HomeNotizieLatina, il Papa nomina Mons. Crociata
Vescovi

Latina, il Papa nomina Mons. Crociata

Crociata
Martedì 19 novembre il Papa ha nominato Vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno S.E. Mons. Mariano Crociata, finora Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana.
L’annuncio è stato dato dal Cardinale Presidente nel corso di un breve momento con collaboratori e dipendenti della CEI. Il Card. Angelo Bagnasco ha ringraziato a nome di tutta la Chiesa italiana per l’esempio di fede, di fedeltà e di intelligente obbedienza con cui Mons. Crociata ha svolto il suo servizio.
“Questo era un ufficio che non mi sarei mai immaginato di ricoprire; da ciò ho imparato che si può essere chiamati anche a cose impensate” ha chiosato il Segretario Generale, aggiungendo: “In questo compito, mi è stata a cuore e ho condiviso con voi la preoccupazione non solo per l’immagine pubblica della Chiesa in Italia, ma soprattutto per la vita delle nostre diocesi, dei Vescovi, dei preti, delle comunità, di tutti i credenti e di quanti in qualche modo stanno a osservare e cercano qualcosa per la loro esistenza e la loro segreta speranza; perciò, in questi anni intensi e talora faticosi, abbiamo operato con l’avvertenza sempre viva della responsabilità consegnata alla mia e alla nostra presenza, alle decisioni da prendere, agli adempimenti portati a esecuzione, alle parole dette e scritte”.
“Quelli che viviamo sono tempi di grandi cambiamenti per la Chiesa – ha continuato Mons. Crociata –: la figura di papa Francesco ha impresso un’accelerazione e una nuova direzione a un processo già in atto, mostrando come la Chiesa può essere soggetto di una trasformazione che conosce molteplici fattori di tipo culturale, sociale ed economico. Si tratta di un processo complesso, che vede accostati l’entusiasmo delle folle che si raccolgono attorno al Papa e la fedeltà quotidiana, talora affaticata, delle nostre comunità e, ultimamente, della nostra fede. È in questo clima che dobbiamo raccogliere l’invito del Papa a far crescere la partecipazione e la condivisione, il calore delle relazioni e la cordialità nella dedizione, una comunicazione di fede che, senza sminuire il senso dell’istituzione ma orientandola al suo fine specifico, sia attenta alla persona e alla sua situazione, come da alcuni anni – con la cura dell’educare e la ricerca dell’umano rigenerato dalla fede – stiamo imparando a fare”.
In allegato, il testo integrale del discorso di Mons. Crociata.
Nato a Castelvetrano, nella diocesi di Mazara del Vallo, il 16 marzo 1953, Mons. Crociata ha studiato al Seminario di Mazara del Vallo, conseguendo la maturità classica presso il liceo statale con il massimo dei voti. È stato alunno dell’Almo Collegio Capranica ed ha frequentato Filosofia e Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana, ottenendo il Dottorato in Teologia a pieni voti e pubblicando la tesi “Umanesimo e Teologia in Agostino Steuco“, per i tipi di Città Nuova, nel 1987. Ha scritto un manuale di Teologia fondamentale: “LaChiesa, edito da Piemme, nel 1991. I suoi numerosi articoli sulla rivista della Facoltà teologica di Palermo sono dedicati soprattutto ai rapporti tra il cristianesimo e le altre religioni. È stato ordinato il 29 giugno 1979.
Dopo l’ordinazione sacerdotale ha svolto i seguenti uffici e ministeri: Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano (1983-1986); Parroco a Marinella di Selinunte (1985-1989); Arciprete-Parroco della Chiesa Madre di Marsala (1989-2007). È stato anche: Assistente diocesano d’Azione Cattolica; Membro della Commissione Centrale nel Sinodo diocesano; Segretario del Sinodo diocesano; Vicario Foraneo; Membro del Direttivo del Consiglio Presbiterale diocesano; Membro del Collegio dei Consultori; Ordinario di Teologia Fondamentale e Direttore del Dipartimento di Teologia delle religioni alla Facoltà Teologica di Sicilia, in Palermo; Docente di Teologia Fondamentale e Cristologia all’Istituto di Scienze Religiose di Mazara del Vallo.
Il 16 luglio 2007 è stato nominato Vescovo di Noto ed ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 6 ottobre dello stesso anno. Il 25 settembre 2008 è stato nominato Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana.
Al momento è anche Presidente della Fondazione di Religione “Santi Francesco d’Assisi e Caterina da Siena” e Membro della Presidenza del Comitato del 5° Convegno ecclesiale nazionale.
19 novembre 2013

Agenda »

Venerdì 14 Dicembre 2018
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 30
LUN 31
MAR 01
MER 02
GIO 03
VEN 04
SAB 05
DOM 06
LUN 07
MAR 08
Il nuovo organismo dell´UCN è affidato al coordinamento di don Salvatore Soreca e don Giorgio Bezze. e ha come membri  il Prof. Michele Aglieri, Sr. Giancarla Barbon, Dott.ssa Katia Bolelli, Dott.ssa Anna Teresa Borrelli, don Andrea Cavallini, don Luigi Donati Fogliazza, don Maurizio Mirai, Prof. Don Ubaldo Montisci, P. Rinaldo Paganelli e Dott.ssa Avv. Angela Pesce.Fra i suoi obiettivi:a) proseguire il monitoraggio delle principali iniziative italiane in campo formativo, anche mediante l’utilizzo e l’arricchimento del portale www.formazionecatechisti.it;b) sostenere le realtà diocesane e associative con la stesura e la pubblicazione di un Vademecum per la formazione che recepisca gli studi più aggiornati in materia, nonché la disponibilità a interventi sul territorio per rileggere l’impostazione delle prassi formative;c) proporre nell’autunno 2019 una sessione di formazione rivolta ai direttori UCD e ai referenti formativi delle diocesi, delle regioni e delle realtà associative, con particolare attenzione a quegli ambiti in cui non è già attiva un’esperienza analoga (p. es.: i rapporti tra catechesi e altre azioni ecclesiali, la costruzione di un itinerario; le resistenze consce o inconsce alla formazione; i nuovi scenari della formazione degli adulti);d) formulare proposte circa la costituzione di un Settore UCN stabile dedicato alla formazione.