HomeLiturgia delle Ore
domenica 04 Luglio 2021

Secondi Vespri

XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - II SETTIMANA DEL SALTERIO
Grandezza Testo A A A
V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.
INNO
O Trinità beata,
luce, sapienza, amore,
vesti del tuo splendore
il giorno che declina.
Te lodiamo al mattino,
te nel vespro imploriamo,
te canteremo unanimi
nel giorno che non muore. Amen.
1 ant.
Sacerdote per sempre è Cristo Signore,
          alleluia.
SALMO 109, 1-5. 7    Il Messia, re e sacerdote
Bisogna che egli regni finché non abbia posto tutti i suoi
nemici sotto i suoi piedi
(1 Cor 15, 25).
Oracolo del Signore al mio Signore: *
   «Siedi alla mia destra,
finché io ponga i tuoi nemici *
   a sgabello dei tuoi piedi».
Lo scettro del tuo potere stende il Signore da Sion: *
   «Domina in mezzo ai tuoi nemici.
A te il principato nel giorno della tua potenza *
   tra santi splendori;
dal seno dell'aurora, *
   come rugiada, io ti ho generato».
Il Signore ha giurato e non si pente: *
   «Tu sei sacerdote per sempre
      al modo di Melchisedek».
Il Signore è alla tua destra, *
   annienterà i re nel giorno della sua ira.
Lungo il cammino si disseta al torrente *
   e solleva alta la testa.
1 ant.
Sacerdote per sempre è Cristo Signore,
          alleluia.
2 ant.
Il nostro Dio è nei cieli:
          tutto esiste per la sua parola, alleluia.
SALMO 113 B    Lode al vero Dio
Vi siete convertiti a Dio, allontanandovi dagli idoli per
servire al Dio vivo e vero
(1 Ts 1, 9).
Non a noi, Signore, non a noi, †
   ma al tuo nome da’ gloria, *
   per la tua fedeltà, per la tua grazia.
Perché i popoli dovrebbero dire: *
   «Dov’è il loro Dio?».
Il nostro Dio è nei cieli, *
   egli opera tutto ciò che vuole.
Gli idoli delle genti sono argento e oro, *
   opera delle mani dell’uomo.
Hanno bocca e non parlano, *
   hanno occhi e non vedono,
hanno orecchi e non odono, *
   hanno narici e non odorano.
Hanno mani e non palpano, †
   hanno piedi e non camminano; *
   dalla gola non emettono suoni.
Sia come loro chi li fabbrica *
   e chiunque in essi confida.
Israele confida nel Signore: *
   egli è loro aiuto e loro scudo.
Confida nel Signore la casa di Aronne: *
   egli è loro aiuto e loro scudo.
Confida nel Signore, chiunque lo teme: *
   egli è loro aiuto e loro scudo.
Il Signore si ricorda di noi, ci benedice: †
   benedice la casa d’Israele, *
   benedice la casa di Aronne.
Il Signore benedice quelli che lo temono, *
   benedice i piccoli e i grandi.
Vi renda fecondi il Signore, *
   voi e i vostri figli.
Siate benedetti dal Signore *
   che ha fatto cielo e terra.
I cieli sono i cieli del Signore, *
   ma ha dato la terra ai figli dell’uomo.
Non i morti lodano il Signore, *
   né quanti scendono nella tomba.
Ma noi, i viventi, benediciamo il Signore *
   ora e per sempre.
2 ant.
Il nostro Dio è nei cieli:
          tutto esiste per la sua parola, alleluia.
3 ant.
Servi di Dio, piccoli e grandi,
          lodate il suo nome, alleluia.
Quando il seguente cantico si canta,
l’Alleluia
si può ripetere anche più volte a ogni versetto o semiversetto.
CANTICO   Cfr. Ap 19, 1-7   Le nozze dell'Agnello
Alleluia.
Salvezza, gloria e potenza sono del nostro Dio; *
   veri e giusti sono i suoi giudizi.
Alleluia.
Lodate il nostro Dio, voi tutti, suoi servi, *
   voi che lo temete, piccoli e grandi.
Alleluia.
Ha preso possesso del suo regno il Signore, *
   il nostro Dio, l'Onnipotente.
Alleluia.
Rallegriamoci ed esultiamo, *
   rendiamo a lui gloria.
Alleluia.
Sono giunte le nozze dell'Agnello; *
   la sua sposa è pronta.
3 ant.
Servi di Dio, piccoli e grandi,
          lodate il suo nome, alleluia.
LETTURA BREVE
2 Ts 2, 13-14
                                                                        
   Noi dobbiamo rendere sempre grazie a Dio per voi, fratelli amati dal Signore, perché Dio vi ha scelti come primizia per la salvezza, attraverso l’opera santificatrice dello Spirito e la fede nella verità, chiamandovi a questo con il nostro vangelo, per il possesso della gloria del Signore nostro Gesù Cristo.
 
RESPONSORIO BREVE
R.
Grande è il Signore,
*
mirabile la sua potenza.
Grande è il Signore, mirabile la sua potenza.

V.
La sua sapienza non ha confini,
mirabile la sua potenza.
    Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Grande è il Signore, mirabile la sua potenza.
Ant. al Magn.
Gesù venne tra la sua gente,
e i suoi non l’accolsero.
A chi l’accoglie,
dà il potere di diventare figli di Dio.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE                         Lc 1, 46-55
Esultanza dell’anima nel Signore
L’anima mia magnifica il Signore *
   e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
   D’ora in poi tutte le generazioni
     mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
   e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia *
   si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
   ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, *
   ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati, *
   ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo, *
   ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri, *
   ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio *
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre *
   nei secoli dei secoli. Amen.
Ant. al Magn.
Gesù venne tra la sua gente,
e i suoi non l’accolsero.
A chi l’accoglie,
dà il potere di diventare figli di Dio.
INTERCESSIONI
Lode a Cristo, che vive in eterno per intercedere a nostro favore
   e può salvare quelli che si accostano al Padre per mezzo di lui.
   Animati da questa speranza, invochiamo il nostro salvatore:
   Ricordati, Signore, del tuo popolo.
Al tramonto di questo giorno, o sole di giustizia, noi ti preghiamo
    per tutto il genere umano,

fa’ che ogni uomo goda senza fine della tua luce intramontabile.
Rendi sempre vivo e attuale il patto di alleanza che hai sigillato
    con il tuo sangue,

santifica e rinnova la tua Chiesa, perché sia sempre pura
    e senza macchia.
Ricordati del tuo popolo, Signore,

benedici la dimora della tua gloria.
Dona incolumità e pace a quanti viaggiano in cielo,
     in terra e in mare,

fa’ che giungano felicemente alla meta desiderata.
Accogli nella tua casa le anime dei defunti,

concedi loro il perdono e la gloria eterna.
 
Padre nostro.
ORAZIONE
   O Dio, che con l’umiliazione del tuo Figlio hai risollevato l'umanità dalla sua caduta, concedi a noi tuoi fedeli una rinnovata gioia pasquale, perché, liberati dall’oppressione della colpa, possiamo partecipare alla felicità eterna. Per il nostro Signore.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.

R.
Amen.