HomeNotizieQuel che resta per l'eternità

Quel che resta
per l'eternità

260508-522
Il Convegno, pensato con il contributo delle due Consulte Nazionali, desidera stimolare, alla vigilia degli “Orientamenti sulla catechesi”, l’ascolto e l’apporto di ciascuno su di un tema importante e fondamentale; un’occasione per raccogliere informazioni ed esperienze che si stanno svolgendo nelle Regioni e nelle Diocesi.
Come ha spiegato mercoledì 19 giugno aprendo il Convegno mons. Guido Benzi, direttore dell’Ufficio Catechistico Nazionale, “diviene importante il volto della comunità cristiana nell’accompagnamento dell’Iniziazione cristiana, che è di tutta la comunità e non del singolo catechista o della coppia: la comunità è chiamata a riscoprire la responsabilità dei figli generati e da accompagnare nella fede, l’iniziazione è espressione di una comunità che educa con tutta la sua vita, e manifesta la sua azione dentro una concreta esperienza di chiesa-comunione”.
Gli ha fatto eco don Paolo Gentili, direttore dell’Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia, che ha sottolineato “l’importanza della cura dei primi anni dove, dopo le doglie della nascita, occorre una nuova capacità generativa, un vero parto educativo, per far crescere quel piccolo essere umano come corpo spirituale, come carne di Cristo”.
Giovedì 20 la relazione centrale “Il Battesimo come sacramento radice dell’Iniziazione cristiana e del Matrimonio cristiano. Dalla sponsalità alla figliolanza” è stata offerta da S.E. Mons. Marcello Semeraro, Vescovo di Albano e Presidente della commissione episcopale per la dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi.
Mons. Semeraro ha ripreso il carattere fondativo del sacramento del battesimo, radice dell’iniziazione cristiana, nonché degli altri sacramenti e, in particolare, del matrimonio, per concludere: “Ogni sacramento, al di là e a partire da quel che cade sotto l’osservazione dei sensi, rinvia ad una realtà che lo supera: i Sacramenti non «rimangono», perché portano la figura di questo mondo che passa. Il Battesimo è il solo sacramento che, con la Confermazione, ci «rimane»! Ci «rimane» nella condizione di «figli» con cui ci ha segnati per l’eternità”.
Il programma del Convegno è disponibile sul sito dell’Ufficio Catechistico Nazionale.
20 Giugno 2013

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.