HomeNotizieRisposta all'amore, verità dell'esistenza

Risposta all'amore,
verità dell'esistenza

cnv
Si celebra domenica 29 aprile la 49ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni, che invita a riflettere sul tema: “Le vocazioni dono della Carità di Dio”.
Il Papa, nel suo Messaggio, ricorda che “in ogni tempo, alla sorgente della chiamata divina c’è l’iniziativa dell’amore infinito di Dio, che si manifesta pienamente in Gesù Cristo”. Dopo aver esortato ad “aprire la nostra vita a questo amore” e “alla perfezione dell’amore del Padre” a cui “ci chiama Gesù Cristo ogni giorno”, auspica che “nella Chiesa si creino le condizioni favorevoli affinché possano sbocciare tanti «sì», quali generose risposte alla chiamata di amore di Dio”.
Per questo chiede che “le Chiese locali, nelle loro varie componenti, si facciano «luogo» di attento discernimento e di profonda verifica vocazionale, offrendo ai giovani e alle giovani un saggio e vigoroso accompagnamento spirituale”.
Nei sussidi, predisposti dal Centro Nazionale Vocazioni, approfondimenti, tracce di preghiera e materiale per l’animazione. In particolare, don Nico Dal Molin, direttore del Centro, spiega che “la verità profonda della nostra esistenza è racchiusa in questo sorprendente mistero: ogni persona umana è frutto di un pensiero e di un atto di amore di Dio… La scoperta di questa realtà è ciò che cambia veramente la nostra vita…”. In vista della Giornata, Dal Molin richiama al compito di “riannunciare la bellezza invitante di questo amore divino: esso è la molla segreta, è la motivazione che non viene meno, anche nelle circostanze più difficili”.
21 Aprile 2012

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.