piaga che richiede ogni sforzo e tanto coraggio da parte di tutti”.
In mattinata, il Papa ha incontrato il mondo del lavoro nell’Aula magna dell’Università del Molise: “Il luogo in cui ci troviamo è significativo – ha osservato – perché “esprime l’importanza della ricerca e della formazione anche per rispondere alle nuove complesse domande che l’attuale crisi economica pone, sul piano locale, nazionale e internazionale”. Nel contempo, ha esortato ad avere “il coraggio di rompere gli schemi”, condizione per andare avanti, perché “il nostro Dio ci spinge a questo, ad essere creativi sul futuro”.
Dopo il saluto in Cattedrale a una rappresentanza di ammalati, il pranzo con i poveri nella Mensa “Casa degli angeli” della Caritas, che da domani porterà il suo nome; quindi, l’incontro con i giovani delle diocesi di Abruzzo e Molise nel piazzale del Santuario di Castelpetroso; l’incontro con i detenuti nella Casa Circondariale di Isernia; un saluto agli ammalati in Cattedrale a Isernia, seguito dall’incontro con la cittadinanza e dall’indizione dell’Anno Giubilare Celestiniano.

05 luglio 2014

Agenda »

Lunedì 19 Novembre 2018
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
MER 28
GIO 29
VEN 30
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
Il corso, che si terrà ad Assisi dal 18 al 23 novembre 2018, vuole offrire a cappellani e operatori pastorali che iniziano questo ministero o che sentono l’esigenza di un’ulteriore preparazione, alcuni elementi fondamentali di pastorale della salute.Essere accanto al malato, come «presenza e azione della Chiesa per recare la luce e la grazia del Signore a coloro che soffrono e a quanti se ne prendono cura» (cfr La pastorale della salute nella Chiesa italiana n. 19) è un compito prezioso e delicato che necessita passione e formazione.ProgrammaInformazioni logistiche 
Servizio Nazionale per la pastorale giovanile Con il Passo Giusto 2018
Il 24° appuntamento dell´iniziativa Con il Passo Giusto si svolgerà a Udine dal 19 al 22 novembre 2018. L´incontro è rivolto ai nuovi incaricati di pastorale giovanile.
Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l‘edilizia diculto Comitato-Sessione Beni culturali
Ufficio Nazionale per l‘ecumenismo e il dialogo interreligioso Convegno Nazionale UNEDI
Il convegno si svolgerà a Milano dal 19 al 21 novembre e avrà come tema la custodia del creato, con relatori da parte ortodossa, cattolica e protestante. 
Ufficio Nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese Corso formazione nuovi direttori e vice direttori CMD