HomeNotizie
Turismo

Turismo e sport, ossia beni culturali

itinerari

Giovedì 20 marzo è la volta di Ivrea, la scorsa settimana era Campobasso e Senigallia, prima ancora Ancona; in aprile sarà Napoli, poi Sotto il Monte, Faenza, Matera, Roma e Cascia. Più che convegni, quelli messi in fila dall’Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport rimandano a uno stile di lavoro, che valorizza i referenti territoriali e costruisce una rete tra soggetti diversi, a partire da amministrazioni e istituzioni locali. Nel segno di una presenza cultuale, attenta alla domanda di spiritualità e alla valorizzazione di itinerari significativi.
“Abbiamo immaginato un appuntamento itinerante su tutto il territorio nazionale – spiega il direttore dell’Ufficio, mons. Mario Lusek – disseminato in dieci tappe e scaglionato da gennaio a luglio”.
Tre i filoni d’interesse:

  • la tematica dei pellegrinaggi (nuove e vecchie vie di pellegrinaggio, spiritualità della strada, itinerari religiosi legati ai santuari);
  • turismo, anche nelle sue forme di turismo religioso (le esperienze di lavoro del progetto Policoro, l’ospitalità di carattere religioso, il nascente progetto dei “Parchi culturali ecclesiali”);
  • sport e tempo libero (formazione degli educatori, la risorsa pastorale dello sport in parrocchia, la “Scuola di pensiero” per un umanesimo nel mondo dello sport).

L’appuntamento di giovedì 20 marzo ad Ivrea si colloca nell’orizzonte delle Scuole di pensiero: “Non vogliamo cambiare lo sport – aggiunge mons. Lusek – ma fare in modo che le nostre comunità cristiane, assumendolo non solo come mezzo, ma anche come valore, lo possano un po’ trasfigurare, renderlo migliore di come l’hanno incontrato, ridandogli un po’ di in-utilità, di lucidità e di gratuità.
“Vogliamo – conclude, citando Benedetto XVI  – che l’attività sportiva sia illuminata da Dio, mediante Cristo, perché i valori che esprime siano purificati ed elevati, in modo da poter lanciare una nuova proposta sportiva ed educativa”.

19 Marzo 2014

Agenda »

Sabato 28 Gennaio 2023
LUN 23
MAR 24
MER 25
GIO 26
VEN 27
SAB 28
DOM 29
LUN 30
MAR 31
MER 01
GIO 02
VEN 03
SAB 04
DOM 05
LUN 06
MAR 07
MER 08
GIO 09
VEN 10
SAB 11
DOM 12
LUN 13
MAR 14
MER 15
GIO 16
VEN 17
SAB 18
DOM 19
LUN 20
MAR 21
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Corso FC19 - Diacono sentinella del suo tempo
L´Ufficio Nazionale per la pastorale della salute della CEI, organizza un Corso di formazione per diaconi permanenti nella pastorale della salute dal 27 al 29 gennaio 2023 presso il Centro di spiritualità "Il Carmelo" di Ciampino (RM).I diaconi permanenti vivono una felice stagione di ripresa della loro presenza nella pastorale della salute. Il loro percorso di formazione vede in questa occasione una tappa importante. Il titolo scelto per questo evento richiama la prospettiva di un approfondimento del proprio servizio nel senso di renderlo sempre più attuale e corrispondente alle esigenze dei sofferenti del nostro tempo. I diaconi per loro natura perseguono una direzione profetica: la loro attenzione per il mondo della salute è un richiamo per la Chiesa tutta a prestare attenzione a chi attraversa momenti di sofferenza o porta nella propria carne i segni della fragilità.Scarica il programmaIscriviti online
In questo link la pagina del sito del Servizio Nazionale dedicata all’iniziativa.  
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Incontro di formazione online con interpreti della LIS
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Lezione presso l‘Università di Macerata