HomeNotizieProgetto Culturale, obiettivi e iniziative

Progetto Culturale, obiettivi e iniziative

progetto-culturale
Gli Orientamenti pastorali della Chiesa italiana per il prossimo decennio, approvati dai Vescovi nel maggio 2010, invitano a sintonizzare attorno al compito educativo l’agire della comunità cristiana, in tutte le sue articolazioni, perché, facendosi discepola dell’unico Maestro, possa educare le persone alla verità dell’amore. Su questa linea guida si muovono gli intenti del Servizio nazionale per il progetto culturale per il 2010-2011. Un aspetto rilevante della questione educativa riguarda la lettura delle dinamiche che influenzano il tempo presente e gli aspetti culturali in genere. Su questo versante, il rapporto-proposta “La sfida educativa”, pubblicato dal Comitato per il progetto culturale nel settembre 2009, potrà continuare ad essere valorizzato come strumento in grado di ampliare la riflessione e sostenere la capacità della comunità cristiana di dar vita ad “alleanze” educative con la famiglia, la scuola e le forze vive dell’intera società. Un’ulteriore attenzione riguarda il futuro del Paese e si collega con le celebrazioni per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. In tale cornice, infatti, si colloca il X Forum del progetto culturale, volto a offrire un contributo originale al dibattito che la ricorrenza sta suscitando. L’appuntamento è in agenda per il 2-4 dicembre 2010, a Roma, sul tema “Nei 150 anni dell’Unità d’Italia. Tradizione e progetto”. Il rafforzamento della “rete” territoriale del progetto culturale, attraverso i referenti locali e i centri culturali cattolici è un’attenzione sempre viva, secondo le indicazioni scaturite dal Convegno ecclesiale di Verona per un “consolidamento e radicamento,sia in chiave formativa sia in prospettiva missionaria” del progetto culturale anche nell’anno 2010-2011. Il Servizio nazionale continuerà, dunque, a supportare l’attività di elaborazione e proposta del Comitato per il progetto culturale, così come proseguirà l’azione di sostegno all’animazione culturale e alla ricerca, attraverso progetti nelle tre aree: libertà personale e sociale; identità cristiana, identità nazionale e locale; fede, scienza e interpretazione del reale. Nei prossimi mesi si terrà inoltre la 46esima Settimana Sociale dei cattolici italiani (Reggio Calabria, 14-17 ottobre 2010), con l’obiettivo di declinare un’agenda di speranza per l’Italia, perché “le esigenze della giustizia diventino comprensibili e politicamente realizzabili” (Deus caritas est, 28). Con tutta la Chiesa italiana, infine, ci sentiamo proiettati verso il XXV Congresso Eucaristico nazionale (Ancona, 3-11 settembre 2011). La domanda degli apostoli al Maestro, che dà il titolo all’appuntamento – “Signore, da chi andremo?” (Gv 6,68) – accompagnerà la preghiera e la testimonianza che vede nell’Eucaristia la forma della vita quotidiana. In allegato la brochure che presenta le molteplici aree d’impegno per il prossimo anno:
29 luglio 2010

Agenda »

Venerdì 18 Gennaio 2019
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 31
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport Simposio "Euro Mediterraneo sul Turismo Religioso" (Assisi, 18-19 gennaio 2019)
Questo Ufficio Nazionale promuove il simposio sul Turismo religioso Euro-Mediterraneo in tre sessioni che si terranno nel corso del 2019 per riflettere, confrontarsi ed elaborare progetti operativi sul tema “Verso un’identità del Turismo religioso”.Tale metodologia di lavoro è stata pensata nell’ambito dell’Osserva-Laboratorio per il Turismo Religioso-culturale Euro-Mediterraneo (OLTREM), che nasce allo scopo di coordinare e supportare azioni nel campo del Turismo religioso.Il primo degli incontri, declinato sui concetti di Bellezza e Stupore e strutturato secondo la metodologia del simposio, si terrà ad Assisi il 18 e 19 gennaio 2019.La partecipazione è su invito personaleIn allegato il Programma con le Note logistiche per la partecipazione