HomeNotizie
Famiglia e vita

Aprite le porte alla vita

FAMIGLIA-009

Nel documento in vista della celebrazione della prossima Giornata Nazionale per la Vita, in calendario per il 2 febbraio 2020, il rifiuto di «ogni forma di aborto, abbandono, maltrattamento e abuso» e l’invito a promuovere «l’uguale dignità di ogni persona». In allegato il testo, firmato dal Consiglio Episcopale Permanente, suddiviso in tre paragrafi: “desiderio di una vita sensata”, “dalla riconoscenza alla cura”, “ospitare l’imprevedibile”.

In 41 edizioni (quella del 2020 sarà la 42ª) il tema della vita, è stato declinato dalle più diverse angolature. Basta scorrere i titoli delle Giornate per rendersene conto. Si è parlato del ruolo della madre (“Madre e figlio, unica via da accogliere”, 1981); del problema del lavoro (“Territorio e lavoro al servizio della vita”, 1983); della pace (“Quale pace se non salviamo ogni vita”, 1987); di famiglia (“La famiglia tempio della vita”, 1994); di paternità (“Paternità e maternità, dono e impegno”, 1999); di denatalità (“Senza figli non c’è futuro”, 2004); di sofferenza (“La forza della vita nella sofferenza”, 2009), di crisi economica (“Generare la vita vince la crisi”, 2013). E nel 2017 è stata ricordata anche Madre Teresa di Calcutta.

 

 

28 Novembre 2019

Agenda »

Domenica 14 Aprile 2024
LUN 08
MAR 09
MER 10
GIO 11
VEN 12
SAB 13
DOM 14
LUN 15
MAR 16
MER 17
GIO 18
VEN 19
SAB 20
DOM 21
LUN 22
MAR 23
MER 24
GIO 25
VEN 26
SAB 27
DOM 28
LUN 29
MAR 30
MER 01
GIO 02
VEN 03
SAB 04
DOM 05
LUN 06
MAR 07
Comitato scientifico-organizzatore delle settimane sociali dei cattolici italiani Al cuore della Democrazia. Partecipare tra storia e futuro Young
AL CUORE DELLA DEMOCRAZIA YOUNG è il tema  e il titolo dell’evento che si terrà a Roma il 13-14 aprile rivolto ai giovani delegati delle Diocesi italiane per le prossime Settimane Sociali dei Cattolici d’Italia, gli animatori di comunità del Progetto Policoro, giovani professionisti di Economy of Francesco ed i giovani delle diocesi interessati al tema.Ripercorrendo il percorso tracciato sulla via di Trieste, obiettivo dell’evento è porre i giovani in ascolto dei mondi sociali e conoscere l’impegno che tante realtà associative e del mondo della cooperazione pongono in essere.Si tratta di un evento esperienziale, cui intento primario è stimolare la riflessione, in chiave propositiva e positiva, su argomenti di interesse primario del mondo giovanile: violenza di genere, diritto di voto ai fuori sede, emergenza abitativa, riqualificazione urbana, turismo inclusivo.Risultato auspicato, dunque, concerne la conoscenza di “milioni di piccole e grandi azioni concatenate in modo creativo”, da intendersi quali espressioni declinate del concetto di democrazia generalmente inteso.