HomeNotizieL’ecumenismo della gentilezza
Ecumenismo

L’ecumenismo della gentilezza

Ecumenismo

Dal 18 al 25 gennaio si celebra in tutte le diocesi italiane la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. “Ci trattarono con gentilezza” (At 28,2) è il tema scelto per questa edizione.

Per l’animazione è stato prodotto un sussidio, preparato dalle Chiese cristiane di Malta e Gozo, che offre alla meditazione alcuni testi biblici. La presentazione italiana del sussidio porta le firme di S.E. Mons. Ambrogio Spreafico, Vescovo di Frosinone-Veroli-Ferentino e Presidente della Commissione Episcopale per l’ecumenismo e il dialogo, del Pastore Luca Maria Negro, Presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, e del Metropolita Gennadios, Arcivescovo Ortodosso d’Italia e Malta ed Esarca per l’Europa Meridionale.

«L’ospitalità – vi si legge – è una virtù altamente necessaria nella ricerca dell’unità tra cristiani. È una condotta che ci spinge ad una maggiore generosità verso coloro che sono nel bisogno. La nostra stessa unità di cristiani sarà svelata non soltanto attraverso l’ospitalità degli uni verso gli altri, pur importante, ma anche mediante l’incontro amorevole con coloro che non condividono la nostra lingua, la nostra cultura e la nostra fede».

17 Gennaio 2020

Agenda »

Giovedì 20 Febbraio 2020
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
I destinatari sono principalmente i "quadri intermedi" degli Hospice cattolici e di ispirazione cristiana. Il percorso formativo è mirato ad accompagnare il percorso professionale, umano e spirituale di chi quotidianamente è chiamato a dare sollievo al malato terminale ed alla sua famiglia, a partire dalla condizione residenziale del paziente.Le lezioni si svolgeranno il mercoledì dalle ore 15 alle 17. Per poter andare incontro alle esigenze dei turni di lavoro, ciascuna lezione sarà proposta “in presenza” due volte.Per maggiori informazioni clicca quiIscriviti online alla lezione 1b