Hai cercato: Risultati da 1 a 20 di 86.

Carlo Maria Martini: credenti aggrappati sull'abisso

rubrica, 20 Ottobre 2015

«Io ritengo che ciascuno di noi abbia in sé un non credente e un credente, che si parlano dentro, si interrogano a vicenda, si rimandano continuamente interrogazioni pungenti e inquietanti l’uno all’altro. Il non credente che è in me inquieta il credente che è in me e viceversa». Con queste parole Carlo Maria Martini apriva (…)

» da Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose

Cristo capo nel pensiero dei Padri

rubrica, 16 Marzo 2017

Il tema del Seminario, "Cristo capo nel pensiero dei Padri: l'esegesi biblico-patristica della figura di Cristo nella dottrina ecclesiologica patristica", dice immediatamente l'importanza della ricerca per le ricadute che essa può avere sulla riflessione ecclesiologica contemporanea. Infatti, l'indagine non aveva lo scopo di un recupero archeologico fine a se stesso; era evidente a tutti i (…)

» da Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose

Francesco ai Domenicani: misericordia architrave che sorregge la vita della Chiesa

rubrica, 22 Luglio 2016

“L’architrave che sorregge la vita della Chiesa è la misericordia. Tutto della sua azione pastorale deve essere avvolto dalla tenerezza e nulla del suo annuncio e della sua testimonianza verso il mondo può essere privo di misericordia”: scrive così il Papa nel suo messaggio indirizzato a Fra Bruno Cadoré, Maestro generale dell’Ordine dei Predicatori, noti anche come Padri Domenicani.

» da Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose

Il rabbino Sacks: la linea d'ombra delle religioni

rubrica, 18 Dicembre 2015

Dio non è morto. Anzi. Al contrario di quanto predetto dalla maggiore parte dei pensatori occidentali negli ultimi tre secoli, le forze della secolarizzazione stanno arretrando sotto la pressione di una crescente adesione alle religioni organizzate. La predizione, illustrata e motivata nell’ultimo libro di Jonathan Sacks (fino al 2013 rabbino capo del Regno Unito e del Commonwealth) contiene però corollari preoccupanti. Porterà a un aumento degli estremismi? A un moltiplicarsi della violenza commessa in nome di Dio che ha segnato l’inizio del XXI secolo? Secondo Sacks, che ha da poco completato una serie di presentazioni del suo nuovo libro Not in God’s Name («Non nel nome di Dio») negli Stati Uniti, è possibile, ma non inevitabile.

» da Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose