HomeNotizie
Vocazioni

Per chi educa a scelte coraggiose

Puglisi

“Venti, sessanta, cent’anni… questa è la vita. A che serve se sbagliamo direzione?”
Le parole del beato don Pino Puglisi – ucciso nel 1993 da Cosa nostra a motivo del suo costante impegno evangelico e sociale – introducono il seminario sulla direzione spirituale in corso a Palermo (22-25 aprile). Vede la partecipazione di oltre 150 persone, tra direttori spirituali, formatori nei seminari e negli Istituti di vita consacrata, parroci, giovani sacerdoti, seminaristi ed educatori.
“Per parlare alla gente di Cristo, dobbiamo cercare di presentare la sua figura da innamorati” ha esordito – con parole di Puglisi – mons. Domenico Dal Molin, direttore dall’Ufficio nazionale per la pastorale delle vocazioni che ha promosso il seminario, dal titolo Accompagnare i giovani al coraggio delle scelte sullo stile del beato Pino Puglisi.
La straordinaria figura del Beato “nella sua bellezza, umanità e umiltà”, ha spiegato Dal Molin, è “testimonianza di santità semplice, convince non per aver compiuto cose straordinarie, ma per aver vissuto un’armonia profonda tra fede e vita, donata fino all’estremo”.
Tra i partecipanti al seminario, soprattutto sacerdoti, sia diocesani (52) che religiosi (57), religiose (43), laici (38) e seminaristi degli ultimi anni di teologia (11).
La proposta si caratterizza come condivisione di alcuni giorni di studio teorico-pratico, di preghiera, di fraternità e comunione. Offre una serie di spunti teologici, spirituali e pastorali che, uniti a concreti orientamenti psico-pedagogici, possono aiutare l’educatore nel servizio di accompagnamento spirituale e vocazionale.“Venti, sessanta, cent’anni… questa è la vita. A che serve se sbagliamo direzione?”
Le parole del beato don Pino Puglisi – ucciso nel 1993 da Cosa nostra a motivo del suo costante impegno evangelico e sociale – introducono il seminario sulla direzione spirituale in corso a Palermo (22-25 aprile). Vede la partecipazione di oltre 150 persone, tra direttori spirituali, formatori nei seminari e negli Istituti di vita consacrata, parroci, giovani sacerdoti, seminaristi ed educatori.
“Per parlare alla gente di Cristo, dobbiamo cercare di presentare la sua figura da innamorati” ha esordito – con parole di Puglisi – mons. Domenico Dal Molin, direttore dall’Ufficio nazionale per la pastorale delle vocazioni che ha promosso il seminario, dal titolo Accompagnare i giovani al coraggio delle scelte sullo stile del beato Pino Puglisi.
La straordinaria figura del Beato “nella sua bellezza, umanità e umiltà”, ha spiegato Dal Molin, è “testimonianza di santità semplice, convince non per aver compiuto cose straordinarie, ma per aver vissuto un’armonia profonda tra fede e vita, donata fino all’estremo”.
Tra i partecipanti al seminario, soprattutto sacerdoti, sia diocesani (52) che religiosi (57), religiose (43), laici (38) e seminaristi degli ultimi anni di teologia (11).
La proposta si caratterizza come condivisione di alcuni giorni di studio teorico-pratico, di preghiera, di fraternità e comunione. Offre una serie di spunti teologici, spirituali e pastorali che, uniti a concreti orientamenti psico-pedagogici, possono aiutare l’educatore nel servizio di accompagnamento spirituale e vocazionale.

22 Aprile 2014

Agenda »

Lunedì 04 Luglio 2022
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
MER 13
GIO 14
VEN 15
SAB 16
DOM 17
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
MER 27
GIO 28
VEN 29
SAB 30
DOM 31
LUN 01
MAR 02
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Progetto formativo "Camici Gialli"
Corso a livello nazionale per la formazione iniziale di formatori al volontariato spirituale e relazionale nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie. Il Corso è rivolto a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni.L´obiettivo è quello di preparare formatori nel progetto “Camici gialli”, per la promozione della presenza di giovani volontari di animazione spirituale negli ospedali sotto la guida delle cappellanie di riferimento.Scarica la scheda del progettoIscriviti online