Notizie

21 agosto 2018

Pio X, papa
HomeNotizieLa locanda del buon Samaritano
Salute

La locanda del buon Samaritano

241014-032

“Non esitate a ripensare le vostre opere di carità per offrire un segno della misericordia di Dio ai più poveri che, con fiducia e speranza, bussano alle porte delle vostre strutture”. Questo l’appello di Papa Francesco alle istituzioni sanitarie di ispirazione cristiana, ricevute con la Commissione carità e salute della Cei, in occasione dei 25 anni dell’istituzione della Giornata Mondiale del Malato e dei 20 anni dell’Ufficio Nazionale per la pastorale della salute.
“La storia della Chiesa italiana – ha detto il Papa – conosce tante locande del buon samaritano, dove i sofferenti hanno ricevuto l’olio della consolazione e il vino della speranza. Penso in particolare alle numerose istituzioni sanitarie di ispirazione cristiana”.
“Se c’è un settore in cui la cultura dello scarto fa vedere con evidenza le sue dolorose conseguenze – ha affermato ancora il Santo Padre – è proprio quello sanitario. Quando la persona malata non viene messa al centro e considerata nella sua dignità, si ingenerano atteggiamenti che possono portare addirittura a speculare sulle disgrazie altrui. E questo è molto grave!”
“Occorre essere vigilanti, – ha concluso Francesco – soprattutto quando i pazienti sono anziani con una salute fortemente compromessa, se sono affetti da patologie gravi e onerose per la loro cura o sono particolarmente difficili, come i malati psichiatrici. Il modello aziendale in ambito sanitario, se adottato in modo indiscriminato, invece di ottimizzare le risorse disponibili rischia di produrre scarti umani. Ottimizzare le risorse significa utilizzarle in modo etico e solidale e non penalizzare i più fragili”.
A braccio, poi, ha voluto aggiungere il suo personale grazie ai volontari e ai parroci italiani:
“Per me è stata una sorpresa. Mai avrei pensato di trovare una cosa così! Ci sono tanti volontari che lavorano in questo ambito, convinti. E questo è opera dei parroci, dei grandi parroci italiani, che hanno saputo lottare in questo campo”.
Sabato 11 febbraio, memoria liturgica della Madonna di Lourdes, si celebra la XXV Giornata Mondiale del Malato che ha come tema: Stupore per quanto Dio compie: «Grandi cose ha fatto in me l’onnipotente…» (Lc 1,49).
Manifesto, locandina, presentazione teologico-pastorale del tema, cartolina e scheda liturgica sono disponibili nel sito dell’Ufficio, insieme al Messaggio del Santo Padre.
Ecco il testo del discorso di Papa Francesco all’udienza di venerdì 10 febbraio.

10 febbraio 2017

Agenda »

Martedì 21 Agosto 2018
LUN 20
MAR 21
MER 22
GIO 23
VEN 24
SAB 25
DOM 26
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 31
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia IX INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE, DUBLINO 2018
Si svolgerà a Dublino (Irlanda) dal 22 al 26 agosto 2018 l´Incontro mondiale delle famiglie. L´Ufficio Nazionale parteciperà con una delegazione ufficiale e sarà a disposizione delle Diocesi Italiane per l´organizzazione e il supporto sul posto.Gli eventi preparatori possono essere seguiti sul sito ufficiale: www.worldmeeting2018.ieScarica il dossier infomativo