HomeSanto del GiornoSanti Ponziano e Ippolito

Santi Ponziano e Ippolito

A cura di Matteo Liut

L’unità della Chiesa è il bene supremo per la comunità dei credenti, un tesoro che va difeso e custodito sempre. È questo il messaggio che si cela dietro alla storia dei martiri Ponziano e Ippolito, entrambi morti in Sardegna attorno al 235 a causa dei lavori forzati cui erano stati condannati dall’imperatore Massimino.
Ponziano era stato Papa dal 230 fino al momento della deportazione: per non lasciare la Chiesa senza pastore aveva rinunciato al Pontificato nel momento in cui venne esiliato. Il secondo era un anti-papa, un sacerdote particolarmente intransigente che nel 217 si era opposto al Papa eletto per “eccesso di zelo”. Massimino quindi aveva esiliato quelli che per lui erano i due “capi” della Chiesa. Ma Ippolito alla fine aveva riconosciuto l’autorità di Ponziano ed era morto da vero martire in piena comunione.

Altri Santi

Santa Radegonda, regina (VI sec.); san Benildo Romançon, religioso (1805-1862).