HomeNotizieChiese, cura e tutela di un patrimonio unico

Chiese, cura e tutela
di un patrimonio unico

chiesa
Si svolge il 9 e 10 maggio a Roma, presso la Sala del mappamondo di Palazzo Venezia, la XX Giornata Nazionale dei beni culturali ecclesiastici, che ha come tema Restauro di chiese, orientamenti. Il miglioramento sismico.
“Negli ultimi tre anni, sono stati, complessivamente, oltre 1.400 i progetti di restauro presentati annualmente all’Ufficio Nazionale dei beni culturali ecclesiastici: in corrispondenza di queste centinaia di cantieri aperti ogni anno, migliaia di professionisti e di imprese edili trovano il modo di mettere a disposizione le loro abilità professionali”.
Così in apertura il Segretario Generale della CEI, che – nel contesto dell’attuale crisi economica – ha valorizzato “l’intuizione profetica che consente, attraverso il gettito proveniente dall’8×1000 alla Chiesa Cattolica, di sostenere economicamente un numero così significativo di interventi”.
“Le nostre chiese, con la loro presenza e il valore storico-artistico, caratterizzano fortemente il contesto urbano nel quale sono inserite; contribuiscono, quindi, a conferire qualità all’ambiente di vita dell’uomo, una qualità che eleva e crea le migliori condizioni per relazioni significative”, ha sottolineato Mons. Crociata, ribadendo “la necessità di non attenuare, ma semmai di elevare il grado di attenzione affinché quanto viene realizzato in questo ambito sia all’insegna della professionalità”.
“L’attenzione al patrimonio architettonico e alla sua conservazione” è stata al centro della relazione di S.E. Mons. Claudio Giuliodori, Presidente della Commissione Episcopale per la Cultura e le Comunicazioni Sociali. ”L’impegno profuso in questi anni dalla Chiesa italiana a tutti i livelli sul versante della tutela e della valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici”, ha evidenziato, “testimonia l’importanza di questo ambito culturale che ha pertanto una grande rilevanza pastorale”.
La Giornata – curata dall’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici – si rivolge principalmente agli incaricati diocesani e agli operatori degli uffici di arte sacra e beni culturali, al fine di fornire quegli orientamenti di baseche è indispensabile possedere per poter corrispondere in modo adeguato al servizio della tutela e conservazione di tale patrimonio.
09 maggio 2013

Agenda »

Venerdì 18 Gennaio 2019
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 31
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport Simposio "Euro Mediterraneo sul Turismo Religioso" (Assisi, 18-19 gennaio 2019)
Questo Ufficio Nazionale promuove il simposio sul Turismo religioso Euro-Mediterraneo in tre sessioni che si terranno nel corso del 2019 per riflettere, confrontarsi ed elaborare progetti operativi sul tema “Verso un’identità del Turismo religioso”.Tale metodologia di lavoro è stata pensata nell’ambito dell’Osserva-Laboratorio per il Turismo Religioso-culturale Euro-Mediterraneo (OLTREM), che nasce allo scopo di coordinare e supportare azioni nel campo del Turismo religioso.Il primo degli incontri, declinato sui concetti di Bellezza e Stupore e strutturato secondo la metodologia del simposio, si terrà ad Assisi il 18 e 19 gennaio 2019.La partecipazione è su invito personaleIn allegato il Programma con le Note logistiche per la partecipazione