Ufficio Nazionale per l'Ecumenismo e il dialogo interreligioso
Direttore: Bettega Don Cristiano
Circonvallazione Aurelia, 50 00165 Roma
06 66398335
06 66398223
Cerca
In Evidenza
16/11/2016
Il Convegno fa parte degli appuntamenti previsti per il 5° centenario della Riforma; il programma del Convegno è frutto della riflessione comune della Consulta dell'Ufficio Nazionale per l' ecumenismo e il dialogo interreligioso della CEI e dei rappresentanti della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia.
Dalla dichiarazione del Concilio Vaticano II sulle relazioni della Chiesa con le religioni, Nostra Aetate (numero 3)
La Chiesa guarda anche con stima i musulmani che adorano l'unico Dio, vivente e sussistente, misericordioso e onnipotente, creatore del cielo e della terra, che ha parlato agli uomini. Essi cercano di sottomettersi con tutto il cuore ai decreti di Dio anche nascosti, come vi si è sottomesso anche Abramo, a cui la fede islamica volentieri si riferisce. Benché essi non riconoscano Gesù come Dio, lo venerano tuttavia come profeta; onorano la sua madre vergine, Maria, e talvolta pure la invocano con devozione. Inoltre attendono il giorno del giudizio, quando Dio retribuirà tutti gli uomini risuscitati. Così pure hanno in stima la vita morale e rendono culto a Dio, soprattutto con la preghiera, le elemosine e il digiuno.
Schede di approfondimento
Ecumenismo
 
18-25 gennaio 2016
Il fascicolo, quest’anno si ispira al passo di I Pietro 2,9 “Chiamati per annunziare a tutti le opere meravigliose di Dio”, è predisposto dal Consiglio Ecumenico delle Chiese e dal Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani. La sua elaborazione è stata affidata al gruppo ecumenico della Lettonia. L’edizione italiana riporta l’introduzione di S.E. Mons. Bruno Forte (Commissione Episcopale CEI per l'Ecumenismo e il Dialogo...
Le relazioni tra la Chiesa Cattolica e le Chiese Ortodosse nel loro insieme
Si è svolto a Bari nei giorni 23-25 novembre il Convegno Annuale dell'Ufficio Nazionale per l'Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della Conferenza Episcopale Italiana dal titolo: "Unica è la Sposa di Cristo" Le relazioni tra la Chiesa Cattolica e le Chiese Ortodosse nel loro insiemeLuogo del Convegno è stato l'Hotel Parco dei Principi.E' stato presente al Convegno anche Sua Eminenza il Cardinale Valter Kasper, già Presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani; sono stati presenti inoltre in larga misura Vescovi e Archimandriti delle varie Chiese Ortodosse e Chiese Orientali Ortodosse presenti in Italia, come anche delle Chiese cattoliche di rito bizantino che arricchiscono la cristianità del nostro Paese.
01/08/2016
«La memoria è fonte di pace e di futuro» «Qui prego, col dolore nel cuore, perché non vi siano più tragedie come questa, perché l’umanità non dimentichi, sappia vincere con il bene il male. Dio conceda all’amato popolo armeno e al mondo intero pace e consolazione.
01/08/2016
«Fedeltà alla bussola del Vaticano II» «Fu sempre pastore totalmente dedito al bene dei sacerdoti e dei fedeli tutti, nel segno di una solida fedeltà alla bussola del Concilio Vaticano Secondo»: con queste parole papa Francesco ha definito il cardinale Loris Francesco Capovilla, scomparso il 26 maggio, in un telegramma indirizzato a mons. Francesco Beschi, vescovo di Bergamo; nel telegramma il papa ha voluto ricordare anche quanto il cardinale Capovilla ha fatto per far conoscere Giovanni XXIII « della cui memoria fu zelante custode e valido interprete».
28/07/2016
Roma (NEV), 27 luglio 2016 – Sono i promotori dei “corridoi umanitari” – la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI), la Tavola Valdese e la Comunità di Sant’Egidio – i vincitori del premio “Terra e Pace” 2016, un riconoscimento che l’omonimo comitato assegna il 5 agosto, anniversario della bomba atomica su Hiroshima (5 agosto 1945). La cerimonia ufficiale si terrà a Roma, dalle 9.30 di venerdì 5 agosto, in Piazza della Rotonda al Pantheon.
01/08/2016
Nella notte tra il 26 e il 27 marzo 1996 sette monaci trappisti francesi vennero rapiti dal monastero di Tibhirine, una località dell’Atlas algerino nell’arcidiocesi di Algeri: poche settimane dopo, il 21 maggio, vennero uccisi da uomini che, nascondendosi dietro motivazioni religiose, volevano interrompere quel fecondo dialogo che grazie alla presenza e alla testimonianza della comunità di Tibhirine aveva mostrato quanto uomini e donne di buona volontà potevano fare per la pace, pur appartenendo a religioni diverse.
01/08/2016
Il domenicano Jean-Marie Tillard (1927-2000) è stato uno dei più originali teologi della XX metà del secolo, soprattutto nel campo della teologia ecumenica, al quale era stato introdotto da Yves Congar (1904-1993), del quale Tillard era stato allievo, come amava spesso ricordare. Della passione ecumenica di Tillard, la cui produzione scientifica è vasta e articolata per contenuti e generi letterari, come testimoniano le monografie L’évêque de Rome (1982), Église d’Églises. L’ecclésiologie de communion (1987) e L’Église locale. Ecclésiologie de communion et catholicitè (1995), viene ora proposta una prima sistematica ricostruzione da parte di Pascal Watine Christory, che ha dedicato la sua tesi di dottorato discussa presso la Facoltà di Teologia dell’Università di Lille proprio a questo tema.
26/05/2016
Giuseppe Buffon, professore di Storia della Chiesa presso la Pontificia Università Antonianum, autore di numerosi e interessanti studi sulla storia e sulla storiografia dell’ordine francescano, offre una ricostruzione puntuale del Centro pastorale per le missioni interne in un arco cronologico, dal 1950 al 1970, che comprende gli anni del concilio Vaticano II (1959-1962), individuati come un passaggio fondamentale nel ripensamento missionario, che si confronta anche con il dialogo ecumenico.
Segnaliamo
01/08/2016
Partecipano Induisti, Ebrei, Buddhisti, Musulmani, Baha'i, e Cristiani
01/08/2016
Il dialogo e il confronto con il pubblico – dinanzi alla città e per la città – non è mai generico, perché fondato sui riscontri testuali dei Classici proposti, e reso attuale cercando di comprendere e di rispondere con rigore etico alle domande e alle sfide della vita di uomini impegnati nel passato e nel presente, affrontare le sfide del fanatismo in una società aperta e multiculturale. Ciascun incontro prevede la lettura di un Classico – scelto generalmente tra Autori delle Tradizioni ebraica, cristiana e islamica dal IX al XIII secolo – e il commento da parte di un esperto, con l’intervento di un moderatore che incoraggerà e faciliterà la più ampia discussione tra il pubblico. La serie di 9 incontri ha cadenza mensile, con inizio ad ottobre 2016 e conclusione a giugno 2017. Tutti i brani proposti sono offerti in 16° a stampa al pubblico presente; l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.
01/08/2016
Patrologo e arcivescovo di Torino, ha incarnato il modello di pastore tratteggiato dai Padri della Chiesa, in una stagione ecclesiale chiamata a tradurre nella vita del popolo di Dio le indicazioni del Concilio Vaticano II, per camminare insieme sulla strada del Vangelo,in povertà, libertà e fraternità. Una voce profetica, a tratti scomoda e infine afona; una profezia di ieri,ma gravida di futuro…
26/05/2016
In prossimità del quinto centenario dell’atto nel quale tradizionalmente e simbolicamente si vede l’inizio della Riforma protestante (31 ottobre 1517), la Facoltà Teologica del Triveneto e l’Istituto di Studi Ecumenici “San Bernardino” di Venezia propongono alcune iniziative per aiutare a riflettere sul significato che, da parte cattolica, è possibile riconoscere in questo evento e nei processi religiosi, culturali, politici ad esso in vario modo collegati.
26/05/2016
Il tema della giornata, che si concluderà con la veglia, si inserisce nel percorso iniziato nella veglia di apertura della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (SPUC): “Chiamati per annunziare a tutti e opere meravigliose di Dio” (cfr 1 Pietro 2, 9)
VADEMECUM per la pastorale delle parrocchie
newsletter
Firenze 2015
Siti segnalati