HomeNotizieParrocchia e ASL insieme per arrivare a tutti
Salute

Parrocchia e ASL insieme
per arrivare a tutti

2404180-022

Lunedì 29 luglio è stato firmato l’accordo per il Progetto “Infermiere di comunità in parrocchia” (o “Infermiere di parrocchia”). Promosso dall’Ufficio Nazionale per la pastorale della salute, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale Roma 1 in qualità di partner tecnico, il progetto intende sperimentare la presenza di un infermiere di comunità inviato dalla ASL in parrocchia. La rete di contatti e relazioni sociali sul territorio, tipica delle parrocchia, con i suoi agenti pastorali, viene messa a disposizione del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) per far emergere i bisogni e le necessità della popolazione. Dopo aver raccolto istanze e necessità, un referente di pastorale della salute condivide i dati con l’Infermiere di Parrocchia che si incaricherà di attivare procedure e servizi utili al soddisfacimento delle richieste. Il progetto ha richiesto un anno di lavoro per essere definito, partendo dalla necessità manifestata da chi si occupa di sanità territoriale di individuare coloro che sono “irragiunti” dal SSN, in quanto esclusi dalle comuni reti sociali di contatto. Un progetto che vuole combattere la “cultura dello scarto” attraverso un metodo sussidiario di azione pubblico-privato. Il progetto verrà sperimentato – a livello locale – in tre regioni italiane: Piemonte, Lazio, Basilicata.

29 Luglio 2019

Agenda »

Domenica 26 Gennaio 2020
LUN 20
MAR 21
MER 22
GIO 23
VEN 24
SAB 25
DOM 26
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 31
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Corso di formazione per diaconi permanenti in pastorale della salute
Questa formazione si fonderà su una chiara posizione teologica rispetto al sacramento dell’ordine nel grado del diaconato permanente, sull’acquisizione di una sensibilità specifica al dolore innocente e la maturazione di una risposta matura di servizio di fronte ad ogni sofferenza. Altra necessità sarà la disponibilità a riconoscere i temi attuali di bioetica che si incontrano nel ministero.Le due giornate di Assisi 2020 fanno seguito alla prima giornata sul diaconato permanente in pastorale della salute realizzata nel 2018 e ai laboratori dedicati al tema realizzati negli ultimi due Convegni nazionali di Pastorale della Salute.L’intenzione è di salire un ulteriore gradino verso la definizione di un percorso completo di formazione e inquadramento, sia iniziali che continuativi, del diaconato permanente dedicato alla pastorale della salute; ministero che è chiamato a contribuire in modo determinante -quale ministero soglia- alla Chiesa in uscita, a patto di raggiungere maggior chiarezza identitaria, prima ancora che operativa e di impegno.Programma