HomeNotizieLa sfida della trascendenza
Cultura

La sfida della trascendenza

110405-155

Giovedì 28 agosto Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della CEI, è intervenuto al XV Corso dei Simposi Rosminiani con una relazione dal titolo: “L’attualità del personalismo rosminiano nel contesto del post-umanesimo”. La manifestazione, in programma da mercoledì 27 a sabato 30 agosto, si tiene a Stresa (VB) presso il Colle Rosmini, sul tema “Uomini, animali o macchine? Scienze, filosofia e teologia per un nuovo umanesimo”, ed è organizzata dal Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa insieme al Servizio Nazionale per il progetto culturale.
Il Segretario Generale, di fronte ad una platea di esperti del pensiero rosminiano, ha voluto offrire degli spunti per la riflessione in atto nella Chiesa italiana, orientata a celebrare, tra poco più di un anno, il Convegno ecclesiale di Firenze sul tema “In Cristo Gesù un nuovo umanesimo”.
In vista di Firenze Papa Francesco – ha ricordato Galantino – ha raccomandato “la responsabilità di un discernimento comunitario capace di cogliere e comprendere la realtà e, quindi, identificare strade per governarla, mirando a rendere più giusta e fraterna la comunità degli uomini”.
“La sfida del postumanesimo contemporaneo – ha affermato il Segretario Generale concludendo il suo articolato intervento – mette in guardia la Chiesa dal pericolo di una riduzione umanistica della fede, che indica un uomo trascendente e chiamato a superarsi nella propria storia e oltre essa. In questo senso la Chiesa dovrà attrezzarsi per mostrare se stessa come esperta di postumanesimo e così parlare all’uomo di oggi, illuminandone il destino alla luce dell’Evangelo”.
In allegato il testo integrale dell’intervento di Mons. Galantino.

28 agosto 2014

Agenda »

Domenica 18 Novembre 2018
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
MER 28
GIO 29
VEN 30
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
La Pastorale della salute si muove dentro un contesto culturale che nel corso del tempo ha cercato di trovare possibili risposte al problema della sofferenza e in modo particolare alla sofferenza innocente. Oggi come non mai questo problema sfida la ragione moderna e se spesso si preferisce spostare il problema o cercare di relativizzarlo rimane sempre una domanda aperta davanti ai grandi dramma della storia umana.Rispondendo a un´esigenza manifestata da più parti di approfondire una tematica che sta particolarmente a cuore ai diaconi permanenti, si terrà ad Assisi, dal 17 al 18 novembre 2018, il Seminario di approfondimento sui temi del diaconato nel mondo della salute.Scarica il programmaIscrizioni online
Segreteria Generale 2a Giornata dei Poveri
Il corso, che si terrà ad Assisi dal 18 al 23 novembre 2018, vuole offrire a cappellani e operatori pastorali che iniziano questo ministero o che sentono l’esigenza di un’ulteriore preparazione, alcuni elementi fondamentali di pastorale della salute.Essere accanto al malato, come «presenza e azione della Chiesa per recare la luce e la grazia del Signore a coloro che soffrono e a quanti se ne prendono cura» (cfr La pastorale della salute nella Chiesa italiana n. 19) è un compito prezioso e delicato che necessita passione e formazione.ProgrammaInformazioni logistiche