HomeNotizieVademecum per la pastorale delle parrocchie cattoliche verso gli orientali..

Vademecum per la pastorale delle parrocchie cattoliche verso gli orientali non cattolici

basilica-di-san-nicola-di-b
È disponibile on line il testo del Vademecum per la pastorale delle parrocchie cattoliche verso gli orientali non cattolici, a cura dell’Ufficio Nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso e dell’Ufficio Nazionale per i problemi giuridici.
I fedeli orientali non cattolici, nel loro insieme, costituiscono ormai la seconda comunità religiosa presente in Italia. Per questa ragione, gli Uffici della CEI competenti per materia hanno preparato questo sussidio pratico, destinato anzitutto ai parroci, agli operatori pastorali e ai responsabili delle istituzioni educative cattoliche, per rispondere in modo corretto alle loro richieste soprattutto in occasione della celebrazione dei sacramenti o di alte circostanze significative.
La prima parte del sussidio presenta in modo sintetico alcuni elementi dottrinali utili per comprendere il profilo delle Chiese orientali non cattoliche in Italia. La seconda parte fornisce indicazioni relative alla condivisione del culto liturgico sacramentale, con specifica attenzione ad alcuni temi: la communicatio in sacris, i matrimoni misti, l’ammissione alla piena comunione nella Chiesa cattolica, le esequie, le benedizioni, i luoghi di culto, la catechesi.
02 Marzo 2010

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.