HomeNotizie“Ponti fra la Chiesa e la strada”

“Ponti fra la Chiesa
e la strada”

oratorio
Mons. Giuliodori, nel presentare la Nota, ha richiamato la memoria e, quindi, la tradizione dell’oratorio, la sua attualità – “Sono ponti tra la Chiesa e la strada”, ha evidenziato, riprendendo un’affermazione di Giovanni Paolo II – la sua valenza ecclesiale, le molteplici iniziative che ne caratterizzano la vita. Ne ha ricordato le finalità pedagogica, richiamando lo stile oratoriano, la responsabilità di chi è chiamato a gestirlo, le linee per alleanze educative con altri soggetti territoriali.
In particolare, il Presidente della Commissione Episcopale per la cultura e le comunicazioni sociali ha evidenziato due caratteri di novità: la presenza di molti ragazzi, figli di famiglie immigrate, che provengono da altre culture, da altre confessioni cristiane e da altre religioni, che sono accolti all’interno di una precisa identità; l’attenzione per la cultura della Rete, per giovani che crescono naturalmente connessi e che nell’oratorio possono trovare un luogo che educa ad abitare anche questo ambiente.
“È la comunità cristiana nel suo complesso che anima l’oratorio: una Chiesa che annuncia il Vangelo ai ragazzi, crescendo e camminando insieme, anche con questa proposta di pastorale giovanile, che si sviluppa secondo una precisa progettualità”: Mons. Solmi ha spiegato come i talenti a cui il titolo della Nota rimanda sono proprio quelli dell’intera comunità, all’interno della quale i giovani sono destinatari di un’attenzione privilegiata, di “un progetto che ha alle spalle una lunga tradizione, ma che deve essere giocato nell’oggi”.
Il Presidente della Commissione Episcopale per la famiglia e la vita ha evidenziato la centralità delle relazioni: “L’oratorio è luogo di incontro, di dialogo, di confronto attorno ad una identità cristiana; è luogo della famiglia, che – anche quando è segnata dalla fragilità – offre così ai figli un percorso educativo attraverso una presenza sapienza e prudente, e insieme progettuale, educante e testimoniale”.
05 Aprile 2013

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.