HomeLiturgia delle Ore
martedì 19 marzo 2019

Primi Vespri

SAN GIUSEPPE SPOSO DELLA BEATA VERGINE MARIA - SOLENNITA' - LITURGIA PROPRIA 
Grandezza Testo A A A
V.
O Dio, vieni a salvarmi

R.
Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre e al Figlio
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
   nei secoli dei secoli. Amen.
INNO
Santa e dolce dimora,
dove Gesù fanciullo
nasconde la sua gloria!
Giuseppe addestra all’umile
arte del falegname
il Figlio dell’Altissimo.
Accanto a lui Maria
fa lieta la sua casa
di una limpida gioia.
La mano del Signore
li guida e li protegge
nei giorni della prova.
O famiglia di Nazareth,
esperta del soffrire,
dona al mondo la pace.
A te sia lode, o Cristo,
al Padre ed allo Spirito
nei secoli dei secoli. Amen.
 
Oppure:
 
Te, Ioseph, célebrent ágmina cælitum,
te cuncti résonent christíadum chori,
qui, clarus méritis, iunctus es ínclitæ
    casto fœdere Vírgini.
Almo cum túmidam gérmine cóniugem
admírans, dúbio tángeris ánxius,
afflátu súperi Fláminis ángelus
    concéptum púerum docet.
Tu natum Dóminum stringis, ad éxteras
Ægypti prófugum tu séqueris plagas;
amíssum Sólymis quæris et ínvenis,
    miscens gáudia flétibus.
Eléctos réliquos mors pia cónsecrat
palmámque eméritos glória súscipit;
tu vivens, súperis par, frúeris Deo,
    mira sorte beátior.
Nobis, summa Trias, parce precántibus;
da Ioseph méritis sídera scándere,
ut tandem líceat nos tibi pérpetim
    gratum prómere cánticum. Amen.
1 ant.
Da Giacobbe nacque Giuseppe, sposo di Maria;
           da lei è nato Gesù, chiamato il Cristo.
SALMO 112
Lodate, servi del Signore, *
    lodate il nome del Signore.
Sia benedetto il nome del Signore, *
    ora e sempre.
Dal sorgere del sole al suo tramonto *
    sia lodato il nome del Signore.
Su tutti i popoli eccelso è il Signore, *
    più alta dei cieli è la sua gloria.
Chi è pari al Signore nostro Dio che siede nell’alto *
    e si china a guardare nei cieli e sulla terra?
Solleva l’indigente dalla polvere, *
    dall’immondizia rialza il povero,
per farlo sedere tra i principi, *
    tra i principi del suo popolo.
Fa abitare la sterile nella sua casa *
    quale madre gioiosa di figli.
1 ant.
Da Giacobbe nacque Giuseppe, sposo di Maria;
           da lei è nato Gesù, chiamato il Cristo.
2 ant.
L’angelo Gabriele fu mandato a Nazareth
          alla sposa di Giuseppe,
          la Vergine Maria.
SALMO 145
Loda il Signore, anima mia: †
    loderò il Signore per tutta la mia vita, *
    finché vivo canterò inni al mio Dio.
Non confidate nei potenti, *
    in un uomo che non può salvare.
Esala lo spirito e ritorna alla terra; *
   in quel giorno svaniscono tutti i suoi disegni.
Beato chi ha per aiuto il Dio di Giacobbe, *
    chi spera nel Signore suo Dio,
creatore del cielo e della terra, *
    del mare e di quanto contiene.
Egli è fedele per sempre, †
    rende giustizia agli oppressi, *
    dà il pane agli affamati.
Il Signore libera i prigionieri, *
    il Signore ridona la vista ai ciechi,
il Signore rialza chi è caduto, *
    il Signore ama i giusti,
il Signore protegge lo straniero, †
    egli sostiene l’orfano e la vedova, *
    ma sconvolge le vie degli empi.
Il Signore regna per sempre, *
    il tuo Dio, o Sion, per ogni generazione.
2 ant.
L’angelo Gabriele fu mandato a Nazareth
          alla sposa di Giuseppe,
          la Vergine Maria.
3 ant.
Maria, madre di Gesù, la sposa di Giuseppe,
          prima che abitassero insieme
          apparve incinta per opera dello Spirito Santo.
CANTICO    Cfr. Ef 1, 3-10
Benedetto sia Dio,
         Padre del Signore nostro Gesù Cristo, *
   che ci ha benedetti
          con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo.
In lui ci ha scelti *
    prima della creazione del mondo,
per trovarci, al suo cospetto, *
    santi e immacolati nell’amore.
Ci ha predestinati *
    a essere suoi figli adottivi
per opera di Gesù Cristo, *
    secondo il beneplacito del suo volere,
a lode e gloria
       della sua grazia, *
    che ci ha dato
       nel suo Figlio diletto.
In lui abbiamo la redenzione
       mediante il suo sangue, *
    la remissione dei peccati
       secondo la ricchezza della sua grazia.
Dio l’ha abbondantemente riversata su di noi
      con ogni  sapienza e intelligenza, *
   poiché egli ci ha fatto conoscere
       il mistero del suo volere,
il disegno di ricapitolare in Cristo
        tutte le cose, *
    quelle del cielo
       come quelle della terra.
Nella sua benevolenza
       lo aveva in lui prestabilito *
    per realizzarlo
       nella pienezza dei tempi.
3 ant.
Maria, madre di Gesù, la sposa di Giuseppe,
          prima che abitassero insieme
          apparve incinta per opera dello Spirito Santo.
LETTURA BREVE
Col 3, 23-24
   Qualunque cosa facciate, fatela di cuore come per il Signore e non per gli uomini, sapendo che, quale ricompensa, riceverete dal Signore l'eredità. Servite a Cristo Signore.
 
RESPONSORIO BREVE
R.
L’uomo giusto
*
fiorirà come un giglio.
L’uomo giusto fiorirà come un giglio.

V.
Davanti al Signore, in eterno,
fiorirà come un giglio.
    Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
L’uomo giusto fiorirà come un giglio.
Ant. al Magn.
Servo fedele e saggio!
Il Signore gli ha affidato la sua famiglia.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE                         Lc 1, 46-55
Esultanza dell’anima nel Signore
L’anima mia magnifica il Signore *
   e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva. *
   D’ora in poi tutte le generazioni
     mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente *
   e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia *
   si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
   ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni, *
   ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati, *
   ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo, *
   ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri, *
   ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
Gloria al Padre e al Figlio *
   e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre *
   nei secoli dei secoli. Amen.
Ant. al Magn.
Servo fedele e saggio!
Il Signore gli ha affidato la sua famiglia.
INTERCESSIONI
Rivolgiamo la nostra comune preghiera a Dio, da cui
    prende nome ogni paternità in cielo e sulla terra:
    Padre nostro, che sei nei cieli, ascoltaci.
​Padre santo, che hai rivelato a san Giuseppe il mistero
     di Cristo nascosto nei secoli eterni,

donaci di conoscere e di amare sempre più il tuo
     Figlio fatto uomo per la nostra salvezza.
Tu che nutri gli uccelli dell’aria e vesti i gigli del
     campo,

dona a tutti gli uomini il pane quotidiano.
Hai affidato alle nostre mani l’opera della tua
     creazione,

concedi agli operai, agli artigiani, ai contadini
     un’adeguata ricompensa delle loro fatiche.
O fonte di ogni santità, che chiami tutti gli uomini a
     configurarsi a te,

concedi a noi, per intercessione di san Giuseppe,
     di camminare in santità e giustizia tutti i giorni
     della nostra vita.
Guarda con bontà ai moribondi e ai defunti,

fa’ che siano eternamente felici con Gesù, Giuseppe
     e Maria.
 
Padre nostro.
ORAZIONE
   O Dio onnipotente, che hai voluto affidare gli inizi della nostra redenzione alla custodia premurosa di san Giuseppe, per sua intercessione concedi alla tua Chiesa di cooperare fedelmente al compimento dell’opera di salvezza. Per il nostro Signore.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna.

R.
Amen.