HomeNomineMons. Testore Vescovo di Acqui

Mons. Testore Vescovo di Acqui

19 gennaio 2018

Acqui Terme
S.E. Mons. Luigi TestoreACQUI


Il Papa ha nominato Vescovo della diocesi di Acqui Mons. Luigi Testore, del clero dell’arcidiocesi metropolitana di Milano, finora Responsabile della Comunità Pastorale “Beato Paolo VI” a Milano.
Mons. Testore è nato a Costigliole d’Asti, provincia e diocesi di Asti, il 30 aprile 1952. Si è trasferito a Saronno (VA) dove ha ottenuto la maturità scientifica. Nel 1972 è stato accolto nel Seminario arcivescovile di Milano e, frequentato il regolare ciclo di studi, ha conseguito il baccalaureato in Teologia. È stato ordinato sacerdote l’11 giugno 1977.
Mons. Testore ha ricoperto i seguenti incarichi: Insegnante di lingue nel Seminario Minore di Seveso dal 1977 al 1980; Segretario particolare del Card. Carlo Maria Martini dal 1980 al 1986; Vice-Direttore dell’Ufficio amministrativo dal 1986 al 1988; Responsabile dell’Ufficio Contabilità Unificata dal 1988 al 1995; Direttore dell’Ufficio amministrativo dal 1990 al 1995; Economo diocesano dal 1995 al 2012; Vicario episcopale di Settore dal 1995 al 2012; Presidente della Caritas Ambrosiana dal 2005 al 2013; Parroco di San Marco in Milano dal 2012 al 2016; Responsabile della Comunità Pastorale “Beato Paolo VI” dal 2017 ad oggi.
Amministratore della Fondazione G.B. Guazzetti Onlus e dal 2006 al 2013 è stato coordinatore della pastorale delle parrocchie di Milano di San Bartolomeo, S. Maria Incoronata, S. Simpliciano e S. Maria del Carmine. Ha assunto, inoltre, la presidenza di vari enti diocesani: Consiglio per la Cassa diocesana Legati dal 1994 al 2006; Consiglio di Amministrazione della G.S.C. S.R.L. dal 1994 al 2008; Consiglio di Amministrazione dell’Opera Pia delle Chiese e case Povere dal 1995 al 2007; Commissione Tecnica dal 1997 al 2001; Consiglio di Amministrazione dell’Opera Diocesana per la Preservazione e Diffusione della Fede dal 2001 al 2006 della quale era stato anche Direttore dal 1995 al 2001; Consiglio di Amministrazione della Fondazione Caritas Ambrosiana dal 2005 al 2013; Consiglio di Amministrazione della Fondazione Luigi Moneta dal 2006 al 2013.
È stato, infine, Membro di diversi Consigli e Commissioni diocesane: Consiglio Presbiterale dal 1990 al 1995; Consiglio degli Affari Economici dal 1989 al 1995; Consiglio Episcopale dal 1995 al 2012; Commissione arcivescovile per le nuove figure di ministerialità laicale dal 1997 al 2006; Congregazione di Conservatori della Veneranda Biblioteca Ambrosiana dal 1995 al 1997, 1998 al 2007, e Consiglio di Amministrazione della Fondazione Carlo Maria Martini dal 2013 al 2016.
Il 10 febbraio 1996 è stato nominato Prelato d’Onore di Sua Santità.

Agenda »

Domenica 18 Novembre 2018
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
MER 28
GIO 29
VEN 30
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
La Pastorale della salute si muove dentro un contesto culturale che nel corso del tempo ha cercato di trovare possibili risposte al problema della sofferenza e in modo particolare alla sofferenza innocente. Oggi come non mai questo problema sfida la ragione moderna e se spesso si preferisce spostare il problema o cercare di relativizzarlo rimane sempre una domanda aperta davanti ai grandi dramma della storia umana.Rispondendo a un´esigenza manifestata da più parti di approfondire una tematica che sta particolarmente a cuore ai diaconi permanenti, si terrà ad Assisi, dal 17 al 18 novembre 2018, il Seminario di approfondimento sui temi del diaconato nel mondo della salute.Scarica il programmaIscrizioni online
Segreteria Generale 2a Giornata dei Poveri
Il corso, che si terrà ad Assisi dal 18 al 23 novembre 2018, vuole offrire a cappellani e operatori pastorali che iniziano questo ministero o che sentono l’esigenza di un’ulteriore preparazione, alcuni elementi fondamentali di pastorale della salute.Essere accanto al malato, come «presenza e azione della Chiesa per recare la luce e la grazia del Signore a coloro che soffrono e a quanti se ne prendono cura» (cfr La pastorale della salute nella Chiesa italiana n. 19) è un compito prezioso e delicato che necessita passione e formazione.ProgrammaInformazioni logistiche