HomeNotizieS.E. Mons. Crociata:”Porre nella giusta luce il fenomeno della pedofilia”

S.E. Mons. Crociata:”Porre nella giusta luce il fenomeno della pedofilia”

crociata3
“La Chiesa riconosce l’assoluta drammaticità e gravità del fenomeno e ribadisce il proprio impegno ad affrontare i casi che si presentino. Al contempo esprime l’impegno costante in campo educativo e formativo, che costituisce il centro della sua missione, impegno che assorbe, possiamo dire, la totalità della sua vita e del ‘personale’ religioso, ecclesiastico e laico che partecipa a questo impegno”. Con queste parole S.E. Mons. Mariano Crociata, Segretario Generale della Cei, ha introdotto nella conferenza stampa del 25 maggio 2010, alcune considerazioni pastorali circa l’attenzione al fenomeno della pedofilia, sul quale si sono concentrate la gran parte delle domande dei giornalisti. “Senza sottovalutare l’assoluta gravità del fenomeno – ha detto  – sarebbe una distorsione profonda dell’ottica con cui guardare alla vita della Chiesa nel suo insieme, prenderla in considerazione solo da questa prospettiva”.
Mons. Crociata ha quindi affermato: “La Chiesa in realtà è ferita da questi fatti in se stessa e insieme alle vittime. La totalità dei credenti, e tra essi degli educatori, svolge ordinariamente in maniera valida, positiva, spesso esemplare e qualche volta in modo eroico il proprio servizio. Pertanto è importante porre nella giusta luce questo fenomeno”. Come vescovi, ha aggiunto il Segretario Generale della Cei “dobbiamo affermare che si constata la maturità della larghissima maggioranza dei fedeli di fronte a quanto avvenuto. Non abbiamo notizie di abbandoni o di cali di iscrizioni. I fedeli vogliono che il problema sia affrontato con decisione per risolverlo e superarlo”. Poi, riflettendo sullo stato della vita della Chiesa italiana alla luce degli scandali della pedofilia ha aggiunto: “La realtà delle cose che ci appare è che il popolo dei credenti prova orrore per queste cose, vuole chiarezza perché i fatti siano affrontati e risolti, perché la vita della Chiesa possa crescere in qualità. Questa che può essere vista come una grave e drammatica situazione, in realtà può consentire un ‘salto di qualità’ che è quanto il popolo di Dio vuole”.
Mons. Crociata ha anche riferito che “è volontà dei vescovi di accompagnare chi vive questi problemi, tanto le vittime quanto i sacerdoti che ne fossero responsabili con gli strumenti necessari ed adeguati. Una volontà quindi di farsi carico di tutti”.
25 maggio 2010

Agenda »

Mercoledì 21 Novembre 2018
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
MER 28
GIO 29
VEN 30
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
Il corso, che si terrà ad Assisi dal 18 al 23 novembre 2018, vuole offrire a cappellani e operatori pastorali che iniziano questo ministero o che sentono l’esigenza di un’ulteriore preparazione, alcuni elementi fondamentali di pastorale della salute.Essere accanto al malato, come «presenza e azione della Chiesa per recare la luce e la grazia del Signore a coloro che soffrono e a quanti se ne prendono cura» (cfr La pastorale della salute nella Chiesa italiana n. 19) è un compito prezioso e delicato che necessita passione e formazione.ProgrammaInformazioni logistiche 
Servizio Nazionale per la pastorale giovanile Con il Passo Giusto 2018
Il 24° appuntamento dell´iniziativa Con il Passo Giusto si svolgerà a Udine dal 19 al 22 novembre 2018. L´incontro è rivolto ai nuovi incaricati di pastorale giovanile.
Ufficio Nazionale per l‘ecumenismo e il dialogo interreligioso Convegno Nazionale UNEDI
Il convegno si svolgerà a Milano dal 19 al 21 novembre e avrà come tema la custodia del creato, con relatori da parte ortodossa, cattolica e protestante. 
Ufficio Nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese Corso formazione nuovi direttori e vice direttori CMD
Segreteria Generale Giornata delle claustrali