HomeNotizie
Cultura

La sfida della trascendenza

110405-155

Giovedì 28 agosto Mons. Nunzio Galantino, Segretario Generale della CEI, è intervenuto al XV Corso dei Simposi Rosminiani con una relazione dal titolo: “L’attualità del personalismo rosminiano nel contesto del post-umanesimo”. La manifestazione, in programma da mercoledì 27 a sabato 30 agosto, si tiene a Stresa (VB) presso il Colle Rosmini, sul tema “Uomini, animali o macchine? Scienze, filosofia e teologia per un nuovo umanesimo”, ed è organizzata dal Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa insieme al Servizio Nazionale per il progetto culturale.
Il Segretario Generale, di fronte ad una platea di esperti del pensiero rosminiano, ha voluto offrire degli spunti per la riflessione in atto nella Chiesa italiana, orientata a celebrare, tra poco più di un anno, il Convegno ecclesiale di Firenze sul tema “In Cristo Gesù un nuovo umanesimo”.
In vista di Firenze Papa Francesco – ha ricordato Galantino – ha raccomandato “la responsabilità di un discernimento comunitario capace di cogliere e comprendere la realtà e, quindi, identificare strade per governarla, mirando a rendere più giusta e fraterna la comunità degli uomini”.
“La sfida del postumanesimo contemporaneo – ha affermato il Segretario Generale concludendo il suo articolato intervento – mette in guardia la Chiesa dal pericolo di una riduzione umanistica della fede, che indica un uomo trascendente e chiamato a superarsi nella propria storia e oltre essa. In questo senso la Chiesa dovrà attrezzarsi per mostrare se stessa come esperta di postumanesimo e così parlare all’uomo di oggi, illuminandone il destino alla luce dell’Evangelo”.
In allegato il testo integrale dell’intervento di Mons. Galantino.

28 Agosto 2014

Agenda »

Sabato 28 Maggio 2022
LUN 23
MAR 24
MER 25
GIO 26
VEN 27
SAB 28
DOM 29
LUN 30
MAR 31
MER 01
GIO 02
VEN 03
SAB 04
DOM 05
LUN 06
MAR 07
MER 08
GIO 09
VEN 10
SAB 11
DOM 12
LUN 13
MAR 14
MER 15
GIO 16
VEN 17
SAB 18
DOM 19
LUN 20
MAR 21
Ufficio Nazionale per la pastorale della salute Progetto formativo "Camici Gialli"
Corso a livello nazionale per la formazione iniziale di formatori al volontariato spirituale e relazionale nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie. Il Corso è rivolto a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni.L´obiettivo è quello di preparare formatori nel progetto “Camici gialli”, per la promozione della presenza di giovani volontari di animazione spirituale negli ospedali sotto la guida delle cappellanie di riferimento.Scarica la scheda del progettoIscriviti online