Da Lunedì 23 Giugno 2003
a Domenica 29 Novembre 2020
DOM 22
LUN 23
MAR 24
MER 25
GIO 26
VEN 27
SAB 28
DOM 29
LUN 30
MAR 01
MER 02
GIO 03
VEN 04
SAB 05
DOM 06
LUN 07
MAR 08
MER 09
GIO 10
VEN 11
SAB 12
DOM 13
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
HomeAgenda

Eventi dal 23 Giugno al 29 Novembre 2020

6 Luglio 2003

Servizio Nazionale per il progetto culturale

Dal 06/07/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Settimana residenziale di formazione per seminaristi (IV edizione)

Albergo 'La Foresta', Vallombrosa FI
Si svolgerà dal 6 luglio al 12 luglio la settimana residenziale per seminaristi. Il tema di riflessione riguarda l'attuale contesto culturale comunicativo con il quale l'esperienza credente si trova a confrontarsi. L'organizzazione dell'incontro che nasce dal confronto tra l'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali e il Servizio nazionale per il progetto culturale, è organizzata in collaborazione con il Servizio informatico della CEI e il Centro Interdisciplinare Lateranense e prevede riflessioni accademiche, presentazione di esperienze e una panoramica delle scelte della Chiesa italiana in questo settore a partire dal Convegno di Palermo.

Ufficio Nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese

Dal 06/07/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Visita ai missionaria italiani a Cuba e Haiti

Cuba e Haiti
Dal 6 al 19 luglio 2003 una rappresentanza della Conferenza Episcopale Italiana composta dal Direttore dell´Ufficio nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese e dal Vicedirettore dello stesso Ufficio, si troveranno a Cuba e ad Haiti per incontrare i missionari italiani operanti a servizio della Chiesa di quei Paesi.
10 Luglio 2003

Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro

Dal 10/07/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Incontro Gruppo "Etica e Finanza"

Roma, via Aurelia 468
Il GRUPPO “ETICA E FINANZA”, s´incontrerà presso la sede della CEI – Via Aurelia 468 – Roma, giovedì 10 luglio dalle ore 10.00 alle 13.00.
All’ordine del giorno:– Revisione della bozza finale del documento “Finanza internazionale e agire morale” .– Comunicazione sul 3° Seminario Settimane Sociali “Come stanno cambiando l’economia e la finanza?” (Milano, 18 ottobre 2003).
23 Luglio 2003

Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro

Dal 23/07/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Incontro Gruppo "Scuola-Lavoro"

Roma - Circ.ne Aurelia, 50
Mercoledì 23 luglio p.v., alle ore 15.30, presso la sede della CEI – Circonvallazione Aurelia 50 Roma, si svolgerà l´incontro del Gruppo "Scuola–Lavoro".E´ molto opportuno che i temi e le prospettive riguardanti la riforma, e in particolare il rapporto tra istruzione e formazione professionale, siano esaminati insieme da chi rappresenta il mondo della scuola e quello del lavoro.All´OdG, la discussione sul DPEF e le sue implicazioni per mondo della scuola e la formazione professionale.Introdurrà il prof. Graziano Trerè, presidente IAL.
Don Bruno Stenco, direttore UNESUDon Paolo Tarchi, direttore UNPSL
PS – LA SEGRETERIA "FORMA" SI RIUNISCE SEMPRE IN CEI ALLE ORE 14.30
26 Luglio 2003

Fondazione Migrantes

Dal 26/07/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Incontro Regionale sull'emigrazione sarda
- Organizzato da Migrantes Regionale Sardegna e CRAIES -

MANDAS (CA)
Il 26 luglio 2003 a Mandas (CA), la Migrantes Regionale Sardegna ed il CRAIES organizzano la settima Giornata Regionale per le Migrazioni sul tema: "Il ruolo delle municipalità d´origine per i sardi che vivono nel mondo".Essa vuole essere occasione di incontro, di riflessione di verifica e di proposta. Il problema della mobilità umana caratterizzerà il futuro del mondo, in una rinnovata fusione di popoli. La Giornata vuole anche aiutare a comprendere i problemi e le sofferenze di tanti fratelli, secondo la dottrina sociale della Chiesa, nella prospettiva del Terzo Millennio.Questo il programma della Giornata:
9,30 – S. Messa celebrata nella Parrocchia di S. Giacomo a Mandas.11,00 – Assemblea e Incontro culturale – Presiede S. E. Mons. Antonio Vacca, Vescovo di Alghero e Bosa ed incaricato della CES per le migrazioni. Saluto del Sindaco di Mandas, Dott. Umberto Oppus.– "Il ruolo delle municipalità d´origine per i sardi che vivono nel mondo" – relatore Prof. Giuseppe Spiga. Segue un dibattito con il moderatore Avv. Eligio Simbula, Presidente CRAIES. Sono previsti gli interventidi: Avv. on. Dino De Poli, Presidente Fondazione Cassamarca Treviso; Mons. Luigi Petris, Direttore generale Migrantes; Presidenti delle Federazioni e dei Circoli Sardi nel mondo; Rapp.ti FAES e delle Associazioni regionali in Emigrazioni: ACLI – AITEF – ANFE – CRAIES – E. LUSSU – F. SANTI –FILEF – Rapp.ti degli immigrati.Chiude i lavori l´intervento del Dr. Matteo Luridiana, Assessore regionale al Lavoro.La serata sarà allietata dai gruppi Folk di Guasila e di Sinnai, durante la quale verranno assegnati riconoscimenti e premi.
Segreteria organizzativaCRAIES – Via San Giovanni, 410 – Cagliari. Tel.e fax 070/491203 –e–mail:craies@tin.it

28 Luglio 2003

Fondazione Migrantes

Dal 28/07/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Incontro Regionale Migrantes (SERES)

Palma di Montechiaro (AG)
Il 28 luglio 2003, gli uffici Migrantes (SERES) di Agrigento e Acireale, organizzano a Palma di Montechiaro (AG), presso il Palazzo Ducale, un Incontro interdiocesano di preghiera e di studio sul tema: "Due diocesi insieme con i migranti per una Parrocchia in cammino con Gesù a servizio dell´uomo". Presiede l´Incontro S. E. l´Arcivescovo Mons. Pio Vittorio Vigo, Vescovo di Acireale.
Questo il programma dell´Incontro:
Ore 10,00 – a Palma M. – piazza del Monastero – Saluto e messaggio di Don Vincenzo Di Mauro, Direttore Diocesano Migrantes di Acireale.Ore 11,30 – Visita ai monumenti di Palma M. "Città del Gattopardo".Ore 16,30 – Palazzo Ducale – Saluto del Sindaco di Palma M. Dr. Gaetano Falsone e di altri sindaci presenti– e del Delegato dell´Arcivescovo Mons. C. Ferraro–Agrigento– Modera Don A. Serina–Migrantes di Agrigento.Relatore, Mons. Luigi Petris, Direttore Generale della Migrantes sul tema: "Chiesa e Migrazioni: Nasce un mondo nuovo: Una cooperazione tra i popoli che passi per la solidarietà e nel rispetto delle culture particolari".– Interventi programmati– Comunicazioni e testimonianze di: Paolo Grasso, responsabile "Emergency" – di Biagio Palumbo, Coordinatore "Centro permanenza temporanea" di Agrigento – Mohamed Ahmed Mustafa, per i rapporti con i profughi di lingua araba.Ore 18,30 – Solenna Concelebrazione Eucaristica presieduta da S. E. l´Arcivescovo, Mons. Pio V. Vigo.
Note informative:SERES – Agrigento – Tel. 0922/968018 – Fax 0922/402457SERES – Acireale – Tel. 095/643143–643289
31 Luglio 2003

Ufficio Nazionale per la pastorale delle vocazioni

Dal 31/07/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

3° Forum del CNV e dei responsabili vocazionali degli istituti di vita consacrata (Sassone-Ciampino 23-25 Ottobre 2003)

Sassone- Ciampino
TEMALa vita consacrata nell´impegno ecclesiale a favore di una nuova cultura vocazionale nel territorio. Come?
DATA 23– 25 Ottobre 2003
LUOGOIstituto Madonna del Carmine, Via Doganale,1 Sassone Ciampino
DESTINATARIMembri del Consiglio CNV, Direttori dei Centri Regionali Vocazioni, Responsabili Generali degli istituti maschili e femminili di vita consacrata
OBIETTIVORivitalizzare negli istituti di vita consacrata la spiritualità di comunione, perchè sia a fondamento e al servizio della pastorale vocazionale unitaria
3 Agosto 2003

Servizio Nazionale per il progetto culturale

Dal 03/08/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Laboratorio teatrale - Lavori in corso: teatro e corpo

Rifugio Salmurano, Valgerola (So)
Per dare continuità al proposito di promozione teatrale e agli obiettivi educativi e sociali prefissi, la Federgat, propone dei momenti formativi atti a sviluppare le capacità teatrali delle varie realtrà giovanili nel mondo cattolico italiano.
L'incontro è rivolto a 25 giovani di età compresa tra i 18 ed i 25 anni e si svolgerà dal 3 al 9 agosto. L'iniziativa, promossa dalla Federgat, è organizzata in collaborazione con il Servizio nazionale per il progetto culturale, l'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, l'Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro, il Servizio nazionale per la pastorale giovanile della CEI.
14 Agosto 2003

Ufficio Nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese

Dal 14/08/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Assassinio di p. Mario Mantovani, comboniano - Lettera del Direttore Nazionale

Uganda
Carissimi amici, proprio mentre in Italia si consumava il rito massimo dell'estate - il ferragosto - è stato barbaramente assassinato nel Nord Est dell'Uganda il p. Mario Mantovani, missionario comboniano di 84 anni. Originario di Orzinuovi (provincia di Brescia) si trovava in Uganda dal 1957. Con lui è stato ucciso un giovane confratello di soli 29 anni. I dettagli della notizia sono stati riportati ampiamente da MISNA, dai giornali e dai telegiornali. Ognuno di noi, e tante comunità, avranno certo saputo unirsi alla preghiera e al dolore dei familiari, degli amici, dei comboniani e della martoriata gente della terra dove padre Mario ha trascorso quasi 50 anni della sua vita. Da parte mia ho la possibilità di riportarvi alcuni stralci di lettere che p. Mario ha spedito ad una comunità di Lucca con cui manteneva contatti di affetto e di aiuto spirituale e materiale. Ho fiducia che aprire queste pagine del "libro delle missioni" ch'egli ha contribuito a scrivere come testimone e martire, aiuterà a capire cosa comporta per la vita quotidiana di tanta gente la situazione di guerriglia che da tempo investe il Nord Uganda e ci rafforzerà nella fede e nella dedizione del nostro servizio perché le nostre Chiese siano sempre più missionarie. Quaresima 2003 "Recentemente ho lasciato la mia missione di Cojoro per recarmi in un posto più povero e isolato. La misissne ha 13 cappelle costruite con fango ed erba; dovrò visitarle, incontrare nei villaggi i miei nuovi parrocchiani. Qui in Karamoja si fanno molti raduni con la gente, specie con gli uomini anziani perché capiscano che la pace è la salvezza dell'Uganda e della loro terra. Il Signore mi conceda forza e serenità ... Chiedo aiuto alla vostra preghiera perché l'elastico troppo tirato può spezzarsi. L'Uganda sta vivendo da tempo una situazione sociale di grave difficoltà, di paura, di incertezza, a causa di gruppi di guerriglieri e ribelli che assaltano, rubano, uccidono e rapiscono ragazzi e ragazze. Si vive in un isolamento forzato: le strade sono infestate dai ribelli, è pericoloso andare a far provviste di cibo e medicine, a portare e prelevare la posta. Io cerco di mantenere il contatto con la gente, condividendo la loro situazione di povertà e di paura. Ma è sempre più difficle ... per questo chiedo la vostra preghiera!". Pasqua 2003 "Cristo risorto è l'unica nostra speranza e quindi, anche qui in Karamoja, anche se la nostra vita è sempre in pericolo, ho cancellato dal dizionario la parola pessimismo. Il Signore ci vuole bene: è testimone il mistero del suo sangue sparso per tutti. Ieri è venuto un giovane guerriero e mi ha chiesto una tazza di acqua perché aveva una grande sete. Gli ho risposto: 'beviamola insieme!'. Ho visto i suoi occhi illuminarsi. Ha capito, anche se era ancora pagano, che ero a disposizione della persona completa. Una settimana fa una povera donna che aveva perso sei figli, colpiti da una strana malattia, forse colera, mi disse: 'I miei figli li hai visti tu!'. Risposi che in quel tempo ero alla missione di Cojoro. La povera donna cristiana continuò: 'I loro occhi erano belli come le stelle'. La sera guardo il cielo stellato e riconosco i loro occhi che brillano e mi rassereno". Se vi è possibile chiedete ai vostri giornali diocesani di non passare in silenzio questo ennesimo dono di vita di un missionario mentre vi auguro, nel meritato riposo, di considerare l'urgenza che episodi così drammatici ci impongono: "Il cristiano è un uomo di pace non un uomo in pace ... fare la pace è la sua vocazione (d. Primo Mazzolari). Fraternamente, d. Giuseppe Andreozzi
30 Agosto 2003

Servizio Nazionale per la pastorale giovanile

Dal 30/08/2003 al 01/01/1970 ore 01:00

Vette d'infinito

In contemporanea al Pellegrinaggio alla Croce dell’Adamello è stata pensata una iniziativa, per incoraggiare a livello locale la riscoperta della montagna come luogo prezioso di pastorale giovanile. In tutte le regioni d’Italia esistono delle vette (più o meno alte): sabato 30 o domenica 31 agosto si organizza un pellegrinaggio, in comunione con i giovani dell’Adamello e con quelli che in altre zone d’Italia faranno il medesima gesto. Il SNPG mette a disposizione una traccia per l’animazione e dà visibilità a tutti i partecipanti, nel sito www.giovani.org. La traccia per l’animazione del pellegrinaggio sarà scaricabile da internet, così come la scheda di iscrizione (on line fino al 29 agosto). L’iniziativa si collega idealmente ad un fatto storico: all’inizio del secolo scorso, Giovanni Acquaderni (fondatore dell’AC insieme a Mario Fani) promosse l’iniziativa di dedicare al Redentore le cime delle montagne,erigendovimonumentali croci,statue o tempietti votivi.La proposta venne incoraggiata e benedetta da Papa Leone XIII, e così ogni regione o diocesi fece sorgere una chiesa o una croce o una statua sul monte più elevato dei dintorni.In un primo momento furono interessante 19 vette,una per regione (ad esempio in Emilio il monte Cimone, in Lombardia il monte Guglielmo). Ma molti altri monumenti sorsero un po’ dovunque, per l’impegno di comitati locali o di privati. Riscoprire questi ed altri segni di fede in cima alle montagne (o colline) della propria terra fa sentire con maggior forza il richiamo che la montagna ha esercitato sugli uomini di ogni generazione, invitandoli a guardare verso l’alto,ad aprirsi all’infinito, a invocare il Creatore.
1 2 3 420